club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 04 April 2020 @ 19:19 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2685/0)
Racconti (1025/0)
Saggi (20/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 01-Jan -
Thursday 30-Apr
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Thursday 02-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Friday 03-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Saturday 04-Jan -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Sunday 05-Jan -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Thursday 30-Jul
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Tuesday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  •       La stretta ... [+11]
  • Preghiera
  • Nemico invisibile
  • Foglie di libertà [+4]
  • Stai muta [+4]
  • Come Penelope
  • Il vantaggio di u... [+2]
  • Dimentica
  • Peeling Potatoes ...
  • Mattino di metà m...
  • Presente & Fu...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Preghiera   
     Wednesday, 18 March 2020 @ 09:45
     Leggi il profilo di: Armida Bottini
     Visualizzazioni: 589

    Poesie

    Falla finita Signore
    te lo chiedo dopo una notte insonne
    piena di incubi di richiami.
    Sento i bambini piangere sommessi
    vedo vecchi morire senza il tuo cohforto.
    Muiono tutti disperati senza la Fede.
    Falla finita Signore.
    Non credono in Te, si sono smarriti
    Signore, io che non ti ho mai chiesto
    niente per me stessa,
    te lo chiedo per loro.
    Tua Madre lo sapeva che eri Dio
    ti ha chiesto il miracolo di Cana
    Io che ne sono certa
    chiedo imploro comando
    con la mia Fede dubbiosa
    più piccola di un microscopico semino
    Tu che mi hai tenuto in braccio
    falla finita ora mentre nel cielo
    nei tuo cielo immenso albeggia.
    Per piacere, per amore tuo delle tue opere
    Nos consumimur. Falla finita.
    Il mio il tuo Man correggerà i miei sbagli
    perché sto diventando cieca.

     



    Preghiera | 27 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Preghiera
    Contributo di: zio-silen on Wednesday, 18 March 2020 @ 11:06
    Ecco una poesia che riesce a trasmettere in maniera potente
    i moti dell'animo. Della forma, del ritmo, del metro non mi
    curo: a chi mai potrebbero interessare, dinnanzi a tali
    emozioni?


    Stelle e un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: percefal on Wednesday, 18 March 2020 @ 11:15
    In linea con il titolo e piena compassione del momento. Questa è poesia pienamente compiuta, Come dice Zio... pure mi taccio. --- «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Lorens on Wednesday, 18 March 2020 @ 12:16
    ..."Preghiera"... una supplica a Dio con la speranza che venga
    accolta, una preghiera vera da una grande donna.

    Grazie Armida, qui ti vogliamo tutti bene.

    Un abbraccio forte,
    tante stelle ...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: marco cinque on Wednesday, 18 March 2020 @ 13:07
    Direi una preghiera dolorosa e disobbediente, che prega quello stesso Dio al quale si dice di farla finita, ma forse quel Dio che sbaglia, più che in un celeste altrove, dovremmo cercarlo in noi.
    Grazie, un saluto e un abbraccio umano

    ---
    marco cinque

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Riflessi on Wednesday, 18 March 2020 @ 13:42
    grazie a te scopro questo bellissimo palindromo latino "In girum imus nocte et consumimur igni": "giriamo in tondo nella notte e veniamo consumati dal fuoco". Non giriamo a vuoto attratti da fuochi fatui... restiamo a casa... è l'unica chance che abbiamo.

    Invio una richiesta agli admin del sito affinchè possano dotare il sito di strumenti o consigli utili per ipovedenti affinchè essi possano usufruire di questo spazio. Mi ricordo ancora la bellissima poesia di Armida sull'attesa, fate che non sia vana.
    Stelle e un caro saluto

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Lucilla on Wednesday, 18 March 2020 @ 17:52
    Un silenzioso abbraccio,Midri! --- Nel passaggio stretto della vita c’è una possibilità: la bellezza che va oltre il male, oltre la fine - ingiusta - della vita stessa. ( Wislawa Szymborska )

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Paolo_C on Wednesday, 18 March 2020 @ 20:44
    La sento vera, sincera, piena di trasporto e rabbia...e questo basta!

    ---
    Paolo C.

    Adoro unire il futile al dilettevole!

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: joshua on Wednesday, 18 March 2020 @ 21:22
     Magistra, Te magari non lo leggerai 
    (e non puoi sapere quanto mi dispiaccia)
     questo commento, ma io credo che maggiore
     è il tormento che porta a scrivere, più
     lo scritto deve essere perfetto, privo
     di ogni eccedenza che la passione
     (il pathos) detta.
    Qualcuno obietterà di certo - non Tu, che
     ami la poesia quanto l’amo io - che è
     scostumato intaccare un monito/esorcismo
     così alto o presumere di ritoccarTelo.
     
    Ma come penso che ognuno abbia una sua
     lingua, religiosa o laica, di preghiera,
     penso anche che, se si volge in poesia la
     preghiera, si debba sottostare a qualche
     poetica limitazione (limatura, direbbe
     la mia Maestra che vede sempre oltre
     ogni coltre. E oltre la coltre c’è una
     .
    Soprattutto perché più che ad una preghiera
     mi rimanda ad un sirventese di quelli tosti.
     Alla Marcabru, per capirci, anche se per
     starne all’altezza occorrerebbe un
     ulteriore lavoro metrico, per cui
     non c’è spaziotempo).
    
    
    n
    
    Falla finita Signore!
    te lo chiedo dopo una notte insonne
    Sento i bambini piangere. 
    Vedo vecchi morire senza conforto.
    Falla finita Signore!
    Io che nulla ho chiesto
    per me stessa,
    te lo chiedo per loro.
    Tua Madre lo sapeva che eri Dio
    e miracoloso.
    Ma io che ne sono incerta
    ti comando: - Smettila! -
    con la mia fede dubbiosa.
    Nos consumimur.
    Falla finita ora!
    E nessuno corregga 
    chi cieco te l’impone.
    

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: telemaco on Wednesday, 18 March 2020 @ 21:54
    Complimenti Armida, una poesia che mi ha commosso molto, non ci trovo nemmeno un'ombra di retorica, bella anche l'osservazione di Joshua, sembra un sirventese, e stranissima coincidenza, sto leggendo e traducendo proprio Marcabrù. In questo caso mi piace di più la tua poesia originale piuttosto che la versione di J (strano, di solito sarebbe il contrario), perché trabocca, e quando ce vò ce vò.

    ---
    telemaco

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Dema on Wednesday, 18 March 2020 @ 22:34
    Undicesima piaga.
    "La morte dei Saggi"

    Notti trascorse nel più totale discernimento di cosa
    dovremo implorare l'indomani.
    Padreterno salva chi come padreterno si comporta sulla
    terra.

    Intima e dolcissima supplica al Signore.

    Dema Paolo De Martini


    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Titta on Wednesday, 18 March 2020 @ 23:02
    Cara Midri qui la poesia ha davvero abbracciato il tuo cuore, anzi forse e' lui che si e' aggrappato a lei in un momento di disperazione. Tu sei la nostra voce, il tuo grido e' il nostro e la speranza deve oltrepassare i confini della paura. Siamo il popolo di Dio, siamo dei priviligiati anche se l'oggi sembra voler dirci il contrario. Un abbraccione e grazie per l' impeto dei tuoi versi. Emma. --- Titta

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: A.Sal.One on Thursday, 19 March 2020 @ 08:26

    Ho visto Papa Francesco
    solo, soletto, camminare
    per le vie di Roma verso
    Santa Maria Maggiore:
    andava a pregare per tutti
    noi.

    Mi sono commosso. Un'immagine
    di profondo significato.
    In questi frangenti la fede e
    la speranza diventano fondamentali
    piu` che mai, perche` non si vive
    (o sopravvive) di solo pane.

    Ci aiuta anche e soprattutto la

    Preghiera.

    ---
    Un putiferio di poeti
    e cosi` poca poesia!?

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: jane on Thursday, 19 March 2020 @ 13:30
    Mi dispiace ma non sono d'accordo con la tua preghiera. Non è il Signore che deve farla finita ma gli esseri umani che hanno perso l'equilibrio con la natura e la natura organismo vivente si difende per riportare un equilibrio in Terra. Dio ha dato il libero arbitrio e sta a guardare. Avrei voluto scrivere una poesia su questo momento di pandemia ma mi sono accorta che la mia poesia è stata già scritta nel 1856 in occasione del colera da una poetessa inglese“Iza’s story”, di Grace Ramsay, 1869; trad. Yel Bosco. Pertanto apprezzo le tue candide intenzioni ed accetto questa tua preghiera per la sensibilità e la generosità di cuore che dimostri. Ciao --- La poesia è la prova della vita, se la vita arde la poesia ne è la cenere.(Cohen)

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: gianna.curto on Thursday, 19 March 2020 @ 14:53
    Dalle mie parti si dice :"Aiutati che Dio ti aiuta" Sono gli uomini che devono rispettare la natura e le regole . Dio non punisce , Dio protegge E' il diavolo che ci tenta e si mette di mezzo tra noi e la nostra spiritualità. Capisco la tua rabbia in questo momento di dolore per tutto il mondo. Ma non è il momento di fare i furbi…..rispettiamo le regole restrittive. Meglio restare a casa e ….restare vivi Ti voglio bene ! --- Gianna

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: vincenzocusimano on Thursday, 19 March 2020 @ 16:09
    Mi spiace ma non l'ho apprezzata né nello stile e neppure nei contenuti. Secondo me, avrebbe dovuto intitolarsi "Preghiera all'inverso". Da una parte l'autrice vede “ vecchi morire senza il tuo conforto./Muoiono tutti disperati senza la Fede./.../Non credono in Te, si sono smarriti” ma poi prega “Falla finita Signore” Be' io credo che la fede sia un atto intimamente personale. Chi lo dice che tutti non hanno di fede? Chi lo dice che si muore senza il conforto del proprio Dio? Sono ben consapevole della tragedia che stiamo vivendo in questi giorni e la vivo in prima persona, però sono convinto che proprio per questo avremmo bisogno tutti di messaggi di speranza e di conforto. E a far ciò dovremmo contribuire anche noi piccoli poeti di questo Club (piccolo almeno io…) sforzandoci di resistere alla tentazione di inabbissarci nella disperazione. Alla prossima. --- Vincenzo Cusimano --- «La terra/La guerra/La sorte/La morte» (Giorgio Caproni - Fatalità della rima)

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: LoSpettro on Friday, 20 March 2020 @ 07:11
    Almeno quest’altra che invoca la preghiera ha un fare personale. Ha quel porsi in rapporto con la comunità in maniera molto intimista. Nessuno ha il diritto di privare la volontà della Fede in una persona e non sono di certo io quel colui che non ha rispetto per la religiosità altrui. Scusa Armida, ma ne approfitto per riprendere una discussione. Felicemente sposato, tre figli indirizzati ai sacramenti cristiani, signor Cusimano , sono cristiano, ho la mia fede e la tengo privata ed intima come provvede, dandone testimonianza scritta, proprio la signora Bottini. Lei invece, dovrebbe tenere in considerazione, in qualità di poetante, il valore dell’utilizzare un “io” ed un “noi”:

    “Noi prigionieri di noi stessi, assistiamo attoniti a improvvide razzie, vecchi abiurati e giovani ingabbiati oramai da un mondo troppo moderno. Allora… com’è bello pregare.”

    è il suo esternare della condizione difficile che noi stiamo vivendo. Noi mi considero prigioniero di me stesso e di conseguenza arrendevole, disperato e ingabbiato da un mondo troppo moderno. Permetta che questi virgolettati siano passaggi del suo modo di vedere e non una sacrosanta composizione dell’animo umano italiano, mio compreso. Lei è Vate? Ha la sublima età che permette lei d’andare profetando? Di arrendevolezza è intrisa la sua poesia “Com’è bello pregare”, cosa che credo - e non solo io - di non possedere neanche davanti ad una carovana di mezzi militari con “indosso” le bare di tantissimi deceduti che non possono essere sepolti o cremati. Ferocia, volontà, fiducia invece, condensata in riflessioni e pensieri sì molto amareggiati ma pieni di determinazione a proseguire con la ragione che ha contraddistinto illuminandone anche l’uomo. Ecco la motivazione del mio “Ma mi faccia il piacere?!?!?”. Riesce a capire o di nuovo vuole confondere le cose? E di quale offesa va parlando? Lei si sente offeso d’un gesto esilarante come fu quello di Totò che sa un po' di rivincita dell’uomo comune nei confronti di un Vate, distante, fuori dalla realtà che “e s’appiglia con lo sguardo ovunque ma senza trarre nulla”. Questa è un’analisi dei contenuti della sua poesia ma già lo fu a ridosso della stessa, come primo commento. Chiudo la diatriba. Buona giornata e grazie ancora ad Armida per il suo spazio.

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: cordaccia on Friday, 20 March 2020 @ 15:06
    Sono l'entità più numerosa di questo
    pianeta.Ogni tanto,ahinoi,ci ricordano la
    loro forza.Avranno anche loro un dio?
    Ciao Armida ,ti vogliamo bene.

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: frank69 on Friday, 20 March 2020 @ 18:49


    Commovente certamente questa tua bella preghiera
    che inizia e finisce con un “Falla finita”
    ma nella sua dolcezza non ha nulla di imperativo.
    La tua Fede richiede il miracolo, come tanta gente in questi frangenti,
    e la Fede ne fa tanti.
    Un caro saluto. frank69

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Carmen on Saturday, 21 March 2020 @ 20:52
    Io non credo nel Dio che ci hanno
    inculcato, forse non c'è nessun Dio.
    Dio sono le nostre proiezioni.
    Sono stanca di questo dico silente,
    indifferente, *censurata*, sono stufa dello
    stare a casa che per me serve a poco
    perché sono convinta che poco si sappia di
    questo virus e delle modalità di
    propagazione, ci hanno tolto la libertà di
    abbracciarci, amarci, persino di camminare
    nel nulla.
    Grazie per questa preghiera vana, perché
    Dio non c'è.

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: fred on Saturday, 21 March 2020 @ 21:53
    Molto bella e molto vera, sono d'accordo con chi dice che non può essere corretta, se la forma ha la sua importanza, e ce l'ha, ebbene questa forma è essenziale, è essa stessa veicolo di poesia.

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: ablablabla on Sunday, 22 March 2020 @ 17:55


    In girum imus nocte et consumimur igni


    Bella poesia

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: frame on Sunday, 22 March 2020 @ 18:56
    Bella, commovente e vera. Un abbraccio e un saluto anche da Rita e Serenella. Ciao Franco. --- Frame

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: lendam on Monday, 23 March 2020 @ 10:08
    Le poesie o simili non sono mai criticabili negativamente. Nel bene e nel male c'è tutto un lavoro dietro che merita rispetto. Questa in lettura, ad esempio, come la puoi giudicare. Poesia non è, racconto neppure. E' una riflessione che calza proprio a fagiuolo in questo momento tragico che stiamo vivendo. Ha il pregio di essere stata scritta prima della tragedia corona virus. Uno sfogo dell'anima turbata da eventi che accostano l'uomo più vicino alla bestia scusandomi con le bestie. L'umanità sarebbe più "umana" se prendesse esempio da loro. Tutto sommato il mio è un giudizio positivo.


    ---
    Lendam

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: dario moletti on Tuesday, 24 March 2020 @ 09:31
    perfetta come te Midri tvb

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: minosse on Wednesday, 25 March 2020 @ 03:55
    Falla finita Signore?? ...mah, più che una preghiera mi pare un ordine e anche bello stizzito. Perchè dovrebbe obbedire? Qual'è la priorità, rispetto - ad esempio - al milione di morti l'anno di diarrea di cui nessuno parla? ah, siamo bianchi, è vero. Lui era semìta, come gli arabi. Chissà da che parte sta. Di solito ci da' la precedenza, si vede che stavolta si è...diciamo...distratto. Io sto con Carmen, in tutto quello che ha scritto. Ma questo non e' il mio commento alla poesia, quanto piuttosto una reazione personale al testo: come ha ricordato qualcuno il contenuto "non è commentabile", il soggetto è sempre libero, noi ci occupiamo di piccola critica "ad uso didattico senza troppe pretese" dove diciamo la nostra sulla resa, sullo stile, sull'impatto emotivo, no? allora inizio: il tono mi sembra un po' melodrammatico, la disperazione è tangibile ma io personalmente amo forme più sobrie e silenti per esprimerla. Scrivi bene e lo sai, stavolta cadere un po' nel discorsivo era necessario visto il tono. C'è una Madre con le nozze di Cana che francamente che c'entra? C'è la pretesa di sapere che tutti muoiono senza fede. Che ne sappiamo? C'è un refuso su conforto. C'è "il mio il tuo Man" alla fine che non ho capito chi è e cosa significa, se fosse la parola inglese, appena dopo il latino per me è no, è minestrone. So di aver letto molto di meglio da te, ma è un momentaccio collettivo...anzi direi globale. Non te la prendere, è solo la mia personalissima opinione che a tanti è piaciuto, per cui... :)...aspetto la prossima.


    ---
    ***mynosse***

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: Armida Bottini on Monday, 30 March 2020 @ 11:00
    è proprio uno sfogo, rileggendo un poco mi vergogno.
    Comunque il mio grido continua a chiedere pietà e non
    finirà, finché non sarò accontentata. Grazie amici vecchi e
    nuovi, grazie per avermi dedicato il vostro tempo. Abbasso
    i nazisti! Ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Preghiera
    Contributo di: ico46 on Saturday, 04 April 2020 @ 19:10
    Cara Armida ti imploro, ti prego in ginocchio!!! non farlo, vergognarti di cosa! sono gli altri che devono. Non lasciarti piegare, (da quei quattro talebani fondamentalisti del niente) dico quattro per modo di dire, ma sono molti di più. Ho molto meditato prima di prendere questa posizione -scatenante- ma non intendo più fare l'idiota, l'ipocrita. qui ormai se nomini -per sbaglio- la nostra religione, e figure varie "ti mettono al rogo" E magari si professano anche democratici. Alla faccia, oh alla feccia? Fine della storia. Stateme bbene guagliò Mi scuso con i Napoletani. Armida ti voglio bene --- Luigi46

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2020 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.