club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 04 April 2020 @ 19:11 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2685/0)
Racconti (1025/0)
Saggi (20/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 01-Jan -
Thursday 30-Apr
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Thursday 02-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Friday 03-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Saturday 04-Jan -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Sunday 05-Jan -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Thursday 30-Jul
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Tuesday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Preghiera
  • Nemico invisibile
  •       La stretta ... [+9]
  • Foglie di libertà [+4]
  • Stai muta [+4]
  • Come Penelope
  • Il vantaggio di u... [+2]
  • Dimentica
  • Peeling Potatoes ...
  • Mattino di metà m...
  • Presente & Fu...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Patient “O”   
     Monday, 16 March 2020 @ 11:15
     Leggi il profilo di: percefal
     Visualizzazioni: 485

    Poesie




        Patient  “O”
        l’impaziente zero
        
        Quod vide,  Apollo VI.
        
        Ho deciso di curarti di sbieco,
        con versi che aprono il firmamento,
        un mondo nuovo,
        metodo sui generis
        genesis …
        Tris
        avolo!
        
        Ho fatto da cavia perché 
        volevo assumermi la responsabilità
        abilità di star bene.
        
        Fine dei piani 
        Alti e bassi, tempo,
        quota di meno lo spazio
        P-reso
        detriti del pianeta.
        
        Così pluripremiata, “Moon
        will show” imperfetto inglese
        per la prima volta il lato vero
        l’occidente oscuro cambia
        gioco di ruolo, 
        Belfie…
        Europa conta
        Punto numerali.
        



     



    Patient “O” | 15 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Patient “O”
    Contributo di: marco cinque on Monday, 16 March 2020 @ 15:39
    Sembra che il coronavirus abbia contagiato anche la poesia:
    “Io resto a casa” dice la lumaca.
    “Certo, lo faccio anch'io” replica la tartaruga.

    PS
    Naturalmente sto scrivendo con guanti e mascherina.
    baci&abbracci virtuali

    ---
    marco cinque

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: flusso on Monday, 16 March 2020 @ 20:58
    Instant poesie scritte lì un po' ubriaco un po'annoiato.

    Solo se sei bravo la scampi.

    L'hai scampata.

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: Riflessi on Tuesday, 17 March 2020 @ 11:34
    l'impaziente 0... tipo quello che esce a farsi l'aperitivo o la corsetta perchè è giovane e se ne frega? dai noi i tris-te-voli trasmisero un "adagio": "donai attenzioni ca puru sa pira crua nd'arruiri a terra" (siate cauti, anche la pera cruda a volte cade a terra prima del tempo) monito e insegnamento molto attuale direi :)

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: Lorens on Tuesday, 17 March 2020 @ 16:51
    ...Patient "0"... il riferimento al corona virus è evidente,
    col famoso paziente "zero" come una pista genetica che
    porta dritta al focolaio del covid 19 scoppiato in Baviera
    poi in viaggio per l'Italia ...

    Che dire di più? A parte il titolo ed il susseguirsi dei
    versi che assumono un'identità di tendenza o d'innovativa
    poetica seppur in formato sperimentale come nello stile
    dell'autore, il contenuto appare quasi irraggiungibile nella
    sua proverbiale logica di liricità versatile.

    ...“La Percefal Paramount Pictures” è lieta di presentare:

    -Patient "0"-

    Lingua originale = percefal azzerato (lessico sperimentale)
    Paese di produzione = Italia
    Anno = 2020
    Durata = media (speriamo breve come che sia il covid 19)
    Colore = detrito planetario (caos dinamico da ripulire)
    Audio = grida dallo spazio (tipo urlo di Munch galattico)
    Rapporto = 2,35 : 1
    Genere = umana pazienza (beato chi ce l'ha)
    Regia = Percefal
    Soggetto = cavia nel firmamento (chi me lo ha fatto fa!)
    Sceneggiatura = Percefal (Moon will show)
    Produttore = Percefal (soldi previsti dal decreto
    ministeriale)
    Casa di produzione = La Percefal Paramount Pictures
    Distribuzione (Italia)= solo locali disinfettati
    Fotografia = di Felice Guarito (scatti asettici)
    Montaggio = di Donata da Sbieco (concatenazione astratta)
    Musiche = di Lieta di Genesis (pop music cosmica)
    Scenografia = Percefal (universalmente pluripremiata)
    Costumi = tute spaziali (con amuchina in dotazione)

    Ciao
    Lorens




    ---
    Lorens

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: percefal on Tuesday, 17 March 2020 @ 17:39
    Inutile! Differenza Tra "O" e "0" sembra niente... eppure Apelle è più mio fratello e resto figlio unico.
    Apollo chi era costui?!
    L'unico Corona che trasversalmente è entrato qui porta altro nome: più visus che virus "oh" lo stupore è mai abbastanza. Vi ringrazio e scusate, questa è la strada sbagliata.

    ---
    «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: zio-silen on Wednesday, 18 March 2020 @ 10:34
    Non banale questa poesia d'attualità. Cruda e, a tratti,
    sconvolgente:

    "Ho deciso di curarti di sbieco,

    un mondo nuovo,
    metodo sui generis
    genesis …
    Tris
    avolo!"

    I condomini, dai balconi, cantano "volare" a squarciagola
    e microfonati. All'ammezzato una famiglia piange un
    congiunto morto di coronavirus... forse il trisavolo. Che
    tempi!

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: Elysa on Wednesday, 18 March 2020 @ 17:18
    la tua solita e non scontata creatività, anche se non è il
    mio genere la apprezzo.

    ---
    Elysa

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: Lucilla on Wednesday, 18 March 2020 @ 17:55
    Riferimenti allo sbarco sulla luna, alla situazione
    attuale...ma mi ci perdo.

    ---
    Nel passaggio stretto della vita c’è una possibilità: la bellezza che va oltre il male, oltre la fine - ingiusta - della vita stessa.
    ( Wislawa Szymborska )

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: joshua on Wednesday, 18 March 2020 @ 21:24
    Sì, vero, la storia – quella pluridecorata - non ama mostrare il lato B in bertoldesca posa, motivo per cui mal si sposa ad una verità e, a volte, neanche a mezza, a meno che non la si guardi da un al di là (anche linguistico. Il che, si sa, potrebbe apparire la strada sbagliata a chi l’ippogrifo non ce l’ha. O si scrive celà o ce là? Bah, l’importante è non essere Onesto...lo traduco in broccolino o itanglese, ovviamente, altrimenti tradurrei Onusto o Vetusto o financo Inveterato). j

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: jane on Thursday, 19 March 2020 @ 13:35
    Ahahhah mi fa ridere, la trovo come una barzelletta.

    ---
    La poesia è la prova della vita, se la vita arde la poesia ne è la cenere.(Cohen)

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: frank69 on Friday, 20 March 2020 @ 19:10


    Apprezzata per l’originalità di porre in poesia un argomento scientifico,
    che mal si pone in versi, e il suo bel gioco di parole.

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: Armida Bottini on Sunday, 22 March 2020 @ 17:50
    Con te, ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: ablablabla on Sunday, 22 March 2020 @ 17:59
    Ho fatto da cavia perché
    volevo assumermi la responsabilità
    abilità di star bene.

    Gran bella poesia

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: frame on Sunday, 22 March 2020 @ 18:47
    belle allitterazioni, nonsense ben assestati e assennati. Affondi, sprofondi e spropositi ben proposti, sempre secondo il tuo stile. Bravo --- Frame

    [ ]

    Patient “O”
    Contributo di: minosse on Wednesday, 25 March 2020 @ 04:06
    la poesia alla Pollock. Parole sparse su tela. Una stella per i colori --- ***mynosse***

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2020 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.