club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 04 April 2020 @ 19:31 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2685/0)
Racconti (1025/0)
Saggi (20/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 01-Jan -
Thursday 30-Apr
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Thursday 02-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Friday 03-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Saturday 04-Jan -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Sunday 05-Jan -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Thursday 30-Jul
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Tuesday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Foglie di libertà [+5]
  •       La stretta ... [+11]
  • Preghiera
  • Nemico invisibile
  • Stai muta [+4]
  • Come Penelope
  • Il vantaggio di u... [+2]
  • Dimentica
  • Peeling Potatoes ...
  • Mattino di metà m...
  • Presente & Fu...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Angoscia   
     Monday, 17 February 2020 @ 14:00
     Leggi il profilo di: stefano_parenti
     Visualizzazioni: 280

    Poesie



    Era morte la terra le pietre
    gli ulivi assassinati

    vidi anche un volo discendere.


     



    Angoscia | 8 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Angoscia
    Contributo di: Carmen on Monday, 17 February 2020 @ 16:45
    Non rendi tanto l'angoscia personale quanto un sentimento oggettivo. Siamo però lontani dal male di vivere montaliano, tuttavia percepisco in queste poche righe quell'apatia che fa pesante ogni cosa, persino il parlare. L'ultima frase compendia ciò che voglio dire: parlare è vano, precipita nel baratro con la vita stessa ogni speranza. L'angoscia ha tante sfaccettature per chi la conosce. In me prevale il mutismo, ma anche nel tuo caso ci siamo molto vicini. --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: marco cinque on Monday, 17 February 2020 @ 17:51
    Si capisce e ancor più si percepisce un legame con la natura, ma il primo verso, impaginato così, sembrerebbe contenere un refuso, forse un accapo e una virgola risolverebbero:
    “Era morte
    la terra, le pietre
    gli ulivi assassinati...”
    Il problema comunque è la coniugazione, imperfetto e passato remoto rimandano questa angoscia a qualcosa di non attuale. Fosse per me coniugherei tutto al presente.
    Grazie comunque


    ---
    marco cinque

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: Riflessi on Monday, 17 February 2020 @ 19:25
    Immagini crude e decise in pochi versi che richiamano uno di quei dormiveglia da incubo che durano tutta una notte dove l'angoscia deriva da una sensazione preludio/presagio di catastrofe imminente o una sorta di apocalisse (qui ecologica?) dove la terra è infertile, la vita vegetale e quella animale cessano di esistere.

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: Paolo_C on Tuesday, 18 February 2020 @ 21:55
    Intendevi rifarti alla divinazione tramite il volo degli uccelli tanto praticata
    nell’antichità?
    Non riesco comunque a valutare questi pochi versi che mi lasciano un po’
    indifferente; pare traspaia un retrogusto Ungarettiano ma il componimento
    non sembra completamente sviluppato, ho la sensazione che manchi
    qualcosa.

    Ciao



    ---
    Paolo C.

    Adoro unire il futile al dilettevole!

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: vincenzocusimano on Thursday, 20 February 2020 @ 11:44
    Potrebbe trattarsi di un Haiku occidentalizzato con l'utilizzo del corretto "salto semantico" (Kireji) tra i primi due versi e il terzo. In realtà tale genere di componimento non dovrebbe avere alcun titolo in modo da non condizionare l'impulso emozionale che deve provocare nel lettore. Potrebbe trattarsi altresì di una poesia neoermetica. Ad ogni modo, piacevole ed elegante --- Vincenzo Cusimano --- «Hai la debolezza di voler stupire. Cerchi versi splendidi per cose lontane; dovresti trovarli per cose che ti sono vicine» (Basho)

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: LoSpettro on Tuesday, 25 February 2020 @ 07:31
    Come si misura la validità estetica di questa poesia breve? Un pensiero scansa un altro, non c’è una rivoluzione del linguaggio, anzi, come detto da altri, il richiamo Ungarettiano viene spontaneo. Rifletto sul sistema di espressione, sull’esigenza di comunicazione: la scelta dell’estrema brevità. Senza dubbio essa ha quell’imprimere di meditazione/considerazione nelle prime due strofe e un senso di sconcerto nell’ultima. La spezzettatura del verso, l’assenza della punteggiatura se non quel punto alla fine, l’inizio in medias res, la parola semplice e immediata, il predominare della paratassi, tutte caratteristiche che possono essere le medesime della raccolta L’Allegria del poeta iniziatore della poesia “pura”. Secondo me prevale un senso d’abbandono e perché no, di violenza, agitato con quel “assassinati” e con quel volo stroncato esattamente nella sua più naturale azione. Sarebbe il tutto enfatico se non fosse per quell’ “anche” che pare riportare ad un misurata, constatazione delle cose. Si può dire di tutto e di più. Il poeta entra nella realtà ed è partecipe all’evolversi di essa. Come se non arrivasse in tempo, come se nulla può fare, come se la violenza sulla vita prevalesse indisturbata. Per me una perfetta descrizione del senso di angoscia, che non è che la constatazione d’essere impotenti di fronte a delle grandezze superiori.

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: Lorens on Tuesday, 25 February 2020 @ 10:55
    ..."Angoscia"... mi sembra pochino pochino per elevare una
    immagine con un pensierino a lirica poetica.

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Angoscia
    Contributo di: Dema on Tuesday, 17 March 2020 @ 14:43
    Diretta come un grido di dolore.

    Dal sublime cielo ecco un Angiol forte
    a spiegato volo discendere.
    Apocalissi

    Dema Paolo De Martini

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2020 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.