club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Thursday, 02 April 2020 @ 13:38 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2685/0)
Racconti (1025/0)
Saggi (20/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 01-Jan -
Thursday 30-Apr
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Thursday 02-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Friday 03-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Saturday 04-Jan -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Sunday 05-Jan -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Thursday 30-Jul
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Tuesday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Come Penelope [+4]
  • Stai muta [+6]
  • Mattino di metà m... [+5]
  • Foglie di libertà [+3]
  • Nemico invisibile [+10]
  • Il Giornalista Sacro [+3]
  • Mocciosi [+2]
  • Coronavirus! [+3]
  • Tac! Tac! Tac!
  • Dimentica [+6]
  • Shangri La [+6]
  • Il Segnapagina [+7]
  • Il vantaggio di u... [+7]

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Portus Veneris   
     Monday, 27 January 2020 @ 17:15
     Leggi il profilo di: Elysa
     Visualizzazioni: 579

    Poesie

    Era la pioggia
    a farla da padrone,
    il mare con il suo odore
    che riempie gli spazi
    ruggiva contro
    la piccola balaustra
    nera a picco.
    Il mio cuore nella scarna chiesa
    era colmo e osava
    dopo anni di tremori,
    ho acceso una candela
    grata che tanta bellezza
    neppure il temporale
    avrebbe mai osato
    umiliare.

     



    Portus Veneris | 24 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Portus Veneris
    Contributo di: Carmen on Monday, 27 January 2020 @ 18:03
    Mia cara, non c'è male.
    Ma la leggo oggi che non sento nulla.



    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Lorens on Monday, 27 January 2020 @ 18:13
    ..."Portus Veneris"... bello scenario di una località ligure
    incantevole poeticamente descritto in versi.

    Mi permetto di sfoltire musicalmente il testo:

    Era la pioggia
    a farla da padrone,
    il mare col suo odore
    riempiva spazi
    ruggendo contro
    alla balaustra nera.

    Il mio cuore era colmo
    e nella scarna chiesa
    osava ora di più
    dopo anni di tremori.

    Accesi una candela
    grata alla bellezza
    che neanche il temporale
    azzardò ad umiliare.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: vincenzocusimano on Tuesday, 28 January 2020 @ 12:50
    Elegia della natura, dell’anima della poetessa e dell’incontro, quasi sorprendente, tra l’una e l’altra. La natura è il mare, la pioggia i loro afrori, intensa corporalità. L'anima è il luogo di culto, la fiammella della candela (e quindi una preghiera sicuramente recitata). Delizioso il contrasto. Il componimento infonde un senso di pienezza, di serenità, di pace. Buona la prosodia, anche se con qualche piccola imperfezione… Interessante, infine, dal punto di vista metrico, la versione di Lorens che però, rispetto all'originale di Elysa, perde in intimità e personalità --- Vincenzo Cusimano --- «Hai la debolezza di voler stupire. Cerchi versi splendidi per cose lontane; dovresti trovarli per cose che ti sono vicine» (Basho)

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: zio-silen on Tuesday, 28 January 2020 @ 13:12
    Qui, il titolo "toponomastico" ha ragion d'essere, e serve
    a guidare il lettore verso una specifica entità
    territoriale, altrimenti evanescente. Infatti, il
    componimento, privo del cappello, potrebbe riferirsi a
    qualunque paesino adagiato sui 7.456 Km di coste italiane.

    Quanto precede, ovviamente, non riduce la caratura del
    gioiellino in visione.

    Stelle e un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: marco cinque on Tuesday, 28 January 2020 @ 19:47
    Nel complesso mi piace, soprattutto la descrizione della
    prima strofa. Quel che ho percepito è una sorta di
    contrapposizione tra le due strofe. Il senso mi pare
    riporti molto alla filosofia e al pensiero occidentale:
    il luogo di culto diventa ricovero sicuro per difendersi
    da una natura ostile.
    Naturalmente il pensiero animista avrebbe ribaltato le
    parti e trovato rifugio negli elementi della natura,
    pregato per la grandiosità delle sue voci, il cui monito
    ci riporta alla reale misura della nostra piccolezza e
    fragilità.


    ---
    marco cinque

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: A.Sal.One on Tuesday, 28 January 2020 @ 22:57

    Portus Veneris

    Apollo Bay

    ---
    L'intelligenza poetica non e`
    ne` di tutti ne` da tutti.

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: indio on Wednesday, 29 January 2020 @ 16:10
    ...brava Elysa
    una bella poesia
    una delle tue migliori per i miei gusti...
    e
    mi piacciono tanto quei ...ruggiva, balaustra, scarna, grata.

    e la chiusa notevole con quel:

    neppure il temporale
    avrebbe mai osato
    umiliare.

    umiliare è perfetto!


    però...il però c'è sempre...
    ti invito a cambiare solo una piccola cosa

    padrone in padrona

    Era la pioggia
    a farla da padrona,

    ...che dici? sona meglio?
    un caro saluto
    indio


    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: bellinverno on Thursday, 30 January 2020 @ 02:57
    Sei arrivata ad un soffio dal farmi sentire quel mare coi
    suoi odori ed il temporale coi suoi rumori. È una bella
    poesia, complimenti.
    Un saluto a rileggerti presto.

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: trimacassi on Thursday, 30 January 2020 @ 08:59
    Sembra di respirare l'aria emanata da questa poesia, la
    pioggia...il mare...e i sentimenti che esplodono di fronte
    alla bellezza del paesaggio.
    Proprio brava Elysa.

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Titta on Thursday, 30 January 2020 @ 23:12
    Cara Elysa che versi limpidi e pacati. Bellissimi. . Hai delineato perfettamente un momento di pace assoluta lasciando il mondo al di fuori. Solo alla natura il privilegio di assistervi. Giusto cosi'. --- Titta

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: jane on Friday, 31 January 2020 @ 04:33
    La contemplazione di un bel panorama apre lo spirito alla poesia. Tipico. E quel profumo di mare si sente. Brava grazie per averlo trasmesso anche a noi. --- Auguro a tutti che questo 2020 porti equilibrio, serenità, ma soprattutto ALLEGRIA!

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: LoSpettro on Friday, 31 January 2020 @ 07:34
    Una poesia compiuta, a seconda del significato che uno riceve. Più che un'esatta descrizione del momento nel luogo, secondo me, è l'appartenenza a quel luogo che riesce a trasmettere. L'estranietà del rifugio (la chiesa) è il senso della precarietà umana ma è anche condizione di realizzazione. La complessità tutt'attorno che giunge attraverso il particolare sentore del poeta, è la tremenda forza della realtà, anzichè della "natura" come molti hanno commentato. E la candela? Qual significato possiede? Scorriamo questo simbolo e vi troviamo l'uomo, l'anima e lo spirito santo (cero, stoppino, fiamma) nella più comune concezione cristiana. In tutte le tradizioni religiose, occulte o meno essa rappresenta in ogni caso l'uomo e la sua illuminazione/purificazione. Il messaggio quindi pare chiaro: la realtà non può essere di difficile comprensione. Non può spaventare, limitare, esacerbare in continuazione. Non possiamo cambiare ciò che ci accade, ma possiamo modificare la nostra reazione. Con la ragione, con l'accettazione della capacità di rispondere consapevolmente anzichè reagire compulsivamente. Un chiaro messaggio romantico d'avanguardia (ma che va anche oltre) pari al "Viandante sul mare di nebbia" di Friedrich. Ce la vedo la tua poesia con delle pennellate su tela. La viandante Elysa, percorso il sentiero scosceso per arrivare al suo punto più estremo dell'universo, non ricorre a nessun infingimento scenografico. "Una scarna chiesa" ed una candela accesa è l'esaltazione che non ha proporzioni, illimitata come quell'Infinito del Leopardi, incommesurabile. In solitudine lei, spalle al dipinto, rende grazie. Lo spazio dell'universo non può essere continuo, omogeneo, non può essere dominato, ma una flebile fiamma indica l'ulteriore visione e il - oramai non più complesso - ordine raziocinante.

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Paolo_C on Friday, 31 January 2020 @ 23:52
    Bella e delicata, comunica una gioia intima e profonda,
    incurante dello sfondo.
    Forse la chiesa stessa sei tu che ti guardi dentro.
    Che dire, sei tra le penne che veramente meritano.

    Baci & abbracci

    ---
    Paolo C.

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Pale shelter on Saturday, 01 February 2020 @ 12:03
    è bella. si sente che venuta su da sé, senza forzature, racchiusa come da un piccolo scrigno.

    Un saluto.

    Franco

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: federicosecondo on Monday, 03 February 2020 @ 13:58
    Tenera, rilassante, naturale poesia.

    Ottima prova signora Elysa
    con una chiusa eccellente:

    grata che tanta bellezza
    neppure il temporale
    avrebbe mai osato
    umiliare.


    Alla prossima

    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: frame on Tuesday, 04 February 2020 @ 18:55
    Il mio cuore nella scarna chiesa
    era colmo e osava
    dopo anni di tremori,

    La poesia secondo ha per contorno il mare e la natura
    meravigliosa di Porto Venere, ma in quella chiesetta c'era
    dell'altro, qualcosa è successo, ed è questo mistero che la
    rende ancora più fascinosa.
    Molto carina, brava.

    ---
    Frame

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Thursday, 06 February 2020 @ 10:51
    Brava Ely.
    Bella chiesa
    Bella poesia.

    Complimenti!

    ...e saluti

    ---
    Qualsiasi cosa che sia un qualcosa di qualcos'altro
    in realtà è niente di niente.

    (Marge Simpson)

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Empatia on Wednesday, 12 February 2020 @ 18:30
    Quella chiesa a picco sul mare la conosco bene ed è meravigliosa, ma sono d'accordo con Frame è successo di più, non solo un elogio alla bellezza del luogo è qualcosa di potente, una svolta, una presa di coscenza...Scusami nel caso sia stata impertinente. È molto bella. Empatia

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: nino vicidomini on Thursday, 13 February 2020 @ 20:55


    _________________C'è grande ovazione tra di voi
    Viva i poeti, viva la poesia, viva l'amicizia.

    ---
    nino vicidomini

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: ablablabla on Monday, 09 March 2020 @ 18:36

    E il mare
    ruggiva nel mio cuore.


    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Dema on Wednesday, 25 March 2020 @ 09:39
    Ci sono momenti,

    nei quali un poeta riesce
    ad immedesimarsi in quello che scrive
    al punto tale da procuragli un'estasi descrittiva
    che lo fonde tutt'uno con l'ambiente e le sensazioni
    provate in quegli istanti.

    Penso,
    che al di là dell'amicizia poetica
    la mia valutazione mi porta
    a farti i complimenti e nello stesso tempo
    a invidiare quello che non ho vissuto
    in quella giornata di pioggia.

    Bellissima

    Dema Paolo De Martini

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: Armida Bottini on Wednesday, 25 March 2020 @ 11:13
    Fuggi ragazza fuggi! Tanti pensieri. Piangente. Ciao. --- Midri

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: lendam on Thursday, 26 March 2020 @ 18:31
    Ti dirò, a prima lettura, mi sembrava più un racconto breve che una poesia. Ma poi l'ho riletta. Embè!... E' bella, non v'è dubbio alcuno. E' una bella poesia. Ne ha tutti i connotati. Brava.


    ---
    Lendam

    [ ]

    Portus Veneris
    Contributo di: ico46 on Tuesday, 31 March 2020 @ 11:08
    Cara Elysa, il mio commento non vuole essere un contraccambiare al tuo contributo ma trovo il tuo modo di vedere e sentire simile al mio. non voglio assolutamente mettere i punti, le virgole, gli accenti come fanno troppi qui dentro nell'ultima decade, con troppa supponenza. Si!le critiche costruttive fanno veramente bene ma sempre facendo attenzione a non farle cadere dall'alto. Ogni riferimento è puramente casuale-ma non troppo- Se mi riesce ti metto tre stelle sono assente da questo sito da molto tempo non ricordo bene come fare ; ci provo! P.s Personalmente sono molto più attento al contenuto che alla forma anche se quest'ultima è molto importante, ma bisogna considerare anche l'analfabetismo di ritorno che mi riguarda. Un caro saluto a tutta la comitiva. Luigi --- Luigi46

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2020 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.