club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 25 January 2020 @ 18:14 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2683/3)
Racconti (1024/1)
Saggi (18/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Friday 01-Nov -
Friday 31-Jan
  • Premio Letterario Internazionale Il Club dei Poeti 2020

  • Saturday 02-Nov -
    Monday 30-Mar
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Sunday 03-Nov -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Tuesday 05-Nov -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Wednesday 06-Nov -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Friday 08-Nov -
    Tuesday 30-Jun
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Angoscia [+6]
  • Non assopitevi [+7]
  • Smesso
  • Sesto senso (anima) [+3]
  • Non sono quello
  • Se fosse solo un ...
  • Lupi
  • Incipit, apertura...
  • Lettera20 2020

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Ti racconto, Luna   
     Wednesday, 06 November 2019 @ 12:45
     Leggi il profilo di: Elysa
     Visualizzazioni: 513

    Poesie

    Ti racconto Luna
    di orme leggere
    nella neve, di passi
    veloci nei vicoli,
    segreti spazi di amati incontri.

    Ti racconto Luna
    di occhi sognanti
    di bambini, di candore
    che più non possiedo,
    di notturni fiori recisi.

    Ti racconto Luna
    di romantiche fattucchiere,
    di tristezze intrappolate
    in calze a rete,
    di sicuri sguardi che vacillano.

    Ti racconto Luna
    tu che muta osservi,
    tu che muta resti,
    ascoltami.



     



    Ti racconto, Luna | 17 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Ti racconto, Luna
    Contributo di: marcella on Wednesday, 06 November 2019 @ 12:55
    --- eLLa

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: vincenzocusimano on Wednesday, 06 November 2019 @ 13:51
    Anche qui, le anafore e le iterazioni (di, di, di)appesantiscono purtroppo il testo e rendono disarmonico un componimento venato peraltro di un delicato lirismo. A parte ciò, Elysa, la tua poesia mi ha commosso perché me ne ha ricordato una che scrissi anch'io sulla Luna a 17/18 anni. La differenza sta che tu parli con Lei mentre a me la Luna mi derideva :-) Un abbraccio.

    ---
    Vincenzo Cusimano ---
    «Hai la debolezza di voler stupire. Cerchi versi splendidi per cose lontane; dovresti trovarli per cose che ti sono vicine» (Basho)

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: Lorens on Wednesday, 06 November 2019 @ 17:18
    ..."Ti racconto, Luna"... sono versi, questi, di emozionale
    liricità che ispeziona immagini, ricordi, confessioni di un
    proprio vissuto che a volte torna.

    A riferimento della forma versatile usata, mi viene naturale
    osservare le quattro ripetizioni (ti racconto Luna) oltre al
    titolo, che potevano essere evitate usando un'enfasi diversa
    musicalmente scorrevole senza reiterazioni.

    Mi permetto di rivisitare la tua poesia come segue:

    Ti racconto Luna
    di orme leggere nella neve
    passi veloci nei vicoli
    segreti spazi
    oltre amati incontri

    Ancora occhi sognanti
    candore di bambini
    che più non possiedo
    come un fiore reciso

    Poi romantiche maghe
    tristezze intrappolate
    in calze a rete
    sicuri sguardi vacillanti

    Tu che da muta osservi
    in silenzio rimani
    ti prego di ascoltarmi

    ciao
    Lorens


    ---
    Lorens

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: Paolo_C on Wednesday, 06 November 2019 @ 22:20
    Graziosa --- Paolo C.

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Thursday, 07 November 2019 @ 16:07
    Toglierei la seconda e la terza luna. --- Qualsiasi cosa che sia un qualcosa di qualcos'altro in realtà è niente di niente. (Marge Simpson)

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: Carmen on Thursday, 07 November 2019 @ 16:38
    Non mi piace per l'uso dell'anafora (che
    veramente rende la lettura noiosa e
    pesante) e per la visione ingenua, puerile
    del notturno astro su cui è arduo scrivere
    senza ripetersi o banalizzare il
    contenuto.
    Sento tuttavia che non manca
    l'ispirazione, che si nutre di ricordi, si
    culla nel passato, cosa tipica del
    romanticismo femminile.
    È che quei periodi non mi appartengono
    più, sono una vecchia in un corpo ancora
    giovane.

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: nanà on Friday, 08 November 2019 @ 23:09
    *Una dolce e romantica poesia,dalla quale si può leggere "la leggerezza della vita";"la sinfonia dei colori dell'autunno";"la prospettiva d'un magico acquerello".Grazie Elysa per la tua sensibilità e la tua dolcezza che come sempre sortiscono grande emozione!

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: Titta on Saturday, 09 November 2019 @ 14:18
    Bentornata Elysa. Una poesia che a parer mio mostra un'inaspettata disillusione. Ci sono dei bei passaggi sulla scia del poetare delicato a te consono. E poi la luna e' gia' poesia ! --- Titta

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: zio-silen on Saturday, 09 November 2019 @ 15:51
    Non gradisco molto le poesie inventario.
    Disagio aggravato dalla terza stanza di cui -
    per mio limite - non riesco a cogliere
    il collegamento con il resto dell'impianto
    sorretto (presumo) da un io protagonista.

    La sensibilità, come sempre, non manca.

    Un saluto, cara Ely

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: indio on Wednesday, 13 November 2019 @ 17:27
    bella poesia...non si può dire nulla di negativo in questa
    poesia brava brava brava
    complimenti anche per quel ossimoro
    "sicuri sguardi che vacillano"
    bello!!!
    ...e vedi di essere più presente e non toccata e fuga.



    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: federicosecondo on Saturday, 16 November 2019 @ 10:35
    Brava. --- Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER - federicosecondo

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: Dema on Saturday, 16 November 2019 @ 19:25
    L'intimità del rapporto che ognugno ha con la
    "propria" luna è intrigante.

    Ognuno vede la luna come una interlocutrice silenziosa
    ma non è solo così.
    E' fonte di riflessione, profonda riflessione
    che porta immancabilmente a decisioni nella vita.

    Tramite lei parliamo a noi stessi e riusciamo
    a consigliarci.
    Chi più di noi è giudice delle nostre azioni
    e comportamenti.

    Bravissima Elisa.

    Folle è l’uomo che parla alla luna.
    Stolto chi non le presta ascolto.
    William Shakespeare

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: marco cinque on Saturday, 16 November 2019 @ 20:07
    Nella retorica occidentale la Luna è un soggetto spesso
    presente ma solitamente passivo, poiché lei è lì ad
    ascoltarci, ad accogliere i nostri pensieri e parole, le
    nostre solitudini, sempre silenziosa, misteriosa,
    paziente. Per altri popoli invece, che si ispirano a una
    cultura animista (ad esempio i Cherokee), i rapporti sono
    regolati da un principio di reciprocità: la Luna diventa
    nostra sorella e spesso è lei che ci parla, che ci
    interroga, che viene a trovarci, così come le nostre
    cugine, le stelle.
    Su questo vorrei raccontarti una storia, è la storia di
    un luogo buio e crudele, la storia di una cella della
    morte e di un prigioniero yaqui che in quel buco
    sfogliava i petali del suo conto alla rovescia. Lui si
    chiamava Fernando Eros Caro. Durante l’incontro che
    Chobeka Sepe (un’anziana donna-medicina) ebbe con lui
    nella cella delle visite, Fernando gli confidò che da
    ormai più di 20 anni non aveva potuto vedere un cielo
    notturno. Dopo qualche giorno la donna gli scrisse una
    breve lettera, che in realtà era una poesia:

    “Le lacrime erano
    un fiume dai miei occhi
    quando ti ho sentito dire
    che da più di venti inverni
    non vedevi un cielo stellato.
    Ti prometto che non lascerò
    passare inosservata
    nemmeno una stella nella mia vita
    e chiederò a ciascuna di loro
    di brillare nel tuo cuore
    e nei tuoi sogni”

    Chobeka Sepe



    ---
    marco cinque

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: jane on Wednesday, 20 November 2019 @ 10:32
    I bambini e gli animali vedono nella Luna soprattutto la Luna piena un essere animato lucente. Nel buio della notte la Luna è amica confidente. Una poesia consolatoria di una solitudine riempita. E c'è sempre nelle tue poesie un grazia una regressione allo stato più puro e fanciullesco, un estremizzare uno scomporre ai termini più semplici l'esistenza che guarda caso in trova la felicità l'armonia, sempre nell'espressione fanciullesca di un'infanzia propriamente felice la tua. Ma non per tutti è così.

    ---
    “Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili”

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: A.Sal.One on Wednesday, 27 November 2019 @ 23:25

    Ti racconto, Luna

    nelle tue fasi.

    ---
    L'intelligenza poetica non e`
    ne` di tutti ne` da tutti.

    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: trimacassi on Monday, 09 December 2019 @ 08:32
    Versi brevi ma incisivi, poche strofe e nel complesso una
    poesia melodica che piace, dove la luna, come sempre, la fa
    da padrona. Bella.
    Il mio saluto e i miei auguri di Buon Natale.

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Ti racconto, Luna
    Contributo di: ablablabla on Friday, 10 January 2020 @ 19:22
    Ecco qui proprio ritorni bambina.
    Direi poesia elementare.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2020 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.