club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Tuesday, 10 December 2019 @ 14:31 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2683/1)
Racconti (1023/0)
Saggi (17/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Friday 18-Jan -
Monday 30-Dec
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020

  • Friday 01-Nov -
    Friday 31-Jan
  • Premio Letterario Internazionale Il Club dei Poeti 2020

  • Saturday 02-Nov -
    Monday 30-Mar
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Sunday 03-Nov -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Tuesday 05-Nov -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Wednesday 06-Nov -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Friday 08-Nov -
    Tuesday 30-Jun
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    2 Contributi nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Alzheimer testimo...
  • L'amica mia [+3]
  • La Giustizia del ... [+4]
  • -
  • Arkansas
  • Sfide [+5]
  • Silver
  • Katia
  • Mamma Africa [+3]
  • Pulviscolo
  • Ipoteca sulla fel...
  • Ti racconto, Luna
  • realtà di Stati u... [+2]
  • Il teatrino

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     la cella   
     Wednesday, 23 October 2019 @ 10:15
     Leggi il profilo di: ghazal
     Visualizzazioni: 247

    Poesie

    vicino a casa mia,
    chi pensa al muro è libero
    chi pensa alla finestra è triste
    e quello che cerca la libertà si siede
    all'interno delle quattro mura si siede
    si alza
    poi cammina alcuni passi
    si siede
    si alza
    poi cammina alcuni passi
    si siede
    si alza
    poi cammina alcuni passi
    si siede
    si alza
    cammina pochi passi
    si siede
    si alza
    cammina pochi passi
    si siede
    si alza
    cammina qualche ...
    anche tu sei stanco di questa poesia!
    cosa posso dire di lui, quello che si siede
    si alza
    no!
    lui cade.



    G. Abdolmalekian

     



    la cella | 8 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    la cella
    Contributo di: dario moletti on Wednesday, 23 October 2019 @ 11:10
    bellissimma

    [ ]

    la cella
    Contributo di: vincenzocusimano on Wednesday, 23 October 2019 @ 11:39
    No, non stanca! Poesia estraniante e disturbante, ma sicuramente bella, che rende l'idea della prigionia e della sofferenza insita in essa. Mi ricorda Papillon, in particolare la trasposizione cinematografica (quella con Steve Mc Queen ovviamente) ove l'ergastolano riusciva ad affrontare la disperazione dell'isolamento, col movimento e la sua fisicità. Mi piacerebbe moltissimo leggerla in lingua originale (Arabo ritengo) ma Ghazal è sicuramente un'ottima traduttrice. Non so se sia possibile, ma sarebbe gradita una maggiore cura della prosodia. --- Vincenzo Cusimano --- «Hai la debolezza di voler stupire. Cerchi versi splendidi per cose lontane; dovresti trovarli per cose che ti sono vicine» (Basho)

    [ ]

    la cella
    Contributo di: zio-silen on Wednesday, 23 October 2019 @ 12:05
    Accetto l'eccesso iterativo quale indice di tormento-
    alienazione, mi disturba invece la chiusa che avrei gradito
    così:

    sei stanco di questa poesia?
    cosa dire di quello che si siede
    si alza...
    cade.

    ---
    zio-silen

    [ ]

    la cella
    Contributo di: Carmen on Thursday, 24 October 2019 @ 09:19
    Estraniante, toccante, disperata --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    la cella
    Contributo di: Titta on Thursday, 24 October 2019 @ 10:13
    Un incipit da paura. --- Titta

    [ ]

    la cella
    Contributo di: marcella on Tuesday, 05 November 2019 @ 15:28
    --- eLLa

    [ ]

    la cella
    Contributo di: marco cinque on Monday, 02 December 2019 @ 13:04
    entrare in una cella, scandirne lo spazio e il tempo,
    piegare persino parole e versi a quella disumana
    dimensione. Niente da dire se non Grazie

    ---
    marco cinque

    [ ]

    la cella
    Contributo di: nino vicidomini on Tuesday, 03 December 2019 @ 15:15

    Sei in un cielo stellato

    ---
    nino vicidomini

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.