club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Tuesday, 10 December 2019 @ 15:10 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2683/1)
Racconti (1023/0)
Saggi (17/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Friday 18-Jan -
Monday 30-Dec
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020

  • Friday 01-Nov -
    Friday 31-Jan
  • Premio Letterario Internazionale Il Club dei Poeti 2020

  • Saturday 02-Nov -
    Monday 30-Mar
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Sunday 03-Nov -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Tuesday 05-Nov -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Wednesday 06-Nov -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Friday 08-Nov -
    Tuesday 30-Jun
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    2 Contributi nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Alzheimer testimo...
  • L'amica mia [+3]
  • La Giustizia del ... [+4]
  • -
  • Arkansas
  • Sfide [+5]
  • Silver
  • Katia
  • Mamma Africa [+3]
  • Pulviscolo
  • Ipoteca sulla fel...
  • Ti racconto, Luna
  • realtà di Stati u...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Lu mègghiu tempu   
     Tuesday, 01 October 2019 @ 17:15
     Leggi il profilo di: zio-silen
     Visualizzazioni: 508

    Poesie

    Ajèri, nta finiestra, un vicchiarèddu
    - criditici! mi parsi accussì beddu -
    gridàu, arraggiàtu, comu 'nu liuni:
    'taliàni ribillàtivi a miliuni,
    pinsati all'oru ri lu mègghiu tempu.
    Ci pensu antìcchia... Oru? mai nni vitti,
    però m'arricurdài trona e saitti.
    Lu malu tempu nun finièva mai.
    "Cristiani" assammaràti? assai assai.




    GLOSSARIO

    Ajèri=Ieri
    Vicchiarèddu=Vecchietto
    Accussì beddu= Così bello
    Gridàu= Gridò
    Arraggiàtu=Adirato
    Liuni=Leone
    Ribillàtivi= Ribellatevi
    Mègghiu=Migliore
    Antìcchia=Un poco
    Nni vitti=Ne vidi
    Arricurdài=Ricordai
    Trona=Tuoni
    Finièva=Finiva
    Assammàrati=Con gli abiti inzuppati d'acqua



     



    Lu mègghiu tempu | 18 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: vincenzocusimano on Tuesday, 01 October 2019 @ 17:58
    Che bello leggere una poesia in Lingua Siciliana! Qui al Club mi son reso conto che di noi siculi ce n'è a bizzeffe. Be' meglio così, non per niente abbiamo avuto due premi Nobel per la letteratura. Ebbene io a zio-silen lo candiderei soltanto per come, in pochi versi, sia riuscito a rendere la saggezza tra il serio e il faceto che connota tanti “vecchietti” della nostra terra (taliàni ribillàtivi a miliuni,). Ci tacciano di fatalismo (Lu malu tempu nun finièva mai. "Cristiani" assammaràti? assai assai.) ma in realtà è concretezza (pinsati all'oru ri lu mègghiu tempu. Ci pensu antìcchia... Oru? mai nni vitti). Maestro, un piccolo appunto: io non avrei pubblicato né il glossario né traduzione (motivo di una vecchia diatriba tra Camilleri e Stefano D'Arrigo) ché il Siciliano è lingua universale, altro che “Ingrìsi”. Un abbraccio. --- Vincenzo Cusimano ---- Ccu tuttu ca fora c'è a guerra/Mi sentu stranizza d'amuri/ L'amuri... (Battiato) Scrivetemi :-)

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: A.Sal.One on Wednesday, 02 October 2019 @ 01:32

    Saggio componimento
    in vernacolo siciliano.

    Notasi leggero cambio
    nello stile.

    Cosa che ci fa pensare
    quale potrebbe essere

    Lu mègghiu tempu
    di zio-silen.

    ---
    L'intelligenza poetica non e`
    ne` di tutti ne` da tutti.

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: dario moletti on Wednesday, 02 October 2019 @ 07:31
    una o due possono andare bene ma tutte così no! allora io pubblico in patuà e tu caro ti perdi ora da quando ti leggo hai sempre scritto così forse per smascherare poesie sempliciotte o pizzini?

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: jane on Wednesday, 02 October 2019 @ 08:59
    Bella, bellissima. Eppure anche se non sono un'esperta di dialetti, al suono mi pare che queste poesie facciano parte di un linguaggio e di una fisionomia antica, datata di una settantina d'anni e più. Sarà una mia impressione ma forse zio-silen in realtà non esiste o non esiste più. Magari sono le poesie di un avo riportate in vita da uno dei nostri del club Solo un'impressione o un'intuizione Zu' silen, quand'è il tuo compleanno? --- “Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili”

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: frame on Wednesday, 02 October 2019 @ 11:06

    Ma sono già passati due mesi dalla tua ultima? Mamma mia come passa in fretta lu tempu. Lu mègghio tempu poi... passa più in fretta assai assai :-)
    ps: pensa che mia nonna si chiamava Callistia di nome, quindi bella, bellissma e di cognome Bellassai. Sempre modesti voi siciliani, vero?:---))))))

    ---
    Frame

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: Paolo_C on Thursday, 03 October 2019 @ 22:59
    La classe non si improvvisa. --- Paolo C.

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: trimacassi on Friday, 04 October 2019 @ 09:10
    Vecchie storielle siciliane, sempre gradite... --- trimacassi

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: Lorens on Friday, 04 October 2019 @ 16:17
    .."Lu mègghiu tempu".. il tempo migliore per un siciliano
    "doc" è amare la propria terra come tu la ami ricordando con
    questi versi "siculi", quella poetica isolana amabile e
    musicalmente gradevole.

    Forse, come sostiene Dario nel commento precedente, tornare
    a comporre e postare qui nel sito anche una poesia in lingua
    italiana, sicuramente ci farebbe piacere rileggerti ben
    conoscendo le tue qualità artistiche.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: zio-silen on Friday, 04 October 2019 @ 18:00
    “Se non riesci a ricordare dove hai messo le chiavi, non
    pensare subito all'Alzheimer; inizia invece a
    preoccuparti se non riesci a ricordare a cosa servono le
    chiavi.”, affermava Rita Levi Montalcini.

    Dismessa la citazione con un sorriso, mi permetto di
    ricordare agli amici che mi invitano a pubblicare in
    lingua nazionale che il sottoscritto, a tutt'oggi, ha
    postato in Vetrina 34 testi poetici (?) in idioma italico
    e 27 in "siculo". Questi ultimi, ben 18 volte, sono stati
    corredati di versioni in lingua italiana offerte,
    rispettosamente, ai non trinacri.

    Ringrazio tutti

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Saturday, 05 October 2019 @ 07:11
    Ahahah! Grande zio --- Qualsiasi cosa che sia un qualcosa di qualcos'altro in realtà è niente di niente. (Marge Simpson)

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: natacarla on Monday, 07 October 2019 @ 23:43
    Poesia apprezzatissima, zio.
    Più nella musicalità del dialetto che nella sua - mentale -
    traduzione.
    Secondo me, meglio il glossario che la traduzione estesa.
    Possiamo fare un piccolo sforzo , no??


    ---
    La poesia ha una struttura inamovibile, costruita in modo che nessun elemento possa essere spostato o modificato senza rischiare di alterare il messaggio.

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: Titta on Wednesday, 09 October 2019 @ 12:31
    Grazie a Vincenzo ho capito qualcosa. Di certo il diletto offre una musicalità singolare anche a un quotidiano apparentemente privo di valore !

    ---
    Titta

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: Pale shelter on Sunday, 13 October 2019 @ 18:16
    Come di consueto perfetta la misura e godibilissimo il dialetto. Insomma pare che niente sia cambiato, o no? - altro che oru e mègghiu tempu!

    un salutone zio.

    Franco

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: indio on Wednesday, 16 October 2019 @ 13:49
    che dire ...sono di parte e quindi evito di esagerare nei complimenti

    ma quel assammarati lo voglio proprio sottolineare:
    è bellissimo
    ...rende proprio l'idea di tutta l'acqua assuppata

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: Riflessi on Thursday, 17 October 2019 @ 11:32
    Bella zio :) ognuno definisce lo tempo passato a modo proprio, in base alle proprie esperienze e al proprio presente

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: federicosecondo on Friday, 18 October 2019 @ 12:01
    --- Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER - federicosecondo

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: marco cinque on Friday, 15 November 2019 @ 13:14
    Per quanto trovi necessario conservare in vita la lingua
    madre, fatico non poco a trovarci segni dei nostri tempi,
    un legame tra ciò che siamo stati, ciò che siamo e che
    saremo. Profondità, universalità, attualità, sono
    ingredienti che latitano, oltre al fatto che gli idiomi
    originari hanno assai più senso nella dimensione orale di
    cui sono figli. Tradurre queste storielle in lingua
    scritta è un po’ come tradire la stessa lingua, come in
    fondo avviene per tutte le traduzioni. Mi piacerebbe
    ascoltare ciò che ho letto in modalità più consone,
    magari nello stile dei vecchi cantastorie.

    ---
    marco cinque

    [ ]

    Lu mègghiu tempu
    Contributo di: Elysa on Saturday, 16 November 2019 @ 15:49
    Con l aiuto del commento di Vincenzo ho
    apprezzato, ciao Zio...

    ---
    Elysa

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.