club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Thursday, 17 October 2019 @ 13:25 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2685/0)
Racconti (1020/0)
Saggi (15/1)

Eventi  
Eventi nel sito

Friday 11-Jan -
Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • La rivoluzione [+2]
  • Josh 3 [+2]
  • Lu mègghiu tempu [+2]
  • S. Vito Chietino
  •                  ... [+3]
  • Memoria migrante
  • Sotto il cielo de... [+2]
  • A mia madre
  • Buio incombente
  • La scelta
  • Estate (?) [+2]
  • Di foglie sparse [+2]
  • Youth
  • 1972 prove di div...
  • Batticuore

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Il circo - Il sole   
     Thursday, 26 September 2019 @ 11:45
     Leggi il profilo di: Guevara
     Visualizzazioni: 152

    Poesie

    Il circo
    -------------

    In quell'universo limitato
    solo satelliti
    e pulviscolo di stelle
    brillavano di luce riflessa.

    Buffi pagliacci
    dalla grigia coscienza
    asciugavano le lacrime
    a volti innocenti .

    Maschi frustrati
    da donne pelose
    mostravano muscoli di pollo
    a belve sedate.

    Mattinieri ubriaconi
    su tese corde
    stupivano a sera
    per equilibrio e stabilità.

    E poi bestie
    animali d'ogni razza
    in fiera mostra di se
    e delle loro pregiate pellicce.

    Mentre lassù, verso l'alto,
    tra trapezi e corde
    anime acrobatiche
    nel loro incerto vagare
    chiedevano asilo al cielo.

    Sugli spalti attente scimmie
    con i loro "bambuini"
    sulle ginocchia
    plaudevano
    alla più ipocrita delle rappresentazioni

    -la vita -



    Il sole
    ------------
    Il sole si spense!
    Stanco di correre
    e di rincorrere,
    staccò la spina.
    La pallida luna,
    con surrogate vesti,
    sbiadì volti
    gelò i cuori
    mutò il sangue in latte.
    La bianca natura,
    miope, troppo albina,
    ricercò con affanno
    i colori dispersi.
    Cercò...cercò
    ed infine in un cielo scuro
    sotto un lampione
    scambiò lucciole per stelle.
    Ed il sole impallidì,
    si nascose
    -si vergognò-


     



    Il circo - Il sole | 6 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Il circo - Il sole
    Contributo di: vincenzocusimano on Thursday, 26 September 2019 @ 16:37
    Il circo Il sole. Poesie diverse per stile, strano. La prima scarna , secca, asciutta. Non si legge bene, vi sono alcuni refusi ortografici. L'immagine che dà è vivida senz'altro ma lo stile non è esteticamente piacevole, mi spiace. La seconda poesia è una ballatina leggiadra, ammiccante, un divertissement del poeta. Si può dare di più... [ ] «Hai la debolezza di voler stupire. Cerchi versi splendidi per cose lontane; dovresti trovarli per cose che ti sono vicine» (Basho, dopo aver letto una composizione del discepolo Kikaku) --- Vincenzo Cusimano

    [ ]

    Il circo - Il sole
    Contributo di: Carmen on Thursday, 26 September 2019 @ 16:40
    NO.

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Il circo - Il sole
    Contributo di: jane on Thursday, 26 September 2019 @ 18:38
    il sole è :OKKEI:

    ---
    “Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili”

    [ ]

    Il circo - Il sole
    Contributo di: Titta on Friday, 04 October 2019 @ 15:35
    Non amo inserire due poesie insieme perchè, a parer mio, si confonde chi legge. O peggio, come in questo caso, si resta perplessi: infatti sembra che a scriverle siano stati due autori differenti ! La seconda mi è piaciuta per le immagini e la storia che si snoda con delicatezza. La prima non mi ha detto molto. --- Titta

    [ ]

    Il circo - Il sole
    Contributo di: Lorens on Friday, 04 October 2019 @ 23:13
    ..."Il circo"...
    Odio il circo che non mi ha mai divertito neanche quando ero
    bambino anche perché vedo uno sfruttamento degli animali in
    genere che starebbero meglio liberi nella loro savana.
    Per gli acrobati, i pagliacci e quant'altro, ammetto tutta
    la loro professionalità rispettando il lavoro che svolgono e
    mi hanno da sempre divertito.
    La tua poesia? Considerare il circo come la più ipocrita
    rappresentazione della vita? Mi sembra un po' eccessivo.

    ..."Il sole"...
    Una buona idea per la filastrocca che dipinge una tela a
    pastello tra sole e luna che sprizzano colori nei loro
    momenti di peculiare verità. Gradevolmente scanzonata.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Il circo - Il sole
    Contributo di: LoSpettro on Wednesday, 09 October 2019 @ 00:45
    “Il Circo” mi ricorda quel Bansky messo in vendita al Sotheby’s recentemente, Devolved Parliament rappresentante la camera bassa del parlamento del Regno Unito occupato da scimpanzè. Anche se si presuppone siano non scimpanzè ma altre scimmie (c’è un riferimento: “bambuini” dove effettui un gioco bello e riuscito) la mia immaginazione corre a quell’interpretazione. Al pari del non-conosciuto artista effettui un rovesciamento di ruoli, dove concedi ai primati, il primato massimo concesso nel fissato regolamento della vita: il dominio. C’è il populismo, l’intolleranza, la non accettazione del prossimo e della diversità che hanno sicuramente formentato Devolved Parliament. Una visione di deriva sociale sicuramente azzeccata (il quadro è del 2009). Le tue tinte invece del “più antico e più grande spettacolo del mondo” non sono mordaci, s’allontanano troppo dalla distopia, non si riducono al comportamento animalesco e tribale e non inducono propriamente ad una regressione. Forse proprio in virtù di quei versi iniziali “In quell'universo limitato solo satelliti e pulviscolo di stelle brillavano di luce riflessa” è più un affresco fantasy che distopico. Peccato, l’impianto era perfetto. La resa poteva essere decisamente superiore. “Il sole” spurga vero e proprio fantasy invece. E’ un genere che non sempre apprezzo e non riesco a leggerlo oggettivamente. Oserei dire che la chiusa con quel "-si vergognò-" è proprio una clava in testa. Non chiude un bel niente. Ammazza semmai.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.