club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Thursday, 19 September 2019 @ 21:06 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2684/1)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Tuesday 08-Jan -
Friday 20-Sep
  • Premio di Poesia Città di Monza 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2019

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Di foglie sparse [+2]
  • In un caffè di Be... [+7]
  • Mil-ano (ovvero l...
  • Quando l'acqua no... [+2]
  • Batticuore

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Un Quadro caldo   
     Wednesday, 11 September 2019 @ 11:15
     Leggi il profilo di: Bosio
     Visualizzazioni: 240

    Poesie

    Sono qui in questo ristagno d'aria
    irrespirabile
    esploro le mille figure geometriche,
    disegnate dai rami tremolanti nel vento caldo

    mi copro gli occhi miopi con i ray-ban e inizio il disegno con il dito nell'infinito
    disegno astronavi
    per Marte e oltre,
    disegno mutanti con code e teste lunghe
    uso tutti i colori possibili
    inseguo il gabbiano e lo disegno senza ali nel quadro senza fine
    disegno il mare nero
    In questo fastidio caldo
    gli ombrelloni in fila senza orizzonte e salamandre sotto quel sole
    che mi hanno rubato.

    Se riuscissi a staccare la spina
    al giorno addormentato,
    il quadro brillerebbe di luce propria.


    "Se il cuore è libero ogni desiderio si avvera"



     



    Un Quadro caldo | 8 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Un Quadro caldo
    Contributo di: vincenzocusimano on Wednesday, 11 September 2019 @ 12:38
    Poesia piacevole, musicalmente strutturata, tranne forse per qualche verso esageratamente lungo e quindi "compresso" nella metrica. Immagino Bosio l'abbia scritta in un caldo pomeriggio di settembre già venato di malinconia per l’estate in fuga. --- «Hai la debolezza di voler stupire. Cerchi versi splendidi per cose lontane; dovresti trovarli per cose che ti sono vicine» (Basho, dopo aver letto una composizione del discepolo Kikaku) --- Vincenzo Cusimano

    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: Carmen on Wednesday, 11 September 2019 @ 17:02
    No, secondo me è pesantissimo il testo in
    tutte le sue immagini.
    Troppo impegno profuso a "disegnare"
    codesto e quello che la sola cosa che ho
    percepito è una grande, soffocante afa
    nella mente e all'esterno di essa.

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: trimacassi on Thursday, 12 September 2019 @ 08:16
    In effetti qualche tratto più pesante c'è, ma nel complesso
    si fa leggere piacevolmente.
    Ciao

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: Titta on Friday, 13 September 2019 @ 11:15
    "Se riuscissi a staccare la spina al giorno addormentato, il quadro brillerebbe di luce propria." --- Titta

    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: A.Sal.One on Friday, 13 September 2019 @ 11:32

    Mi piace l'idea poetica dietro

    Un Quadro caldo.

    Interessante il surplus relativo

    al gabbiano.

    ---
    L'intelligenza poetica non e`
    ne` di tutti ne` da tutti.

    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: nat on Friday, 13 September 2019 @ 11:59
    not bad --- nat

    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: Matilde Rotter on Saturday, 14 September 2019 @ 10:14
    Salvo soprattutto questi tre versi: "In questo fastidio caldo / gli ombrelloni in fila senza orizzonte e salamandre sotto quel sole / che mi hanno RUBATO".

    [ ]

    Un Quadro caldo
    Contributo di: LoSpettro on Monday, 16 September 2019 @ 07:32
    Interessante. La poesia è un’astrazione delirante che confonde il senso pratico delle persone – primo principio del “Manifesto per l’abolizione della Poesia” -, parzialmente ci siamo: delirante è delirante, in spiaggia a disegnar nell’infinito astronavi per Marte mi par effetto di un mojito di troppo, ma resta nel privato. Un delirio intimo che si dissolve non nuoce certo alle persone, quindi non ne fortifica o non ne confonde l’animo (a seconda che si voglia considerare Kant con il “suo bello della poesia” o il da me citato già da max13 e nuovamente qui in fasi che ora alternerò, Freak Antoni). La Poesia si piange addosso e si esalta in modo fuorviante perché esagerata […] – secondo principio -, bhe, qui senz’altro: celebrativa e autoreferenziale anche (vedasi ”Se il cuore è libero ogni desiderio si avvera"). Ma…la Poesia è oligarchica e antidemocratica: usa parole ricercate, ermetiche e oscure, termini lessicali imprevisti che solo pochi umani possono comprendere – terzo principio -, certo che no! Nella maniera più assoluta. Manca. In “Un quadro caldo” quel poco che può essere di ricercato è “In questo fastidio caldo gli ombrelloni in fila senza orizzonte e salamandre sotto quel sole che mi hanno rubato.” ma poco poco, molto poco. Conseguentemente questa poesia non – e sottolineo non - ti sottopone e costringe alla tortura fisica del trasporto del vocabolario pesante, reso necessario dalla sua stessa decifrazione e/o decrittazione (quarto principio) , né si dimostra pura illusione e seduzione ipnotica, trucco pirotecnico-lessicale (sesto principio); non sconvolge la vita in maniera irreversibile (settimo principio), né dev’essere assunta in piccole dosi, qualora non potesse essere evitata (ottavo principio). Ne deduco e concludo, in modo più scherzoso che serio che se ne può far a meno. Pur soddisfacendo parzialmente i primi principi, questa “poesia” non s’affianca neanche un poco ai successivi. Ricordando L.Cohen, qui si bazzica i sacri recinti, cercando di darla a bere (cit. Il libro del desiderio). Saluti.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.