club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 24 August 2019 @ 15:30 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2683/6)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Tuesday 08-Jan -
Friday 20-Sep
  • Premio di Poesia Città di Monza 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2019

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Tempi duri

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Aferesi del tempo   
     Tuesday, 23 July 2019 @ 17:15
     Leggi il profilo di: vincenzocusimano
     Visualizzazioni: 404

    Poesie

    E se ti guardo mentre ti muovi leggiadra e sollevi le ampie gonne lisce di seta
    questo mio guardare ora ti distrae ora mi disseta
    dalla solitudine che sembra ghermirmi sempre
    gioco "non sense" o paradigma forse dell'amore.
    E se ti guardo mentre l'aria vibra elettrica,
    aferesi del tempo, smuovo l'immortalità
    ed ecco ho utilizzato una virgola
    piccolo chiasmo in un discorso dissoluto
    cornice dell'essere e del pensare e del gioire disperatamente.
    E se ti guardo nel sereno dormire o forse sognare me,
    io non so che dire né oggi e neppure ieri
    allora lascio andare i miei pensieri
    colgo il mio passato tormentato zavorra
    del mio divenire.
    Ora abbandono panegirici oscuri per curare
    giardini superiori agli antipodi dell'eden
    fatti di versi fatti di suoni
    fatti di musica fatti di parole come false canzoni
    che nessuno canterà nessuno ascolterà.
    E se ti guardo mentre ti risvegli
    io sono conscio di non averti mai perduta
    consapevole della mia felicità.

    Da "Il cammino delle intemperanze"

     



    Aferesi del tempo | 13 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Aferesi del tempo
    Contributo di: Carmen on Tuesday, 23 July 2019 @ 19:18
    "" colgo il mio passato tormentato zavorra del mio divenire"" Dunque, qui è d'uopo evidenziare un errore grammaticale: Tormentata zavorra... l'aggettivo tormentato, se unito al sostantivo passato stride, per il fatto che non hai creato uno stacco! Detto questo, io trovo questo componimento molto bello, particolare, pieno di immagini inconsuete, nuove. --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: Titta on Wednesday, 24 July 2019 @ 09:00
    Finalmente una Poesia. --- Titta

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: trimacassi on Wednesday, 24 July 2019 @ 09:06
    E' un bel leggere, senz'altro, un inno all'amore, quello
    proprio, per la propria donna. Stanca un tantino l'anafora,
    ma è sopportabile. Un saluto

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: joshua on Wednesday, 24 July 2019 @ 19:20
    Mah, l’aferesi del tempo mi lascia ‘mpo’ plesso (aferesi del per di perplesso), ma non è che tutto il resto, gonne levate, paradigmi d’amore (ce ne sono stati mai?), immortalità smosse, virgole chiasmatiche, zavorre di tormentati passati e panegirici oscuri a fertilizzare pensiline edeniche adattate a giardino, mi convinca granché. Mi sembra un tortone delle solite tiritere amorose con qualche ciliegiona di lessico a renderlo ancor più indigesto. Insomma, rimandato a Settembre. Vedremo se al fresco autunnale le intemperanze cammineranno meglio.

    J

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: vincenzocusimano on Thursday, 25 July 2019 @ 09:54
    @carmen
    ti ringrazio. In effetti per un refuso tipografico, "zavorra" non è stata scritta a capo, come avrebbe dovuto essere così come il pronome "me". In altra versione la parola "felicità" l'ho cambiata in "fallacità", termine più atinente al mio stato d'animo attuale.
    Una buona giornata

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: frame on Thursday, 25 July 2019 @ 12:17
    Il registro del lessico che lungo il tragitto si mantiene su
    toni caldi, versi colmi di enfasi e traboccanti di passione
    ha degli acuti che impreziosiscono o disturbano, a seconda
    dei punti di vista, ma che in ogni caso denotano una certa
    propensione all'esibizione letteraria. La ricercatezza del
    titolo ne è la prova. Insomma, a parte qualche svolazzo di
    troppo e nonostante gli orpelli linguistici a ornamento del
    testo, mi pare una buonissima poesia.

    ---
    Frame

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: jane on Thursday, 25 July 2019 @ 14:20
    C'è solo da togliere ed alleggerire per digerire... i versi. Molto bella E se ti guardo mentre ti muovi e sollevi le gonne di seta questo ti distrae mi disseta dalla solitudine che sembra ghermirmi gioco o paradigma dell'amore. E se ti guardo mentre l'aria vibra elettrica, aferesi del tempo, smuovo l'immortalità ed ho utilizzato una virgola piccolo chiasmo in un discorso dissoluto cornice dell'essere e del pensare e del gioire disperatamente. E se ti guardo nel sereno dormire mentre sogni me, io non so che dire né oggi e neppure ieri allora lascio andare i miei pensieri colgo il mio passato tormentato zavorra del mio divenire. Ora abbandono panegirici oscuri per curare giardini superiori agli antipodi dell'eden fatti di versi fatti di suoni fatti di musica fatti di parole come false canzoni che nessuno canterà E se ti guardo mentre ti risvegli io sono conscio di non averti mai perduta consapevole della mia felicità. --- “Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili”

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: A.Sal.One on Thursday, 25 July 2019 @ 15:00

    Benvenuto

    Aferesi del tempo

    e benvenuto all'autore.

    ---
    La poesia e` come il mosto,
    ha bisogno di essere decantata.

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: LoSpettro on Friday, 26 July 2019 @ 07:40
    Oltre che alla nota di Carmen io evidenzierei anche i primi due versi dove leggo uno sgradevole rimando in un continuum non chiaro (E se ti guardo mentre ti muovi leggiadra e sollevi le ampie gonne lisce di seta/questo mio guardare ora ti distrae ora mi disseta). Offri a piè di poesia la raccolta da dove è estrapolata, pubblicata credo - non avrebbe senso citarla - ma il testo par disseminato di dissatenzioni. Quel "se ti guardo" appesantisce parecchio la scorrevolezza oltretutto. Di primo acchito vien da pensare perchè tu no abbia, allontandoti dal tuo scriptorium, afferrato un bella cesoia, ma ancor prima riletto con eloquenza il tutto. Il tuo "cammino" è stato assai elaborato, riadattato, alienandoti da ogni semplicità, cercando una sobrietà di forma ma l'ingordigia è stata tale da farti restare incastrato nella porta in cui tentavi di uscire. Hai zavorrato non solo il pensiero passato ma pur la tua trasposizione. Quei versi poi "E se ti guardo nel sereno dormire o forse sognare me,/io non so che dire né oggi e neppure ieri /allora lascio andare i miei pensieri [..]" mamma miaaaa!!!! Diagnosi: eccesiva rubricazione di opere poetiche classiche e riproduzione in dogma, con conseguenze esose; estenuante ricercatezza di un ideale di raffinatezza. Cura: dislacciarsi un attimo dal traguardo del bello ideale ad opera terminata e porsi qualche interrogativo appellandosi al di fuori della parola in direzione verso più ad un ascolto.

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: Anais on Friday, 26 July 2019 @ 13:47
    Ciao, lo spettro qui sopra ha dato qualche buon consiglio.
    Benvenuto!

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: Armida Bottini on Wednesday, 31 July 2019 @ 17:38
    Come Carmen. Ciao. --- Midri

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: zio-silen on Friday, 02 August 2019 @ 08:40
    Questo testo racconta ben poco della leggiadra, forse ideale, fanciulla
    ispiratrice e molto dell’autore. Così apprendiamo che il nostro dispone di
    alcuni strumenti del verseggiare, quali l’aferesi, il non sense, il paradigma, il
    chiasmo, l’enfasi della reiterazione. Non rifugge (presumo per motivi
    stilemici) il pleonasmo: <ampie
    gonne (lisce) di seta> < l’aria vibra (elettrica)> < (fatti) di suoni (fatti) di
    musica (fatti) di parole>. Usa l’infinito sostantivato a tinchité. Non lesina il
    ricorso all’immaginifico. Gradevole
    lettura. Stelle è un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Aferesi del tempo
    Contributo di: PattiS. on Sunday, 04 August 2019 @ 21:16
    personamente eliminerei tante cose, tipo la leggiadria, le gonne di seta (ma quando
    mail!!! Stanno tutte sintetiche ora), verbo come ghermire , il mio divenire e altro,
    che fanno tanto sito poetico, che poi la virgola sia un chiasmo...vabbè...,, aspetto il
    prossimo inserimento, intravvedo del buono.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.