club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Monday, 24 June 2019 @ 19:12 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2680/0)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 06-Jan -
Sunday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • equazione indeter...
  • Ti aspetto ancora

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Abracadabra   
     Friday, 07 June 2019 @ 10:00
     Leggi il profilo di: Bosio
     Visualizzazioni: 356

    Poesie

    Ascolto,

    su questo palcoscenico
    dove l'illusione è viva
    e ogni riferimento svanisce
    in un attimo,
    il tuo cuore
    il battito aritmico, malato
    lo scorrere lieve delle stagioni
    riappare quasi impercettibile
    non solo non lo sentivo più ma neanche provavo a ritrovarlo.

    Il tuo amore potente
    una volta fonte di vita,
    oggi lo sento debole,
    disperso
    nel mio ricordo
    carbonaro
    della magia vissuta
    con te
    un testo sbiadito,
    quella lettera scritta a mano libera
    che contiene l'ultima tua parola,

    l'ho letta d'un fiato,
    poi come in un gioco di prestigio,
    chiudendo gli occhi
    tu sei sparita dalla mia mano.



     



    Abracadabra | 14 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Abracadabra
    Contributo di: Carmen on Friday, 07 June 2019 @ 22:00
    quella lettera scritta a mano libera
    che contiene l'ultima tua parola

    La poesia è qui, secondo me.
    Tutto il resto è banalotto, mentre trovo
    assurdo il ricordo "carbonaro".


    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: frank69 on Saturday, 08 June 2019 @ 09:05


    Malgrado l’argomento, col pregio della semplicità
    tu esalti il sentimento, e nel migliore dei modi.
    Carbonaro mi ricorda il Pellico ed è molto valido
    nel senso di “prigioniero” o “nascosto che riaffiora”.

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: zio-silen on Saturday, 08 June 2019 @ 19:04
    P.S. All'asilo giocavamo a "chi ride prima perde", qui giochiamo a "chi commenta prima...", sbirciando dalla finestrella in alto, a destra. Intanto l'amico Bosio attende. E pensare che - al lettore pigro - basterebbero cinque secondi per accendere una di rispetto (o offrire un fiore ) almeno per i sentimenti che il nostro autore ha voluto condividere.__________________ Stelle e un saluto --- zio-silen

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: Dema on Saturday, 08 June 2019 @ 19:33
    Direi che è una bella poesia.
    Scritta con profondo sentimento.
    Tutti abbiamo un' ultima frase
    o parola scritta da qualcuno
    che abbiamo molto amato.
    Bravo
    Dema Paolo De Martini

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: LoSpettro on Sunday, 09 June 2019 @ 08:12
    Hai dato un determinato ritmo col quel verso iniziale di una parola “Ascolto” dando poi alla virgola una funzione espressiva, ma poi non hai prestato molta attenzione in alcune parti dove il segno d’interpunzione era fondamentalmente necessario. Risalta, ad uno sguardo attento, la disomogeneità tipografica. A mio parere è ancor più evidenziata dal fatto che il tuo componimento ha i caratteri di un discorso comune. L’incomprensibile assenza causa discontinue frammentarietà. Parti con l’uso oculato della virgola, finisci per ometterla. Non è un aspetto poco evidente. Il ritmo visivo, lo spazio bianco, le corrispondenze verticali, ricalcare aspetti della poesia Luziana mi pare non rientri nella tua prova poetica. E’ debole quel che trasmetti e per assurdo si conforma pari pari come quella strofa di mezzo: una poesia che poteva avere una certa potenza ma dispersa in un testo “sbiadito".

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: trimacassi on Sunday, 09 June 2019 @ 08:45
    Credo che tutti gli amori abbiano un tempo del furore, cui
    segue l'abitudine, e poi lo...straniamento. E' questo che
    descrive la tua poe, e come tutti ti aspetti un mare di
    commenti, o almeno un numero congruo di interventi, senza
    pensare che noi per primi non ci scomodiamo ad elargire i
    nostri pareri. Così ce ne stiamo ognuno nel proprio cantuccio
    aspettando che siano gli altri a farsi sentire, e il Club
    langue, lontanissimo dai tempi dei 40- 50 commenti per volta,
    E allora? tiriamo a campare...

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: tendre on Sunday, 09 June 2019 @ 09:20
    Bella lirica. Semplice, lineare, pulita ma
    ricca di significati.

    ---
    tendre

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: Titta on Sunday, 09 June 2019 @ 14:50
    A me questa poesia e' piaciuta moltissimo fin dalla prima lettura. Con un linguaggio estremamente intimo e chiaro rivela l' amore grande, forse unico in una vita che comunque deve andare avanti. --- Titta

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: Riflessi on Sunday, 09 June 2019 @ 20:43
    molto, molto bella. Unico appunto, non avrei scritto "carbonaro" anche se esplicita bene il senso che volevi trasmettere. Prima perchè è troppo desueta, almeno rispetto allo stile di tutto il resto della poesia, secondo perchè mi ricorda "la carbonara" e questo mi distrae :) Forse avresti potuto usare un'altra parola, a me viene in mente "riposto", a metà strada tra "conservato" e "segreto" o "intimo"

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: PattiS. on Monday, 10 June 2019 @ 11:53
    mah...tra queste poesie qui, quelle dedicate ai propri animali domestici morti, alle
    madri morte descritte sempre ai fornelli...insomma..."ricordo carbonaro" nel senso
    di scritto con il carbone, labile. Ma qui sono tutti nativi digitali, parrebbe...., che ne
    sanno...:-) ti darei un mezzo garofano ... ma sono molto buona (troppo)

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: nat on Monday, 10 June 2019 @ 12:56
    Not bad

    ---
    nat

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 11 June 2019 @ 16:47
    si potesse fare una magia per rendere sempre nuovo e sempre
    facile l'amore, senza sofferenze solo risate e passione!
    Bel testo, bravo.

    ---
    Elysa

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: Armida Bottini on Saturday, 15 June 2019 @ 06:53
    copio Elysa, ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Abracadabra
    Contributo di: telemaco on Tuesday, 18 June 2019 @ 18:10
    La parte più interessante è la strofa centrale, le altre due non sono così necessarie, mi sta bene anche il carbonaro
    che ha un suo senso.

    ---
    telemaco

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.