club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Monday, 24 June 2019 @ 19:46 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2680/0)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 06-Jan -
Sunday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale źVersi e parole in Lomellina╗ 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario CittÓ di Melegnano 2018

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques PrŔvert 2020
  • Ultime novitÓ  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • equazione indeter...
  • Ti aspetto ancora

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu   
     Monday, 03 June 2019 @ 14:30
     Leggi il profilo di: zio-silen
     Visualizzazioni: 236

    Poesie



    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu

    źCarrozza 'i mortu V╠NNISI...╗

    Accussý, rittu e stortu,
    scrivi lu beccamortu.

    Ju bonu nun mi sentu,
    'un manciu, sugnu fraccu.
    Pţ la mal¨ra stentu.
    Ma lŔggiu e... sc˛nsu 'u chiÓccu.

    M'assettu a caputÓvula - ravÓnti
    argŔntu e sali. 'Na preci a tutt'i santi.
    L'anci˛va portu ˘ renti e sugnu, mmantinenti,
    ntra fasulÓri d'oru, luppýni ca curÓzza,
    spin¨si fimminýni, vasa-abbrÓzza.

    Tri versi spÓgghia l'Ófricu:

    lu sc˛gghiu v˛gghiu fari
    ntra l'acqua e 'u focu lÓvicu
    ri 'stu euliÓnu mari.



    VERSIONE PER I NON SICULI

    Anemoni di mare, patelle e ricci in paradiso

    źCarro funebre VENDESI...╗

    Cosý, dritto e storto,
    scrive il beccamorto.

    Io bene non mi sento:
    non mangio, sembro un chiodo.
    Per la mal˛ra stento.
    Ma leggo e... disfo il nodo.

    Mi siedo a capotavola - davanti
    argento e sale. Preghiera a tutti i santi.
    L'acciuga porto al dente e sono, immantinente,
    tra fasolari d'oro, lupini con coraccia,
    spinosi femminini, bacia-abbraccia.

    Tre versi spaglia l'africo:

    lo scoglio voglio fare
    tra l'acqua e il fuoco lavico
    del mio eoliano mare.



     



    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu | 11 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: tendre on Monday, 03 June 2019 @ 22:31
    Ciao zio,
    Ŕ di notevole pregio soprattutto nella
    strofa finale.



    ---
    tendre

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: A.Sal.One on Tuesday, 04 June 2019 @ 01:50

    Pi' prima cosa:

    tuccamu ferru, zi`-silen.

    Stai cercando di vendere

    un artefatto poco piacevole.

    E non si tratta del vernacolo.

    ---
    Un putiferio di poeti
    e cosi` poca poesia.

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: trimacassi on Tuesday, 04 June 2019 @ 08:17
    L'argomento non Ŕ dei migliori, dobbiamo ammetterlo, e non
    invoglia il commento, tra casse da morto e beccamorti...
    ciao zio


    ---
    trimacassi



    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: zio-silen on Tuesday, 04 June 2019 @ 08:18
    Il giudizio che precede mi sembra alquanto tranchant: roba da restarci secchi.
    Quindi, caro Sal, tocco ferro e passo a ringraziarti per aver dato dell'arte-fatto
    al mio componimento... che sarÓ pure poco piacevole ma, ritengo, lontano da certi male-fatti
    spiacevoli che sovente si leggono da queste parti.

    Peraltro, reputandomi privo di talenti commerciali, non vendo nÚ vendetti mai.

    Nel testo postato - per me oltremodo genuino (ma sono di parte) - l'io potrebbe narrare se stesso oppure altri
    e l'uso della prima persona singolare, in quest'ultimo caso, potrebbe essere una scelta d'empatia.

    Quindi mai fermarsi al primo funerale... pardon, alla prima impressione.


    Ringrazio quanti mi hanno letto e quanti vorranno farlo.

    ---
    zio-silen

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: frame on Tuesday, 04 June 2019 @ 11:03

    Ho sentito parlare dellĺultimo scoglio come ancora di salvezza, dello scoglio sommerso assassino causa di tanti naufragi, di uno scoglio come ostacolo da superare nella vita, ma mai avevo immaginato uno scoglio godereccio e birichino che se ne sta a mollo solleticato da correnti calde, e perfino amato e coccolato ntra fasulÓri d'oru, luppýni ca curÓzza, spin¨si fimminýni, vasa-abbrÓzza. Non so, forse sono lontano dal senso di questa elegante poesia, ma Ŕ lĺunica interpretazione che sono riuscito ad elaborare, aiutato soprattutto dal testo in italiano che, anche se fedele, non pu˛ trasmettere tutte le sfumature e i doppi sensi del dialetto.

    ---
    Frame

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: frank69 on Tuesday, 04 June 2019 @ 11:42


    Di-versificando ovvero ôspagliando versiö passi da un carro funebre
    a un ricco mercato ittico o forse meglio ad una tavolata di famiglia in festa
    in cui mi piace immaginarti come scoglio del tuo dialetto e di dialettica..

    ů

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: dario moletti on Wednesday, 05 June 2019 @ 09:05
    questo dialetto melodioso m'intriga bravo zio ancora una volta hai sfoggiato le tue qualitÓ

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: Riflessi on Wednesday, 05 June 2019 @ 16:00
    Non ci ho capito niente e neanche dal tuo commento, a parte che a pelle, hai trattato un tema cupo dandogli leggerezza :) a parte all'assistere al proprio funerale, ho avuto l'impressione che poi volesse essere cremato :) scusa ma non riesco ad andare oltre. Forse c'e' un oltre? chi non vivrÓ vedrÓ :)

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: LoSpettro on Monday, 10 June 2019 @ 07:08
    Sicuramente pittoresca ed efficace per rappresentare la tua Sicilia. Con abilitÓ quell'io poetico salta all'occhio grazie all'ambientazione, al colloquiale e l'immaginazione alla lettura della poesia dilaga. Poesia neorealista pi¨ che verista (automatico mi vien da immaginare scene cinematografiche in bianco e nero anni sessanta). Un neorealismo evocato che veste una complicanza che non del tutto riesco a decifrare, ma probabilmente Ŕ lo stesso autore a lasciar libero il campo occupato dalla polisemia.

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 11 June 2019 @ 16:44
    beh...Lo Zio Ŕ sempre una certezza in poesia...difficilmente sbaglia un colpo e anche se lo fa, lo fa con grazia e cultura. --- Elysa

    [ ]

    OgghiammÓri, patŔddi e rizzi 'n paraddýsu
    Contributo di: Armida Bottini on Saturday, 15 June 2019 @ 06:45
    Come Empatia, ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.