club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Monday, 24 June 2019 @ 19:54 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2680/0)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 06-Jan -
Sunday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • equazione indeter...
  • Ti aspetto ancora

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     paese   
     Friday, 17 May 2019 @ 11:00
     Leggi il profilo di: Francob
     Visualizzazioni: 336

    Poesie

    Allineate in bianca fila
    come un sorriso stanno
    su la riva le case
    ad ammirare il lago.
    Di lato assolate e brevi
    vanno le spiagge
    arrampicate su colline
    a rinverdire.
    Al mattino l'acqua
    premurosa da sempre
    rotolando sul lago
    porta al paese il sole.


     



    paese | 13 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    paese
    Contributo di: Armida Bottini on Friday, 17 May 2019 @ 12:31
    A me piace, è chiara, limpida, scorrevole e soprattutto
    compresibile. Molto bene, ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    paese
    Contributo di: Lorens on Friday, 17 May 2019 @ 16:52
    ..."paese"... poesia che ha il sapore del "paese mio che
    stai sulla collina..." con un grande Jose Feliciano e la sua
    "Che sarà":

    "Paese mio che stai sulla collina
    Disteso come un vecchio addormentato
    La noia l'abbandono niente
    Solo la tua malattia
    Paese mio ti lascio io vado via
    Che sarà che sarà che sarà?
    Che sarà della mia vita chi lo sa?
    So far tutto o forse niente
    Da domani si vedrà
    E sarà, sarà quel che sarà
    Amore mio ti bacio sulla bocca
    Che fu la fonte del mio primo amore
    Ti do l'appuntamento
    Come e quando non lo so
    Ma so soltanto che ritornerò
    Che sarà che sarà che sarà?
    Che sarà della mia vita chi lo sa?
    Come porto la chitarra
    Se la notte piangerò
    Una nenia di paese suonerò
    Gli amici miei son quasi tutti via
    E gli altri partiranno dopo me
    Peccato perché stavo bene
    In loro compagnia
    Ma tutto passa tutto se ne va
    Che sarà che sarà che sarà?
    Che sarà della mia vita chi lo sa?
    So far tutto o forse niente
    Da domani si vedrà
    E sarà, e sarà, sarà quel che sarà
    Che sarà che sarà che sarà?
    Che sarà della mia vita chi lo sa?
    So far tutto o forse niente
    Da domani si vedrà
    E sarà, sarà quel che sarà"

    Al di là dell'aspetto sanremese di quel tempo, devo dire che
    il tuo breve "spot" lirico è apprezzabile e dona molta
    serenità seppur in una certa banalità di abuso poetico per
    descrizioni e termini usati.

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    paese
    Contributo di: Carmen on Friday, 17 May 2019 @ 17:01
    Un componimento d'impronta classica che,
    sebbene scorra trasparente come un
    ruscelletto di montagna, non mi dice
    nulla.
    Non accende in me nessuna emozione né
    ridesta un qualche lontano ricordo al
    quale il mio spirito ferito e malato possa
    aggrapparsi.
    Ormai quasi nessuna delle poesie
    pubblicate in questa sede risultano
    consolatorie.
    È chiaro che sia chi scrive che chi legge
    è il riflesso di un'epoca buia di
    sentimenti e di ideali, come se finanche
    la bellezza che uno crea si presentasse
    finta, partorita da uno sforzo immane di
    ricavarsi una qualche deviazione da un
    binario morto.

    Va beh che io sono malata, il più delle
    volte, ma è proprio dalla malattia che si
    riesce a vedere quanta finta salute viene
    mostrata in giro.


    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    paese
    Contributo di: trimacassi on Friday, 17 May 2019 @ 18:45
    In effetti rimane una semplice descrizione, senza colpo
    ferire

    ---
    trimacassi



    [ ]

    paese
    Contributo di: zio-silen on Friday, 17 May 2019 @ 19:48
    Tre istantanee di sicuro effetto estetico. La prima e l'ultima risultano nitide, ricercate nella profondità, dotate del dinamismo proprio delle "Live Photo".
    Quella mediana mi pare non perfettamente a fuoco, forse a causa delle improbabili "spiagge arrampicate su colline a rinverdire".

    Manca qualcosa: le stelle e un saluto.

    ---
    zio-silen

    [ ]

    paese
    Contributo di: Sabina on Friday, 17 May 2019 @ 21:55
    ...fluidi non rotolano

    ---
    aia

    [ ]

    paese
    Contributo di: Francob on Sunday, 19 May 2019 @ 18:46
    La poesia può tutto: anche far rotolare i fluidi. Ciao Sabina

    [ ]

    paese
    Contributo di: LoSpettro on Monday, 20 May 2019 @ 12:36
    In così pochi versi tanto da osservare. Innanzitutto la corposità della poesia che dona un senso di proporzione. Particolare quelle "spiagge arrampicate su colline a rinverdire." che può destare un certo smarrimento ma necessario a parer mio: l'inusualità è la sua distinzione altrimenti sarebbe piatto e consueto come componimento. Certe spiaggette vicino alle mie parti, sul versante Piemontese del lago Maggiore ad esempio, nella loro formazione naturale, sono ampi prati che diradano sul lago tramutandosi in spiaggette miste con sabbia e ghiaia. Quindi ci sta. Vedo anche precisione e voglia di stupire nel verso "l'acqua premurosa da sempre rotolando sul lago", dove quel rotolare, contrariamente all'uso che qualcun altro ha fatto ultimamente, è una giustissima raffigurazione dell'acqua quasi calma nel suo movimentare. Infine l'ultimo verso, che corona l'originalità ricercata del poeta, è un meraviglioso atto d'amore al paesaggio lacustre, in qualsiasi momento, donatore di bellezza, valore, felicità.

    [ ]

    paese
    Contributo di: frame on Tuesday, 21 May 2019 @ 12:14
    Rotola perfino l'amore in un barattolo (Gianni Meccia),
    perchè non dovrebbe rotolare la luce sulle onde? Semmai è
    quel rinverdire che a me personalmente fa troppo
    giardinaggio e non è mai piaciuto, ma sono bazzecole che non
    inficiano sul risultato. Buona per me.

    ---
    Frame

    [ ]

    paese
    Contributo di: Riflessi on Tuesday, 21 May 2019 @ 23:41
    A me piace, mi dà l'idea di un dipinto da contemplare.

    [ ]

    paese
    Contributo di: indio on Thursday, 23 May 2019 @ 14:49
    rotolando...
    ho commentato prima la poesia di natacarla e anche lì ho trovato ...rotolando
    l'ho apprezzato lì e l'ho apprezzo anche qui
    un'immagine che mi piace e non faccio fatica a "vedere"

    bravo.

    forse manca un guizzo a questo componimento
    ma non saprei dirti bene cosa...



    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    paese
    Contributo di: nino vicidomini on Thursday, 23 May 2019 @ 17:38


    _________________Di lato assolate e brevi
    vanno le spiagge
    arrampicate su colline
    a rinverdire._________________________Ciao nivi

    ---
    nino vicidomini

    [ ]

    paese
    Contributo di: franca canapini on Friday, 24 May 2019 @ 01:32
    Paese reso con tre immagini suggestive, l'ultima "l'acqua premurosa da sempre
    rotolando..." apre a un respiro di pacata eternità.Un paese dell'anima.
    Mi piace
    Ciao
    Franca

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.