club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Monday, 19 August 2019 @ 20:08 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2683/5)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Tuesday 08-Jan -
Friday 20-Sep
  • Premio di Poesia Città di Monza 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2019

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Baci estivi al gh...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Io   
     Thursday, 09 May 2019 @ 12:15
     Leggi il profilo di: kokiss
     Visualizzazioni: 340

    Racconti

    IO

    Sono vissuto in un periodo molto particolare, sotto un regime fascista prima, e una repubblica governata dal clero, poi. Povero sono nato e discretamente ho vissuto.
    I fatti dimostreranno che non ho avuta vita facile, ma ho vissuto degnamente e onestamente rispettando le persone, gli animali e la Natura.
    La vista d’una farfalla che si avvicinava coi suoi colori, il canto sereno e melodioso di un usignolo, l’abbaiare forte e sincero di un cane, il sorriso dolce e innocente d’un bambino mi facevano e fanno tuttora dimenticare la “malasorte” e sognare una vita diversa in cui tutto scorre nel migliore dei modi. In mezzo a tanta bellezza dimentico tutto e tutti, anche me stesso e i miei problemi, se non spariti, vengono almeno ridimensionati.
    Nulla è più bello che entrare nel regno della Natura ove ogni cosa è armonicamente creata da Colui che con un sol tocco la fece: semplice, ma complessa, con odori, colori, profumi e suoni. La vita delle creature non è forzata, ma dolcemente cullata dal gran mistero che la circonda.
    La fede in Dio è stata il motore principale del mio operato. Sorridevo al Mondo quando tutto andava storto, sempre con la battuta pronta (sapevo che la ruota sarebbe girata), e responsabilizzavo Dio, mio unico Padre. Sì, parlavo con Lui e Lui sapeva ancor prima che chiedessi. Chiedevo, supplicavo, pregavo per un consiglio: come risolvere i terribili problemi che mi affliggevano. Problemi che mi hanno accompagnato nel lunghissimo cammino della mia tormentata vita perché la strada è stata molto faticosa, ma la mala sorte non mi ha piegato.
    Il mio motto: “ Vincere o perdere, combattere o rassegnarsi ai fatti, non al destino”.
    Perché la vita la gestisci e condizioni tu, in base a come ti comporti, come interpreti il tuo futuro e gli obiettivi che ti sei prefissato. Il destino è una scusante dei deboli, il saper vivere anche in mezzo la bufera, rafforza il tuo pensiero e le tue azioni. Mai guardare al passato, magari più felice di oggi, perché il ricordo e la malinconia ti annienterebbero pian piano. Un detto Cinese dice “Preoccupati quando ti va bene e sorridi quando ti va male perché la vita è mutamento continuo e non ipotizzare che vada a senso unico”. Sagge parole che ho sempre messo al primo posto.

    Milano Agosto 1988


     



    Io | 6 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Io
    Contributo di: Armida Bottini on Thursday, 09 May 2019 @ 12:51
    Ciao Kokiss, mi piaci tutto. --- Midri

    [ ]

    Io
    Contributo di: Lorens on Thursday, 09 May 2019 @ 13:23
    ..."Io"... brano "spot" tra sermone della domenica a messa
    con qualche schizzo di saggezza e motti proverbiali a
    condimento.

    Scrittura limpida e cristallina per un contenuto "papalino"
    che non mi entusiasma più di tanto considerando che anche se
    le cose raccontate sono importanti e condivisibili, i toni
    quasi vittimistici del brano in nome di Dio e della propria
    fede, mi fanno ritrovare un predicozzo da basilica
    affollata.

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Io
    Contributo di: A.Sal.One on Saturday, 11 May 2019 @ 02:58

    Un

    Io

    molto bello

    ---
    Fai poesia e non fare
    mai l'importanza della
    poesia.

    [ ]

    Io
    Contributo di: frank69 on Sunday, 12 May 2019 @ 08:45


    Argomentare sull’inspiegabile e spiegarlo in un certo modo.
    La buona fede può essere opinabile… Il titolo lo rende evidente.
    Con stima

    [ ]

    Io
    Contributo di: Carmen on Thursday, 23 May 2019 @ 09:24
    Asserire che il destino è una scusante per i deboli, fa emergere tutta la tua mentale grettezza da persona poco colta,mentalmente davvero tristemente poco aperta, che si è formata strada facendo con quelle quattro parabole esistenziali che l'hanno forgiato ben bene nel suo circondario. Il destino, il Fato, il Caso, l'ignoto, il Caos, l'insondabile Mistero, come lo si voglia chiamare, altroché se guida le nostre esistenze. È che non ci è dato sapere in che misura!!!! Se io mi adopero per raggiungere un obiettivo e di fronte a me trovo ostilità, cattiveria, difficoltà varie, non posso imputarmi nessuna colpa! Dovrò accettare che una forza maggiore di ogni mio tentativo di cambiare le cose mi SURCLASSA. Non saprò cos'è, non saprò come definirla, ma non potrò mai negarla. Racconto banale, limitato, ottuso. --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Io
    Contributo di: kokiss on Monday, 27 May 2019 @ 09:37
    La tua intelligenza non superra mai l'igmoranza che è in te

    ---
    W.M.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.