club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Friday, 24 May 2019 @ 09:41 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2678/0)
Racconti (1022/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Saturday 05-Jan -
Monday 10-Jun
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Sunday 06-Jan -
    Thursday 30-May
  • Premio Ebook in…versi 2019

  • Sunday 06-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    4 Contributi nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Aurora e Luisina [+2]
  • C'era una volta u... [+5]
  • Specchi - Occhi s... [+7]
  • Fra le ombre obli... [+2]
  • Kairos [+5]
  • Evoluzione [+3]
  • Vespasiano [+2]
  • Lasciasti sfiorir... [+3]
  • paese [+3]
  • Uomini di facili ... [+7]
  • La vita, come in ... [+7]
  • I tori di Arles [+2]
  • ciliegia blu [+2]
  • Delitto sull'auto... [+2]
  • Dopo l'amore [+2]

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Whatsappando con mia figlia   
     Friday, 05 April 2019 @ 12:00
     Leggi il profilo di: zio-silen
     Visualizzazioni: 623

    Poesie


    Bella zì.

    (Oddio! da padre a zio sono ridotto.
    Sul "bella" non transigo: me ne fo.tto).

    C'è un randa qui, pxciato sulla via.

    Pxciato in senso di...

    Matusalemme! "l'àn scaricato", dai!
    Va lemme lemme, che quasi me l'accollo e...

    m'alzi un deca? Scusa, alzo cosa?
    Attenscion e portafogli, arterio mio!

    L'arterio dice: A casa di gran corsa!

    Chiusino non sarò, voglio trescare
    con il centrino boro, sbalconato
    (cor-bello?) e patatoso. Balza a mille
    sul ferro giallo - Davidson -, tappato
    nel block hoodie. Credimi, Lo lovvo.

    Ti credo, eccome! "Amor è un desìo...".

    Mi sluma, il tògo. È osram. Fa sclerare
    nell'half-pipe, in trick, lo skattinaro
    gayoso, manzo, me Lo sta a marcare.
    Pure Autostrada (tutta curve: LOL),
    sdraiona. Drugatera che scavalla.

    Ma come scrivi? Logori i miei nervi.

    Spàrati due o tre ciospe dal decìno.
    Ti camomilli: spritz e molto vino.

    (Xkè Xkè... tracollo chenzed, sì.
    E vergo: "hi!". E chiudo: Bella nì).



    GLOSSARIO FILIALE

    Whatsappando = Messaggiando su WhatsApp
    Bella zì = Ciao
    Randa = Cane randagio
    Pxciato = Lasciato; abbandonato
    Matusalemme = Antico
    M'alzi un deca = Mi presti dieci euro
    Attenscion = Attenzione
    Arterio = Genitore; papà
    Chiusino = Chiusa in casa
    Trescare = Flirtare
    Centrino = Residente in centro; benestante; fighetto
    Boro = Burino
    Sbalconato = Stravagante; fuori di testa
    Patatoso = Sexy
    Balza = Marina la scuola
    Ferro = Motocicletta
    Tappato = Abbigliato
    Block hoodie = Felpa con cappuccio
    Lo lovvo = Lo amo
    Sluma = Guarda voglioso
    Tògo = In gamba
    E' osram = Abbronzato alla lampada
    Sclerare = Impazzire
    half-pipe = rampa semicircolare
    trick = manovra acrobatica con lo skateboard
    Skattinaro = Patito dello skate
    gayoso = Attratto anche da persona dello stesso sesso
    Manzo = Pacioso
    Marcare = Corteggiare
    Autostrada = Piatta
    LOL = (laugh out loud) rido a crepapelle
    Sdraiona = Leggera
    Drugatera = Tossicodipendente
    Scavalla = Rubacchia
    Spàrati = Fùmati
    Ciospe = Sigarette
    Decino = Pacchetto da dieci
    Ti camomilli = Ti calmi
    Xkè = Perchè
    Chenzed = Ubriaco; stanco
    Hi! = Ciao!




     



    Whatsappando con mia figlia | 25 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Empatia on Friday, 05 April 2019 @ 14:13
    Ciao zio, meravigliosa anche se mi ha ricordato quando leggevo Dune e dovevo continuamente andare a sbirciare il glossario a fine libro. Il cambio generazionale è sempre "peso" ma è una ruota che gira toccherà anche a tua figlia, magari per allora esisterà un Google traduttore ad hoc. Non vorrei farti crollare addosso il mondo ma mi risulta che Arterio (da arteriosclerosi) stia più per "rimbambito" che per papà (io farei un discorsetto a tua figlia se è lei che te lo ha suggerito) La poesia comunque mi è piaciuta e la trovo molto originale. Cià Empatia

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Carmen on Friday, 05 April 2019 @ 14:47
    Se tua figlia si esprime in questo modo, mi spiace dirlo ma, non solo non le è servita (e/o non le serve la scuola) ma risulta deficiente anche il supporto educativo di voi come genitori. Un figlio che parla così è un vergognoso disastro. ORRENDA --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: trimacassi on Friday, 05 April 2019 @ 15:18
    Certo, è vero, si fa fatica a leggerla, tradurla, metterci
    l'impegno per arrivare alla fine di un ragionevole discorso
    letterario, ma allo 'zio', per una volta si può anche farla
    passare, merito di una lunga e assidua militanza. Ciao ciao

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Armida Bottini on Friday, 05 April 2019 @ 18:04
    Bella zi! Carmen mi sgama, eppure anche lei, se non vado errata, ha una figlia che forse userà il gergo giovanile. Gergo che varia da regione a regione o addirittura nello stesso gruppo. Non voglio con questo dire che voglio spoilerarla, anzi mi ripeto in continuazione che devo smettere di sciallare. Carissimo Silenzio hai toccato un argomento importante, ma se riflettiamo, anche noi avevamo il nostro gergo, sia pure più comprensibile. Battimani a te e alla giovinezza. Basta, mi sono sgamata. Ciao, anzi Bella zi. --- Midri

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Viridis on Friday, 05 April 2019 @ 19:28


    Manca friendzonare, ovvero mettere qualcuno
    (che magari vorrebbe lovare) in zona-amici.
    Molto interessante, zì. E preziosissimo il glossario.

    ---
    viridis

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Saturday, 06 April 2019 @ 07:30
    Conserverei il glossario, per
    rivederlo tra una decina d'anni; sta a
    vedè che alcuni di questi termini non
    siano entrati a far parte del nostro
    tanto bistrattato vocabolario.
    In quanto al resto, quanno se dice la
    modernità, ci avemo qui un nuovo
    autore rapper de poesie.
    Cosa che, scherzi a parte, non è da
    sotto.valutare.

    Bella Zi'

    Stelle e saluti

    ---
    Qualsiasi cosa che sia un qualcosa di qualcos'altro
    in realtà è niente di niente.

    (Marge Simpson)

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: PattiS. on Saturday, 06 April 2019 @ 12:48
    e degli "scopamici" non ti ha parlato??! :-) Dài, che scherzo! Come mi piace il tuo scherzo in endecasillabi (o deca o quello che sono).

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: frank69 on Saturday, 06 April 2019 @ 18:00


    Hai già dato prove positive di argomenti simili a questa.
    Ogni novità ha un suo pregio specie se originalissima come la tua.
    Dubito però che il tuo glossario possa influire sull’evoluzione della poetica moderna italiana.

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Pale shelter on Saturday, 06 April 2019 @ 18:55
    Non so come tu abbia fatto ad assemblare, con grande abilità, tutti questi neologismi "fast".
    Davvero divertente e intelligente - la vendetta è tutta racchiusa nel taglio all'ultimo verso.
    Zio, sei davvero un mito (espressione ultradatata, questa mia, roba da Max Pezzali o giù di lì).

    Un applauso e un saluto.

    Franco

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Anais on Saturday, 06 April 2019 @ 21:36
    Bravo zio! Mi piace!

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: A.Sal.One on Sunday, 07 April 2019 @ 01:43

    Il media-composiscion di

    zio-baccano

    Whatsappando con mia figlia

    si contrappone

    ad un antecedente componimento di

    zio-silen

    Vazzappannu cu'mme cucinu.

    ---
    Chi la vuole cotta
    chi la vuole cruda
    ma solo pochi la
    sanno fare al dente.

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: zio-silen on Sunday, 07 April 2019 @ 08:36
    I linguisti, da lustri ormai, si interrogano e studiano l'evoluzione (soprattutto sociologica) del linguaggio giovanile al tempo della rivoluzione digitale.
    Io, che linguista non sono ma sono curiosissimo, ho voluto condurre una personalissima indagine, in ambito familiare e amicale (di mia figlia), su tale
    nuovo idioma. I risultati (parzialissimi) non sono stati riassunti in un improbabile saggio ma - per deformazione d'aedo amatoriale - sono stati incolonnati
    in questo modesto componimento a prevalenza di endeca con cui ho cercato di aprire una finestrella a beneficio dei/delle "Carmen".

    Ringrazio quanti hanno voluto dedicarmi un po' del loro tempo e quanti vorrannno ancora farlo.

    Un saluto

    P. S. Per approfondire il tema dell'idioma dei giovani ieri e oggi suggerisco:

    http://www.treccani.it/enciclopedia/linguaggio-giovanile_(Enciclopedia-dell%27Italiano)/

    https://altritaliani.net/article-il-linguaggio-dei-giovani/

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: frame on Sunday, 07 April 2019 @ 15:18
    Un simpatico divertissemant poetico affrontato in modo molto serio e risolto brillantemente. Un lavoretto niente male. Complimenti. --- Frame

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Lorens on Sunday, 07 April 2019 @ 17:30
    ... bella davvero zio, una scorpacciata per un glossario di
    tendenza "giovani" e non solo, anche perché i dialetti
    possono persino mischiarsi tra loro nel trovare soluzioni
    "whatsappanti" e di più ...

    "Daje zio daje" che la "forza" è sempre con te, tanto per
    dirla alle "Guerre Stellari" anzi "Aràbbiate sì sai
    sfaciolà"!?!...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: LoSpettro on Monday, 08 April 2019 @ 07:30
    Può preoccupare la cosa ma bisogna accettare che la lingua è una entità viva, pulsante. E pare che la poesia di zio cammini su questo sentiero. Zio compie un'impresa in questo scritto, esegue uno straniamento e rimane "estraniato", non facile da farsi. Purtroppo per i non 'nativi' , brevità, necessità, immediatezza, sono diventate caratteristiche del lessico odierno, dell'evoluzione tecnologica e sociologica in atto. L'unica soluzione per questo incomprensibile dialogo slang giovanile è aprirsi all'innovazione corregendola là dove proprio rimane del gutturale/culturale grezzo.

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Riflessi on Monday, 08 April 2019 @ 08:57
    :) l'idea è sviluppata in modo molto originale e mi piace molto il modo in cui ci hai presentato l'incontro tra due diversi modi di comunicare. L'unica cosa che potevi migliorare, a mio avviso, è il fatto che il canale comunicativo viene utilizzato in modo cieco e unilaterale dalle parti: nel discorso, le parti dovrebbero iniziare a dialogare col proprio linguaggio, poi via via ognuno dovrebbe aggiustare il tiro e cambiare il modo di comunicare per avvicinarsi all'altro. Ad esempio questo stile quasi ermetico per i non utilizzatori: "Mi sluma, il tògo. È osram. Fa sclerare nell'half-pipe, in trick, lo skattinaro gayoso, manzo, me Lo sta a marcare. Pure Autostrada (tutta curve: LOL), sdraiona. Drugatera che scavalla." che mi ha fatto comunque molto ridere, andava scritto forse all'inizio. Di solito nel discorso la comunicazione si autoregola e converge verso la comprensione del comunicato. Poi magari hai voluto evidenziare il contrario e cioè l'egocentrismo dei giovani... molto interessante

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: federicosecondo on Monday, 08 April 2019 @ 09:47
    Bravo zì.
    Bella zì.

    L'evoluzione è anche questo.

    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: javizan on Monday, 08 April 2019 @ 16:32
    L'intento è ironico (?). Spero. Immagino tu abbia voluto esasperare un linguaggio giovanile,tecnologico... brutto.
    Viva i matusalemme!
    A rileggerti

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: indio on Tuesday, 09 April 2019 @ 10:26
    ...è così...
    del resto noi avevamo il nostro di slang, adesso il loro è frutto anche di una tecnologia esasperata che ci vedrà "soccombere???" chissà !...

    un saluto

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: percefal on Tuesday, 09 April 2019 @ 17:32
    Scorciatoia tecnologia, aiuta, (o!).I neologismi che servono nascono per un motivo semplice se in principio era il verbo poi sono arrivate sempre nuove declinazioni, più cogenza generazionale che comunicativa, “Scialla!” La sintesi apparteneva già agli antichi, si pensi a INRI O SPQR. Bella trasposizione lirica. --- «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Dema on Tuesday, 09 April 2019 @ 19:51
    Bravissimo!!

    Dema

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: gianna.curto on Thursday, 25 April 2019 @ 16:44
    Simpatico il padre ,simpatica la figlia.Per noi comunicare con questi mezzi moderni con figli e nipoti è un dono. Molti amici della mia età stanno tutti il giorno a guardare telenovele e lamentarsi degli acciacchi. Viva i giovani quando non si drogano, non rubano per farlo e sono bravi ragazzi che trovano il tempo di comunicare con genitori e nonni -----** !! --- Gianna

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: franca canapini on Friday, 26 April 2019 @ 14:57
    a ...lo lovvo...mi sono scompisciata. E bravo zio. Che linguaggio! Che linguaggio!

    Franca

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: Matilde Rotter on Tuesday, 30 April 2019 @ 23:09
    "Questa generazione di giovani mi fa orrore ..." (cit.)

    [ ]

    Whatsappando con mia figlia
    Contributo di: jane on Wednesday, 15 May 2019 @ 20:56
    Ahahah grande zio silen.
    Con questo testo sbalconato sei riuscito a svecchiare il
    sito Matusalemme. Era necessario. Stelle a te a tre a tre.

    ---
    “Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili”

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.