club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 24 August 2019 @ 15:39 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2683/6)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Tuesday 08-Jan -
Friday 20-Sep
  • Premio di Poesia Città di Monza 2019

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2019

  • Friday 11-Jan -
    Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Tempi duri

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Weltschmerz - Linfa   
     Monday, 01 April 2019 @ 17:30
     Leggi il profilo di: v.evgrafov
     Visualizzazioni: 412

    Poesie

    Weltschmerz


    Percorrevo di prepotenza
    gli interminabili gradini dell'apoteosi,

    Un imponente Muro si levò
    dinanzi al mio cammino,

    Ma fui talmente assorto
    e trepido

    che mi scontrai;
    precipitai, oltraggiato e dolente,
    defraudato d'ogni piacere mondano,
    d'ogni cieca convenzione,
    impotente.

    Dunque, il mondo si fece squallido e frivolo;

    Concepii che non vi è alcuna soluzione né risposta.
    Implosi allora in un eterno male.
    Concepii la tirannia
    alla quale il buon Dio
    ci aveva condannati;
    compresi l'Inganno.

    ********************************************

    Linfa

    Covava risposte,
    suscitava sospetto,
    animava i flutti
    esile come il vento;

    Serpeggiava inosservata
    fra i solchi delle vicende,
    dilagava silenziosa
    come un genio incompreso.

    E avvilivano gli alberi sornioni,
    Della rivelazione, forse, detentori?

    Mentre crepitava la pioggia
    sulle remote campagne,
    mentre cadevano delle epopee gli eroi
    e la dolce notte, ch'era stata un tempo
    rigogliosa fanciulla,
    ora di senescenza moriva
    nell'ineluttabile fragore del mondo.


    ********************************************

     



    Weltschmerz - Linfa | 10 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: Lorens on Monday, 01 April 2019 @ 19:09
    ..."Weltschmerz"... tra dolore cosmico o stanchezza del
    mondo, così si auto racconta questo brano di lirica poetica
    che dona versi di verità seppur in toni di estremo
    pessimismo ...
    Apprezzabile la forte incisività del pensiero, bene così.

    ..."Linfa"... quasi una emolinfa letale descritta con vigore
    nella propria essenza vitale fino alla morte nel fatale
    boato di un mondo che lascia solo fracasso nel suo eco
    clamore ...
    Piaciuta nel proverbiale catastrofismo di stile.

    ciao
    Lorens


    ---
    Lorens

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: Carmen on Monday, 01 April 2019 @ 22:18
    Catastrofico parlare al passato.
    Non mi piace.

    E poi....quell'espressione bigotta "il
    buon Dio", no, no.
    Da paura.

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: Riflessi on Tuesday, 02 April 2019 @ 12:24
    La prima mi è piaciuta. L'amore per la conoscenza, per l'introspezione, portano a volte di fronte a un muro che sembra insormontabile, un vicolo cieco, una sconfitta. Siamo di fronte a una scelta: guardarsi indietro e rimpiangere l'ingenuo passato o andare ancora più in alto e scoprire se il muro è la fine del proprio percorso o l'inizio di uno nuovo, ancora da scoprire, da percorrere in verticale.

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: joshua on Tuesday, 02 April 2019 @ 21:03
    Direi che entrambi i testi sono piuttosto approssimativi, sia per format, che (se ne avessero) per sostanza, in altre parole, se il mezzo è il messaggio, diciamo che mi appaiono confusi entrambi e non privi di grossolani errori (o almeno al joshua grammaticus tali sembrano) di semplice lingua e sintassi italiane (a cominciare dai predicati mal concordati, fino alla maiuscola dopo la virgola. Inezie, direbbero e orecchie asinine di turno, ma chi si farebbe seriamente progettare l’appartamento da un geometra che non sappia usare squadra e metro?). Penetrando il messaggio del primo componimento: non ho mai riscontrato segni della tirannia di dio sul e nel mondo, bensì i segni di quella dell’uomo (attribuirla a dio somiglia tanto ad un tentativo di disinformazione organizzata, tipo i Protocolli di Sion o il Piano Kalergi). Affondo adesso nel secondo: e che la notte invecchi tardi o presto, andrebbe detto all’ora legale o illegale. Andrebbe dimostrato anche che la poesia covi più risposte che domande (specie quando vengano incubate correttamente ed in modo appropriato linguisticamente).
    j

    j

    p.s: ah, nel commento a m.a.n. per 'potrebbero', leggasi 'potrebbe' (è un lapsus plurale...majestatis, ovviamente:-)

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: cordaccia on Tuesday, 02 April 2019 @ 22:29
    Due poesie scadenti.La prima di maniera,la
    seconda aggettivata con enfasi,per dire
    cosa?
    ciao:)

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: PattiS. on Wednesday, 03 April 2019 @ 19:38
    Kopfschmerzen, più che altro.

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: Armida Bottini on Friday, 05 April 2019 @ 06:48
    Sto con Jos per quanto riguarda la tirannia di Dio sul mondo, il
    resto va da se. Due stelline /2. Ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: Viridis on Saturday, 06 April 2019 @ 18:02

    L'enfasi-fanciulla dei tuoi versi fa di te un poeta comico sui generis.
    In Weltschmerz, quella botta contro il muro, seguita da caduta
    a precipizio e pollice verso di dio mi ha fatto ridere di gusto.
    In Linfa invece la risata è ritardata da una suspence degna di Hitchkock
    ma alfin... "delle epopee gli eroi" cadono come birilli e persino
    la dolce notte va a gambe all'aria "nell'ineluttabile fragore del mondo"!
    Ahahaha, applausi.


    ---
    viridis

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: LoSpettro on Wednesday, 17 April 2019 @ 07:37
    Diventa grottesco se non ironico e perchè no anche comico, come qualcuno ha già detto, quel 'scontrarsi' con un muro e, al verso subito successivo, il precipitare. Non proprio una felice trasposizione di pensiero. Anch'io non inquadro il motivo per cui tu abbia usato il passato per questo dolore cosmico. Ancor di più, è raccapricciante quel verso isolato che parte in questo modo: "Dunque, il mondo si fece squallido e frivolo". Stai poetando o raccontando di fatti passati? Era necessario questo intercalare discorsivo? Questa tua prima poesia, a parer mio, ha una resa insufficiente. Il valore del dolore che tu cerchi di enfatizzare rimane legato ad un testo approssimativo e non riuscito. La seconda poesia va decisamente meglio. L'uso ancor di un passato, questa volta imperfetto, par un tuo, a questo punto, TIC ANNUNCIATIVO. Appesantisce non poco. Definirei questa poesia come una Natura con conato epico. Una parte vien ben riuscita ma permangono molti interrogativi.

    [ ]

    Weltschmerz - Linfa
    Contributo di: frank69 on Monday, 29 April 2019 @ 19:57


    Ci sono molti commenti da me condivisi.
    Posso notare la buona intenzione nei titoli
    ma credo che il tono esaltante ed errori formali
    non fanno raggiungere completamente lo scopo,
    malgrado il tema, interessante, s’intraveda.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.