club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Wednesday, 27 March 2019 @ 01:28 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2677/2)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 02-Jan -
Saturday 30-Mar
  • XXVI Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2019

  • Thursday 03-Jan -
    Tuesday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018

  • Saturday 05-Jan -
    Friday 10-May
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Sunday 06-Jan -
    Thursday 30-May
  • Premio Ebook in…versi 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Familiari della T... [+5]
  • Il mio spirito la... [+6]
  • Talvolta la montagna [+3]
  • Soluzioni alterna... [+2]
  • Trompe l'oeil [+2]
  • Scegli il cielo [+2]
  • Pharmakon [+2]
  • Podalico
  • Succede di maggio - 
  • Oro nero
  • ciliegia blu 2
  • Non farmi più cad...
  • La sposa

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Io e la patente   
     Monday, 18 February 2019 @ 13:45
     Leggi il profilo di: gianna.curto
     Visualizzazioni: 204

    Racconti

    Ho preso la patente tanti anni fa, per una scommessa.
    Mia sorella andava e veniva dalla scuola guida… bocciata per ben due volte.
    Un giorno le dissi: "Vuoi vedere che se mi metto al volante mi prendo la patente senza andare alla scuola guida?” (come sono buona….!)
    Chiesi il foglio rosa ed un mese dopo….. la patente la presi, anzi me la diedero, ma rischiai di mandare a monte il mio matrimonio perché ebbi l’infelice idea di accettare mio marito come istruttore....
    Per raccontare i nostri litigi di quel periodo dovrei scrivere un romanzo, non un racconto.
    Quello che succedeva in quell’ora, dalle 14 alle 15, avrebbe fatto divorziare chiunque...'
    Appena seduta al volante, lui accanto a me cominciava a gridare: "Stai attenta, stai finendo contro il muro”
    Ed io, che il muro lo avevo quasi sfiorato "Quale muro”?
    Guarda la moto, ci sta arrivando addosso” "Quale moto? è ad un km"”
    “Tu non puoi guidare una macchina, meglio se ti compro un asino, quello scansa i pericoli da solo"
    Vi risparmio il resto!
    All’esame per la teoria le domande me le fece un ingegnére che, guarda caso, era mio cugino Peppino.
    Per la pratica quella mattina feci il giro della piazza e girai più volte la macchina dove il pomeriggio, mi soffiarono, portavano gli aspiranti patentati.
    La patente me la diedero...... e cominciò la mia guerra personale con i camionisti ed i vigili urbani.
    Dovete sapere che nella Sicilia degli annni ottanta i camionisti erano più maldisposti di ora verso le donne al volante e non erano e non sono neanche oggi gentiluomini manierati.
    Uno una volta mi ha gridato dal finestrino:”Chi ti ha dato la patente”?
    Ed io, che sono sincera, ho abbassato il finestrino e gli ho gridato: "Mio cugino Peppino”!
    Un altro voleva sorpassarmi in curva e mi ha detto “perché non ti stai a casa a lavare i piatti”? Ed io “Perché li ha lavati già tua moglie”!
    Io sono una donna minuta, se quelli fossero scesi dal camion mi avrebbero disintegrata….. con tutta la macchina.
    Ma i rapporti peggiori li ho sempre avuti con i vigili urbani, sembra che a loro non vada bene niente di quello che faccio: guido lentamente? Intralcio il traffico, corro? supero i limiti di velocità.
    Ma l’ultima che mi è capitata ha superato ogni immaginazione
    Al volante della mia Fiesta percorrevo il lungomare. Ad un tratto un vigile ha fischiato, proprio a me. Visto che c’erano parcheggiate molte macchine mi fermai in doppia fila e scesi dalla macchina.
    Si avvicinò con il librettino delle contravvenzioni e cominciò a scrivere;gli chiese cosa avessi fatto, mi rispose che ero in contravvenzione perché.... mi ero fermata in doppia fila.
    Aveva fischiato per fermarmi,cosa dovevo fare?salire sulle altre macchine,non fermarmi?
    Ero con gli occhi fuori dalle orbite e gli dissi:Anche se mi fa arrestare io a lei la picchio! Tanto se vado in galera mi riposo qualche giorno.
    Mi guardò e capì….. Strappò il foglietto e mi disse
    ”Signora vada a riposarsi a casa, lei è troppo nervosa.”
    Come diceva mia madre, quando ci vuole, ci vuole!
    Con le mie scuse a vigili urbani e camionisti!

     



    Io e la patente | 8 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Io e la patente
    Contributo di: tendre on Monday, 18 February 2019 @ 13:58
    Divertente e ben scritto!!!

    Ciao gianna,

    ---
    tendre

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: gricio on Monday, 18 February 2019 @ 15:43
    si, divertente e ben scritto - però fare presente di aver preso la patente con "aiutini indiretti" di cugino e marito... vabbè, io mi fido, ci verrei lo stesso in macchina con te :) - E solo una cosa, io toglierei quel "mi soffiarono" per sostituirlo con qualcosa di più italico (tipo "mi era giunta la soffiata" oppure "era noto che..."). Peccati veniali. --- "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa) http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: Armida Bottini on Tuesday, 19 February 2019 @ 08:30
    Gianna sei grande, mi fa ridere di prima mattina e, credimi, capita di rado! Hai scritto un racconto autobiografico che ti dipinge realmente, perché tu/noi (gemelle) siamo donne fatte così. Evviva la mia Gianna, compagna di merende e di viaggio. Evviva Gianna che, imperterrita, sale sul treno del sole e arriva a Genova a cercare la sua sperduta sorella parmense. Dico parmense, perché noi due aborriamo l'odore del formaggio, anche quello del parmigiano doc. Cara Gianna, le decorazioni te le metto dopo, ora devo prima salutare il nostro amico Gricio e dirgli che preferisco quel "mi soffiarono" al suo "italico" che, se non vado errata, comprende solo popolazioni antiche dell'Umbria e del Lazio, perciò non ha niente da dividere con noi italiani veri: nordisti/sudisti/isolani. Se penso che avevamo ancora più territori, compresa la mia bella Corsica, mi viene da piangere, "miseria vecchia"! (Esclamazione personale). Ed ora lo scrutinio finale . Mi accorgo che, a lungo insistere, molti di voi hanno imparato a salutare. Ciao Gianna, ciao, ciao. --- Midri

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: Lorens on Tuesday, 19 February 2019 @ 16:43
    ... brano divertente con gag teatrali di possibile realtà su
    strada quando guidare significa avere di fronte a te degli
    avversari e non automobilisti con la loro solidarietà
    compresa quella dei vigili infami ...

    Un contenuto di sferzante empatia scritto di getto in
    proverbiale sincerità e vita vissuta.

    Bene così,

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 19 February 2019 @ 21:37
    piacevole e divertente aneddoto, brava Gianna! bei ricordi ben descritti --- Elysa

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: frank69 on Thursday, 21 February 2019 @ 18:38


    Ordinarie avventure di una neo patentata.
    Io sono stato istruttore di mia moglie con la quale
    ho diviso quasi tutto quanto hai ben descritto!
    Brava!

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: A.Sal.One on Sunday, 24 February 2019 @ 13:53

    Generalmente parlando

    c'e` un'inerente verita` in

    Io e la patente

    li` dove il nostro autore

    dichiara che dovrebbe scrivere

    un romanzo e non un racconto.



    ---
    In poesia non si esagera.

    [ ]

    Io e la patente
    Contributo di: Titta on Tuesday, 05 March 2019 @ 18:03
    Ciao Gianna. In tante abbiamo rischiato il fidanzamento a causa del volante ! La tua scrittura è sempre molto gradevole e appropriata a quei ricordi così scolpiti nella mente e nel cuore. --- Titta

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.