club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 23 February 2019 @ 09:23 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2677/0)
Racconti (1021/0)
Saggi (14/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 02-Jan -
Saturday 30-Mar
  • XXVI Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2019

  • Thursday 03-Jan -
    Tuesday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018

  • Saturday 05-Jan -
    Friday 10-May
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Sunday 06-Jan -
    Thursday 30-May
  • Premio Ebook in…versi 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  •                 G... [+10]
  • barbecue e ritorno
  • La risposta. [+12]
  • carezze [+3]
  • Borderline
  • Stalker
  • Io e la patente
  • Una storia come t...
  • Il mio primo baci...
  • Assenze
  • Tu sei il ferro e...
  • Finalmente

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Iniziazione   
     Monday, 14 January 2019 @ 16:00
     Leggi il profilo di: federicosecondo
     Visualizzazioni: 401

    Poesie

    Stadera in bilico sulle nudità.

    Agganciato con impudenza
    sbirciavo ogni parola pronunciata
    dal suo cuore carbonizzato.
    Niente di particolarmente audace
    ma rimasi congelato
    dall’improvvisa sfrontatezza.

    Sei finito
    o iniziato?

    La Staderante di mercato sbilanciò.

    Spostò il “romano” lungo la scala
    e lo stilo salì vorticosamente.
    Ripresi l’equilibrio, ma solo per poco,
    le sue abili mani
    imposero la gabella normanna:
    eccessiva, allegra, rotonda

    e un sorriso nuovo comparve sul viso.


     



    Iniziazione | 18 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Iniziazione
    Contributo di: Carmen on Monday, 14 January 2019 @ 18:05
    Ma per favore... Ma che roba è? Voi siete drogati --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: dario moletti on Monday, 14 January 2019 @ 18:07
    la trovo conturbante in quanto alla droga direi che è buona

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Armida Bottini on Monday, 14 January 2019 @ 18:16
    con-turbante. Ciao. --- Midri

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Odranoel&Franka on Monday, 14 January 2019 @ 18:37
    Ecco questa è tra le “cose” con la maschera.
    In questo caso dietro la maschera c’è una
    “bilancia d’epoca cont-urb-ante” ;che non funziona neanche con mille
    iniziazioni e revisioni;
    che dovrebbe stare ormai solamente coperto
    con un lenzuolo (non bianco) in un museo a tema.
    —-LeoNico

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: sghemba on Tuesday, 15 January 2019 @ 00:21
    a proposito del mio “bordello”, mi sembra di cogliere che questa “iniziazione” vada in quella
    direzione, caro normanno.
    la metafora della “stadera in bilico sulle nudità”, così me la racconta e anche
    la gabella normanna imposta dalle abili mani.
    cos’è una reminiscenza o un sogno erotico?

    esulando da quanto detto (magari banalmente), il testo è, come dire, stuzzicante.
    si legge bene e, giacchè si è in tema di bilancia, il “romano” non mi pare affatto sbilanciato.

    sghemba

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: A.Sal.One on Tuesday, 15 January 2019 @ 09:40

    Il titolo

    Iniziazione

    il tuo nickname

    federicosecondo

    riferimenti tipo

    la gabella normanna

    mi fanno pensare che tu
    (dopo tanti lunghi anni
    dalla tua incettazione sul CdP)
    abbia delle nuove sorprese
    in servo per il Club.


    ---
    Fare il critico e` facile
    e` fare poesia che e` difficile.

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: percefal on Tuesday, 15 January 2019 @ 09:55
    La formula non è male. Il beso e la misura urbi et orbi e, sull'involto iniziato comparve un bel sol liso. --- «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 15 January 2019 @ 12:12
    bè Federico...ho apprezzato di più altre tue precedenti, ma sai cosa mi ha fatto pensare? A te mentre osservi dal basso una bella donna su una scala che ti prende qualcosa su un'alto ripiano e magari pure indossando la gonna... --- Elysa

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Empatia on Tuesday, 15 January 2019 @ 14:20
    Una volta l'iniziazione era prassi comune. Tu ne hai
    fatto poesia... Complimenti.
    Bella e divertente
    Empatia

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: cordaccia on Tuesday, 15 January 2019 @ 23:26
    Ti sei voluto divertire.
    Ciao :)

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: epitteto on Wednesday, 16 January 2019 @ 15:28
    Qui i neuroni poetici all'atto dello scrivere dovevano essere del tutto scollegati.
    Per buona sorte non così quelli di taluni lettori che commentando tengono ben salda la barra del timone letterario.
    Almeno si spera.
    Menenio

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Lorens on Wednesday, 16 January 2019 @ 17:33
    ... bilancia, sesso & rock n roll, si mescolano in questa
    iniziazione di erotismo a peso tra una stadera in bilico al
    sapor d'impertinente audacia e simpatia, sorridendo in viso
    oltre il normanno all'indice romano ...

    Divertente, bene così ...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Sandro Moscardi on Wednesday, 16 January 2019 @ 19:28
    IO ci avrei messo anche Pierino, Carlino e Carlone, biancaneve e i sette nonni ecc. ecc.
    Ciao Sandro

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: frame on Thursday, 17 January 2019 @ 11:53
    La prima volta non si scorda mai.
    La stadera come metafora di cui all’oggetto è perfetta,
    infatti porta il nome di una moneta, è una bilancia sul
    principio della leva, composta da un’asta orizzontale
    (stilo), con un grosso battacchio che va su e giù e... mi
    pare possa bastare. Te la sei giocata bene, tema difficile
    da affrontare in questa sede soprattutto senza scadere mai
    nel cattivo gusto. Bravo.


    ---
    Frame

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: indio on Thursday, 17 January 2019 @ 14:17
    anch'io l'ho letta come sghemba e frame e grazie anche a loro devo dire
    ho apprezzato molto la metafora, non comune, della bilancia monopiatto che è la stadera

    e in particolar modo il verso
    ...
    la stadera di mercato...

    questa figura, solitamente maschile, mi ricorda i venditori ambulanti che oltre a vendere la loro mercanzia offrivano la possibilità di pesare cibarie varie a chi ne aveva necessità e che non poteva permettersi di averne una propria ...quindi come dire che offrivano una "prestazione"
    e qui credo tu abbia incentrato la tua metafora.

    bella poesia, per nulla banale il tema anche se alcuni l'hanno un po' come dire ...canzonata...o se preferisci schernita, dove ti sei saputo destreggiare senza valicare la linea immaginaria del pudore.

    per me bravo...

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: LoSpettro on Tuesday, 22 January 2019 @ 13:09
    Giochi proibiti con metafore allusive. Ogni verso mi pare ben ingegnato ma non congegnato. La lettura non corre proprio in modo vitale, armoniosa, ben musicata. L'assidua complicazione di quel non può essere detto, per me, raggiunge poco il suo obiettivo. Dimostrare che hai lavorato con raffinatezza l'hai dimostrato. Sul fatto che tutto sia espanso con erotismo e che l'accostamento del rudimentale strumento di misurazione/peso sia il giusto connubio letteral/sessuale mi lascia perplesso.

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: Titta on Wednesday, 23 January 2019 @ 15:56
    Strappa un sorriso di sicuro ma mi vien da dire: sei proprio tu ??

    ---
    Titta

    [ ]

    Iniziazione
    Contributo di: zio-silen on Wednesday, 23 January 2019 @ 16:16
    "È lui, o non è lui? Certo che è lui!"

    Ricordo alcuni versi di una precedente pubblicazione (simil argomento):

    "ho atteso, colmo d’ansia, di adagiare il mio respiro
    sul tuo seno.
    Ho sperato di trovare rifugio in un tuo sì"

    "notti di lacrime
    notti di libri “…e spegni sta luce”
    notti di masturbazioni
    notti di
    no mal di testa
    no ciclo
    no stanca
    no sonno
    no tardi"

    "…e così ho spento quella caxxo di luce!".

    Un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.