club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 20 April 2019 @ 20:20 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2677/3)
Racconti (1021/1)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 02-Jan -
Tuesday 30-Apr
  • XXVI Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2019

  • Thursday 03-Jan -
    Tuesday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018

  • Saturday 05-Jan -
    Friday 10-May
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Sunday 06-Jan -
    Thursday 30-May
  • Premio Ebook in…versi 2019

  • Monday 07-Jan -
    Sunday 30-Jun
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Thursday 10-Jan -
    Monday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Prendersi cura [+2]
  • Scegli il cielo
  • Percorsi
  • La brutta balera
  • Quel che sarà del...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     E tutto sta   
     Monday, 14 January 2019 @ 14:00
     Leggi il profilo di: maripiero
     Visualizzazioni: 620

    Poesie

    E tutto sta in quel abituarsi
    specie alla fine dei giorni,
    che non è più il tempo
    nemmeno del disincanto.

    L'estate si consuma foglia
    dopo foglia. E racconti
    della quiete, del silenzio.

    Ci vuole cura per dire
    dell'appassire delle rose.


     



    E tutto sta | 16 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    E tutto sta
    Contributo di: Armida Bottini on Monday, 14 January 2019 @ 17:33
    Ci vuole molta cura e tu ce l'hai. Brava! Ciao. --- Midri

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: Carmen on Monday, 14 January 2019 @ 18:10
    Ehi quell'abituarsi l'hai scritto male. Come siete ignoranti in grammatica... La poesia però è...come dire....romantica, di un languore autunnale --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: Lorens on Monday, 14 January 2019 @ 18:27
    ... l'idea ed il pensiero poetico come propria metafora a
    riferimento della vita che sfiorisce col tempo, mi sembra di
    ottimale sensibilità lirica ...

    Quello che forse lascia a desiderare in questi versi è la
    composizione a sequenza che non scorre e perde in
    proverbiale musicalità.

    Mi permetto di rivisitarla come segue:

    "Tutto è nell'abitudine
    trascorrendo quei giorni
    che non sono più il tempo
    del disincanto

    L'estate consuma le foglie
    poi, come racconti di quiete
    non giunge l'eco del silenzio

    Ci vuole cura palesando
    l'appassire delle rose"

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    ciao
    Lorens


    ---
    Lorens

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: giovanni67 on Monday, 14 January 2019 @ 22:24
    Molto bella
    Una mirabile sintesi che convince,
    Alla prossima

    ---
    GIOVANNI67

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: Titta on Tuesday, 15 January 2019 @ 12:26
    Una poesia dove il non detto aleggia e lascia una scia di tiepido struggimento. Molto bella per me. --- Titta

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: Empatia on Tuesday, 15 January 2019 @ 13:38
    Come Titta... Un saluto Empatia

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 15 January 2019 @ 14:00
    la vedo come Titta, bella, la chiusa ottima, --- Elysa

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: zio-silen on Tuesday, 15 January 2019 @ 15:01
    "Buttate pure via
    ogni opera in versi o in prosa.
    Nessuno è mai riuscito a dire
    cos’è, nella sua essenza, una rosa".

    Giorgio Caproni

    ---
    zio-silen

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: indio on Wednesday, 16 January 2019 @ 11:45
    ...piaciuta molto

    Ci vuole cura per dire
    dell'appassire delle rose.

    bella chiusa, molta cura, molta sensibilità.

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: gricio on Wednesday, 16 January 2019 @ 14:35
    Si, proprio bella e gradita (amo le poesie brevi ma dense, e questa lo è). Poi bellissima la chiusa. Molto bene. --- "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa) http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: Sandro Moscardi on Wednesday, 16 January 2019 @ 19:52
    Nel titolo la staticità che può essere rappresentata da esistenti in temporalità molto più estese delle nostre.
    Nel testo lo spegnimento, il consumersi, che è prodotto da
    mancanza del propellente che produceva vivacità.
    Ora non c'è quiete e silenzio " nell'appassire delle rose ", non c'è staticità, ma affanno, lotta fra i colori, brutalità sulla forma, spietata sopraffazione fra gli odori.
    Ciao Sandro

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: dario moletti on Thursday, 17 January 2019 @ 11:45
    quel consumarsi foglia dopo foglia merita un inchino

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: LoSpettro on Friday, 18 January 2019 @ 07:37
    Un'esecuzione perfetta se non per quel abituarsi come dice Carmen, ma il musicista passa e scavalca il suo errore come fosse una noncuranza per tutto quello che deve ancora esprimere e l'ascoltatore pure. Una distrofia poetica, del tutto ammirevole, che ha nel suo riflesso il decantare, con giusta intensità, l'iniquità della vita.

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: frame on Friday, 18 January 2019 @ 12:34
    Bella poesia. Un saluto --- Frame

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: A.Sal.One on Saturday, 19 January 2019 @ 15:28

    E tutto sta

    in bilico

    in questa poesia.

    ---
    Precursore dell'Oh! e
    fautore del Sincretismo Poetico.

    [ ]

    E tutto sta
    Contributo di: maripiero on Wednesday, 23 January 2019 @ 22:27
    Ringrazio di cuore tutti per i commenti significativi e
    per i suggerimenti ricevuti, che sento sinceri.Grata a
    chi la poesia è piaciuta e a chi non ha espresso pareri
    ma osservazioni anche non favorevoli. Prima di tutto
    quell'errore che rivela come abbia sbagliato a fidarmi
    dello smartphone che mi segnava in rosso
    quell'incontrarsi e ha invece accettato
    infine quel incontrarsi. Avrei dovuto fidarmi della mia
    intuizione,più che della mia sapienza. Liberi di non
    credere, ma è andata così.
    Poi quel riferimento di zio-silen nella mia poesia a
    Giorgio Caproni, - gia' segnalatomi
    in altre poesie in altri contesti -, del quale ho letto
    diverse poesie certo, ma che non ho mai praticato più
    tanto.
    Credo piuttosto a un mio modo di essere,di vedere le cose
    e dunque di scrivere. Poi il contributo di Moscardi che
    sapientemente, partendo dal titolo che riprende in parte
    il primo verso (che ho messo qui, ma era senza titolo) mi
    ha stupito molto, perchè è riuscito a leggere il senso
    della mia quiete graduale verso la fine, in una
    concezione statico-dinamica molto coerente che mi ha
    fatto sorridere. Sorridere e riflettere perché non mi ero
    certo accorta che si potesse leggere in altro modo, come
    del resto succede normalmente con le poesie o presunte ta
    tali. E simpaticissimo LoSpettro che trova una
    giustificazione lirica per quell'errore. Ma c'è una
    verità e un insegnamento in quel che dice. E ad A.Sal.One
    in quella sua estrema sintesi: sì è vero la vita è in
    bilico. Grazie ancora per avermi letta così attentamente.

    ---
    Maripiero

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.