club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Sunday, 20 January 2019 @ 13:51 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2676/4)
Racconti (1020/1)
Saggi (14/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 03-Oct -
Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Impellenze [+2]
  • Un irrefrenabile ...
  • Il mio piccolo Na...
  • Ci vorrebbe più t... [+6]
  • Aurora,certezze [+4]
  • bedtime
  • Tempi duri
  • se fossi cristiano [+2]
  • Moby Dick  [+4]
  • E tutto sta
  • Madre [+4]
  • Monetina [+4]
  • Un sorso di vita [+3]
  • I disoccupati
  • Sciacalli con le ...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Niente gaudio   
     Tuesday, 08 January 2019 @ 10:30
     Leggi il profilo di: Kenji
     Visualizzazioni: 424

    Poesie

    NIENTE GAUDIO

    imbocco la discesa a piedi
    e ci sta un uomo fermo
    che guarda in alto

    e mentre scendo
    lui comincia a farlo
    soltanto più lento
    più frastornato

    aumento leggermente il passo per superarlo
    gli arrivo al fianco

    mi lancia uno sguardo
    e quando lo supero
    all'indietro
    ricambio

    entrambi timorosi
    tremolanti
    circospetti

    due animali sanguinanti
    che procedono

    feriti da un ramo aguzzo
    da una ex
    da un'offerta scaduta
    scheggiati dai clacson

    anni di vita
    per racimolare
    il desiderio
    dell'assenza dell'altro

    siamo peggio

     



    Niente gaudio | 15 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Niente gaudio
    Contributo di: dario moletti on Tuesday, 08 January 2019 @ 11:51
    bella

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Titta on Tuesday, 08 January 2019 @ 14:37
    Ci vedo una drammaticità ben esposta al cambio delle stagioni, quelle che forse amiamo meno ma che tuttavia ci aiutano a crescere. Sempre e comunque. --- Titta

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: sghemba on Tuesday, 08 January 2019 @ 15:01

    In quanto a testo poetico mi dice poco.
    Mi attizza di più in forma prosastica.

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: epitteto on Tuesday, 08 January 2019 @ 16:07
    Quanto più ci si sforza di essere profondi, tanto più ci si rende incomprensibili.
    Intanto mi sorprende < frame >, convertitosi alla poesia sulla via di Damasco...
    Menenio

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Carmen on Tuesday, 08 January 2019 @ 17:04
    Beh, rispetto ai tuoi precedenti poemi, noto subito una insolita brevità. Riguardo al contenuto, ho gradito molto di più i tuoi vecchi componimenti, ad eccezione di talune situazioni ed immagini da te reiterate, abusate in modo a volte fastidioso (la tipa che ti lascia, e conseguenti tuoi improperi, i tuoi ricordi legati alla vita universitaria a Salerno-Fisciano, la noia, le tue uscite con amici o con ragazze str...e). Questo componimento, nella preponderante tua volontà (coatta, secondo me) di brevità del testo ma anche di variazione di "registro", risulta una minestra sciapa, un animaletto ammaestrato che si esibisce per il pubblico annoiato. Il vero Kenjii dove lo hai lasciato? A Fisciano, alla fermata dei bus sotto quel vento freddo di montagna che ti sferza la faccia? In qualche strada su cui cammina come uno zombie, dimentico della sua ricchezza? --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 08 January 2019 @ 17:11
    molto bella, ecco sei tornato al sentimento quello garbato e delicato che mi prende, bravo --- Elysa

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Sandro Moscardi on Tuesday, 08 January 2019 @ 19:57
    Qui c'è il gatto che si vede nello specchio e rimane incuriosito per un po', ma poi vedendo che lui e il riflesso fanno le stesse cose, lo ignora, ma rimane in guardia perché no si fida.
    Ciao Sandro

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Viridis on Wednesday, 09 January 2019 @ 14:55
    Hai imboccato la discesa con grazia.
    Uno scambio di sguardi, un riconoscersi
    come animali sanguinanti.
    Il titolo non rende giustizia alla tua poesia
    e forse neppure gli ultimi versi, però mi è piaciuta.


    ---
    viridis

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: LoSpettro on Thursday, 10 January 2019 @ 07:37
    Sicuramente meglio della precedente, ma, leggendo quel che dice Carmen e constatando il tutto dai tuoi due componimenti che vertono sempre e perentoriamente a ricordarlo anche, su di una delusione amorosa (la tua ex) il tuo per ora conosciuto modo di "poetare" non mi piace. Schietto schietto esprimo questo parere dal fatto che inserisci troppo del personale e lo mandi in mondovisione. So che a te del mio parere non te ne può fregar di meno, ma le tue vicende di cuore con relativi schianti d'animo pure a me. Preferisco di gran lunga che attinge alla sua esperienza personale e poeta in un altra maniera dando voce all'inconscio elaborando un messaggio polisemico. Ritengo la poesia un "conio" senza valore, i tuoi versi un comune dire, zero ricercatezza, zero a fascinare. Dovresti padroneggiare più la tua figura di poeta più che disperderti in quel che ti accade. Secondo me.

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: indio on Thursday, 10 January 2019 @ 10:51
    ...a me il testo poetico dice molto.
    e soprattutto mi garba la chiusa dove leggo una vera e sofferta "confessione".


    feriti da un ramo aguzzo
    da una ex
    da un'offerta scaduta
    scheggiati dai clacson

    complimenti.


    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Armida Bottini on Friday, 11 January 2019 @ 11:22
    Ciao. --- Midri

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Anais on Saturday, 12 January 2019 @ 10:10
    Ciao kenji,
    Perché ognuno sta solo sul cuor della terra, vero?
    così riesco ad accettare questa forma espressiva
    locale: "e ci sta un uomo fermo"
    già di per sé un verso che mi cattura,
    sempre, quando lo sguardo è rivolto all'umano
    con attenzione sensibilità e come se fosse uno
    specchio in cui ritrovare parte di sé
    ma l'incontro non avverrà mai nel profondo,
    "circospetti" dici ed è così negli incontri "casuali"
    della vita, anche ripetuti, magari ci si saluta anche
    ma la solitudine è quello che si va cercando a dispetto
    del nostro essere animali sociali
    è fondamentalmente solitudine ciò che si
    avverte andando incontro agli altri.
    è solo con la ripetizione e l'esercizio costante
    all'ascolto dell'altro che si costruiscono i rapporti
    ma ciò non fa scrivere poesie.
    la tristezza, l'estraneitá, il dolore la delusione questi
    sono ingredienti imprescindibili, non solo di una poesia
    ma della vita stessa.
    bravo kenji l'ho apprezzata molto di più leggendola
    stamattina.
    ciao.

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: gianna.curto on Saturday, 12 January 2019 @ 14:49
    Un'umanità sofferente ----** --- Gianna

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: Lorens on Sunday, 13 January 2019 @ 18:16
    ... mah, veramente niente gaudio, per uno spot semi
    prosastico che non dice nulla in un delirio antipoetico
    dell'autore che farfuglia immagini e descrizioni a suo
    piacere ...

    Vedi locandina film, voti e S.O.S. appello:

    ... “La Kenji Film International“ è lieta di presentare :

    "Niente gaudio”

    Lingua originale = Gaudio Kenjiota (antipoetico perdente)
    Paese di produzione = Italia
    Anno = 2019
    Durata = media (quanto basta per demoralizzarsi)
    Colore = (guano di piccione in verde bottiglia)
    Audio = schiamazzo cianciante
    Rapporto = 2,35 : 1
    Genere = litania triste e scoscesa (sentiero di montagna?)
    Regia = Kenji
    Soggetto = in cammino nel sentiero della tristezza
    Sceneggiatura = pompata non guidata praticamente assente
    Produttore = Kenji (paga Anais col suo commento stellato)
    Casa di produzione = La Kenji Film International
    Distribuzione (Italia)= presso gli eremi di solitudine ed
    emarginazione
    Fotografia = visione fuori fuoco (impressive look)
    Montaggio = schizoide concatenazione versi e scene a caso
    Musiche = di Felice Tristezza (suoni da funerale)
    Scenografia = allestimento demenziale (cast alienato)
    Costumi = adamitici in folk atipico e psicopatico uso

    Voti da (1 : 10)
    incipit = in caduta libera camminando (?)
    musicalità = Cologno, funerale gipsy (da "Il Padrino) (8)
    fantasia = chi arriverà primo nel cammino? (2)
    verso = libero da carcerare (3)
    contenuto = incontinente (2)
    messaggio = marcia longa di tristezza (3)
    scrittura =
    narrativa =
    emozionalità = non pervenuta
    interesse = personale (camminiamo insieme?) (4)

    Un imponente personaggio di spessore del teatro e dello
    schermo nonché uomo nobile e di grande spirito umoristico
    oltre che principe conosciuto con il nome di Antonio De
    Curtis e ancor più famoso con il nome d'arte "Totò", egli
    sicuramente avrebbe così esclamato:

    "Alla faccia del bicarbonato di sodio!?!
    Quisquilie, bazzecole, pinzillacchere, sciocchezzuole!
    Ma mi faccia il piacere!"

    "Inviate un SMS al 55568 donando due euro al PICC (poeti
    incomprensibili cultura coatta) così potrete aiutare questi
    autori nel tornare a scrivere poesie donatrici di umane
    emozioni”

    ciao
    Lorens



    ---
    Lorens

    [ ]

    Niente gaudio
    Contributo di: giovanni67 on Monday, 14 January 2019 @ 23:46
    Rispetto al commento che mi precede
    a me questo "farfugliare" mi prende

    Alla prossima

    ---
    GIOVANNI67

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.