club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Sunday, 20 January 2019 @ 14:04 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2676/4)
Racconti (1020/1)
Saggi (14/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 03-Oct -
Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Impellenze [+2]
  • Un irrefrenabile ...
  • Il mio piccolo Na...
  • Ci vorrebbe più t... [+6]
  • Aurora,certezze [+4]
  • bedtime
  • Tempi duri
  • se fossi cristiano [+2]
  • Moby Dick  [+4]
  • E tutto sta
  • Madre [+4]
  • Monetina [+4]
  • Un sorso di vita [+3]
  • I disoccupati
  • Sciacalli con le ...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Capodanno   
     Thursday, 03 January 2019 @ 14:30
     Leggi il profilo di: Titta
     Visualizzazioni: 556

    Poesie

    Ogni parola ha viaggiato a lungo,
    ogni sguardo trattiene l'effimera volontà
    di essere ancora
    quello che eravamo
    su uno spazio proibito
    al mondo.
    Un richiamo folle e sordo
    come la nostalgia,
    un latte nutriente e prezioso
    che scorre sulla pelle.
    E ogni tanto
    profuma.

     



    Capodanno | 22 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Capodanno
    Contributo di: epitteto on Thursday, 03 January 2019 @ 14:47
    Io nel mio Capodanno tutte queste invenzioni stilistiche mica ce le ho viste.
    Ma certo, sono un materialone della madonna...
    Pantagruel

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Odranoel&Franka on Thursday, 03 January 2019 @ 16:37
    Ciò che è prezioso, indispensabile non si trasforma ed ha sempre lo stesso profumo che ritorna quando più manca.

    C'è un'inquietudine santa dentro il cuore mio e tuo. Ti ama perché ti ha creato Lui e senza di Te non si può fare.

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Carmen on Thursday, 03 January 2019 @ 16:53
    "...di essere ancora
    quello che eravamo."

    Questa frase la sento viva in me, come
    un nodo in gola che non se ne va,
    associata ad un periodo dell' anno
    ormai del tutto insensato.



    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Lorens on Thursday, 03 January 2019 @ 17:12
    ... bella poesia Titta, semplici parole che arrivano,
    illuminano ed emozionano, lasciando una benefica sensazione di
    serenità ...

    Auguri ...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Lucilla on Thursday, 03 January 2019 @ 17:50
    Sempre composte e pacate le tue poesie, in questo mondo fatto di clamori e frastuoni. Quel richiamo forte e prezioso che scorre sulla pelle e profuma ha l'odore della speranza, ultima Dea --- Nel passaggio stretto della vita c’è una possibilità: la bellezza che va oltre il male, oltre la fine - ingiusta - della vita stessa. ( Wislawa Szymborska )

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: cordaccia on Thursday, 03 January 2019 @ 22:14
    classica poesiola da concorso,con silenzi
    assordanti et similia.Un nastrino di
    malinconia e il pacchetto è pronto.
    Gemella a quella sopra.
    ciao :)

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: A.Sal.One on Friday, 04 January 2019 @ 02:13

    Capodanno

    non e` un titolo

    che fa giustizia

    a questo componimento.

    ---
    Io faccio poesia,
    la letteratura
    la lascio fare ai
    critici.

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: frame on Friday, 04 January 2019 @ 16:31
    Elegante e meno evanescente di quanto sembri. Lo stile può anche non piacere, ma non è forse vero che dietro i sorrisi forzati di Capodanno, negli occhi c'è sempre un velo di malinconia? Per me una buona poesia. --- Frame

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Pale shelter on Saturday, 05 January 2019 @ 09:48
    Il senso del tempo che scorre e la forza, la determinazione di non lasciarsi travolgere ben sapendo di andare verso luoghi via via sempre un po' meno illuminati nei quali non farsi comunque mai mancare squarci di luce intensa.
    Mi incuriosisce l'esclusività, l'unicità di quello "spazio proibito al mondo".
    Poesia delicata e appassionata.
    Un saluto, Titta.

    Franco

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Anais on Saturday, 05 January 2019 @ 11:00
    Io la trovo gradevole, essenziale, ha il merito di non dilungarsi.
    Scriverei solo per i miei gusti e per snellire al secondo verso:
    "ogni sguardo trattiene il desiderio"
    (in fondo si tratta di quello).

    Ciao, buon anno.

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: joshua on Sunday, 06 January 2019 @ 02:15
    Avrei lavorato molto di più sulla figura (con cui mi ritrovo molto sintonico) della parola eterna errante pellegrina. Solo a seguirla nei suoi viaggi tormentati ne poteva venire un gran bel testo con molte domande delle (alle) varie sfingi nei molteplici quadrivi, trivi e biforcazioni di questo o di qualunque altro immaginario mondo. La prima domanda, quella fondamentale, chiederebbe, naturalmente, se parole e fatti si corrispondano univocamente (equivocamente) o biunivocamente (inequivocabilmente). La seconda, un po’ più ovvia, a cosa il silenzio dia forma, ovvero se tacere sia un fatto di possiamo parlare o che ci tace, ignorando come ci possa parlare a sua volta. La terza, la più banale o banalizzante, un quesito non lo porrebbe neanche, dando per acquisito che il mondo non stia lì per dirlo o predirlo e che l’interrogativo, dunque, sia solo la cornice e non il quadro in cui stiamo (anche fuori o al di qua dalla tela), e sia una mappa quella che inseguiamo ( ed in cui questo componimento, dopo il primo verso, si perde, almeno a mio parere) e non un territorio che, pur, forse, inesistente, qualche segnale lo emette o ci invita ad emetterlo, il destinatario mai sapendolo (quello vero, dico).

    buon 2019
    j

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: sghemba on Monday, 07 January 2019 @ 16:09
    Qualcuno ha detto che il titolo non fa giustizia a questo componimento.
    E’ vero.
    Lo credo anch’io,ma credo anche di poter affermare, senza tanti fronzoli e giochi di parole
    ( il coinquilino del piano di sopra ne è in ciò maestro assoluto),
    che è una poesia di spessore. Riesce a smuovere “dentro”.

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: ablablabla on Monday, 07 January 2019 @ 19:23
    Ogni parola scorre sulla pelle
    latte nutriente e prezioso
    richiamo folle e sordo
    effimera volontà
    d’essere àncora.


    Poesia scArsa.

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: jane on Wednesday, 09 January 2019 @ 08:39
    Sintetica e profonda.Molto gradevole. --- Se mai verrà il giorno in cui ti sarà dato un vero affetto, non ci sarà contrasto fra la solitudine interiore e l'amicizia; anzi, proprio da questo segno infall

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Elysa on Wednesday, 09 January 2019 @ 17:48
    elegante e di pregevole fattura con una chiusa molto bella, brava Emma e buon anno! --- Elysa

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: LoSpettro on Thursday, 10 January 2019 @ 01:06
    Riesco poco a comprenderla ad essere sincero. Non capisco perchè balugina l'effimera volontà di essere ancora quel che eravamo su uno spazio proibito del mondo a Capodanno. Avviene nell'istante dello scoccare della mezzanotte del nuovo anno la genesi di questo tuo pensiero? Il momento quindi, rapido e fulmineo relega l'attimo prima, quello dell'altro anno appena passato, ad uno spazio proibito, appunto perchè è ormai passato ed impossibile da riacciuffare? E la nostalgia? Folle e sorda d'accordo ma perchè latte nutriente? Che nutre mai. Ma chi la vorrebbe addosso e perchè mai "preziosa" ? Si sta benissimo senz'essa, si può farne a meno, credo, convogliando ogni pensiero all'arte del laissez faire (l' ideologia - che in verità è esplicata in ambito economico, io la faccio mia anche nell'ambito psicologico: <<Che far di ogni gravità della vità, d'ogni impetuosità che imperversa?>> <<Lasciala stare, lasciale stare!!!Prenderanno quel che troveranno e poi tutto ritornerà e si riordinerà come prima.>>) . E... concludo. Ma il latte nutriente, non profuma sempre già di suo? Tutti quei flaconcini bianchi e colorati, con scritte anche del tipo No Paraben, No Silicon che vuoi donne con cura osservate e selezionate ai supermercati non sono già lozioni che lobotomizzano il senso di inadeguatezza al tempo che scorre grazie anche al profumo? O per bacco... scorre, tempo, lobotomia, latte, capodanno, effimera volontà d'esser quel che eravamo: vuoi vedere che t'ho trovato la chiave? Sorrido, una stella comunque, già sto sulle balle alla Jane, alla Patti, ad Elysa, a Carmen son li per li'...un abbraccio.

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: indio on Thursday, 10 January 2019 @ 12:01
    ...sembrerebbe un ritorno di fiamma.

    intrigante

    ogni sguardo trattiene l'effimera volontà
    di essere ancora
    quello che eravamo
    su uno spazio proibito
    al mondo.

    brava.

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: federicosecondo on Friday, 11 January 2019 @ 10:12
    Elegante sicuramente, essenziale anche.

    Direi un rinnovato incontro che non tradisce le emozioni provate.

    Un bel capodanno.

    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Armida Bottini on Friday, 11 January 2019 @ 10:53
    Come Carmen. Ciao. --- Midri

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: zio-silen on Friday, 11 January 2019 @ 11:02
    Come Armida.

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: Dema on Sunday, 13 January 2019 @ 19:14
    Frasi bellissmime.
    E' il cuore dell'Autrice che parla.
    A volte il titolo è qualcosa di non
    necessario.
    Dema Paolo De Martini

    [ ]

    Capodanno
    Contributo di: giovanni67 on Monday, 14 January 2019 @ 23:58
    Testo profondo, forse difficile da
    interpretare, da capire, ma poco importa
    a me basta intuire
    Insomma, una piacevole percezione

    Alla prossima

    ---
    GIOVANNI67

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.