club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Sunday, 20 January 2019 @ 14:52 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2676/4)
Racconti (1020/1)
Saggi (14/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 03-Oct -
Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Impellenze [+2]
  • Un irrefrenabile ...
  • Il mio piccolo Na...
  • Ci vorrebbe più t... [+6]
  • Aurora,certezze [+3]
  • bedtime
  • Tempi duri
  • se fossi cristiano [+2]
  • Moby Dick  [+4]
  • E tutto sta
  • Madre [+4]
  • Monetina [+4]
  • Un sorso di vita [+3]
  • I disoccupati

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     'A grutta ri Alì   
     Monday, 10 December 2018 @ 17:00
     Leggi il profilo di: zio-silen
     Visualizzazioni: 397

    Poesie

    "Ràpitisèsamu" era chiamatu:
    pirtùsu nìvuru, arricamàtu
    di ficurìnnia, chiàppara, pruna.
    Furzèri magicu di li latruna.

    Trasu, talìu. Matri chi scantu!
    Mi pari càmmara di campusàntu.
    Ùmmiri: latri chi vannu e vennu
    'a scimitarra nta manu tennu.

    E curru curru. 'Nnàiu cchiù ciàtu.
    'I vrazza rapi nannùzzu amatu:
    "Quetati piccirìddu, è fantasia,
    nta grutta nenti e nuddu, ascùta a mia!

    A baccagghiàri stannu li latruna
    unni lupàzzu 'n pècura si duna.
    Alì Babà, quaranta... nonsi! centu.
    Sacchètta ncucucciàta d'oru e argentu".


    TRADUZIONE PER I NON SICULI
    ___________________________

    La grotta di Alì

    "Apritisesamo" era chiamato:
    pertugio tenebra, dé!, ricamato
    di fichidindia, capperi, pruni.
    Forziere magico dei ladroni.

    Entro, un'occhiata. Miii, che paura!
    Vedo un avello, la mia misura.
    Ombre di ladri che vanno e vengono
    la scimitarra in mano tengono.

    E corro corro. Non ho più fiato.
    Le braccia apre nonnino amato:
    "Quietati piccolino, è fantasia,
    nell'antro niente e nessuno, credimi!

    In adunanza siedono i ladroni
    là dove lupo in pecora si dona.
    Alì Babà, quaranta... sì, no! cento.
    La tasca traboccante oro e argento".






     



    'A grutta ri Alì | 16 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    'A grutta ri Alì
    Contributo di: epitteto on Monday, 10 December 2018 @ 17:38
    La traduzione è sempre un tradimento del testo.
    Alì Babà

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: gricio on Monday, 10 December 2018 @ 18:07
    Generalmente non amo i testi dialettali, li trovo spesso ostici nella lettura e altrettanto spesso è impropria la traduzione che se ne fa.
    Tuttavia questo testo mi è piaciuto assai, persino nella traduzione.
    Quindi meritata


    ---
    "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa)
    http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: Carmen on Monday, 10 December 2018 @ 22:53
    Ottima filastrocca per l' infanzia.

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: LoSpettro on Tuesday, 11 December 2018 @ 02:04
    Quel "fantasia" a chiusura d'un verso siculo? Mi pareva non siculo ma mi sono informato. E' siculo. Apprezzo anch'io, dialetto e traduzione. Preziosa testimonianza del tuo essere giardiniere zen. Sposti la sabbia davanti a te con un rastrello e generi fascino.

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: federicosecondo on Tuesday, 11 December 2018 @ 09:02
    Mi piace molto, bravo, è come un vero forziere magico per "scrittori"
    dove, se sai cercare, trovi tutto.




    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: frame on Tuesday, 11 December 2018 @ 12:17
    Io approvo la traduzione in italiano a fianco. Il testo
    rende di meno perché la poesia è stata concepita in
    dialetto, questo lo sanno anche i sassi, inutile
    ripeterlo ogni volta e usarlo come pretesto per non
    commentare o per evitare di leggere. In ogni caso mi
    pare un lavoro fatto con la solita perizia. Endecasillabi
    in rima che in dialetto sono ancora più difficili da
    concepire. (Forse soltanto il II° verso della III° strofa
    non mi torna) ma è un’inezia compensata dai due punti.
    Piaciuta. Tante stelle.


    ---
    Frame

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: Anais on Tuesday, 11 December 2018 @ 22:48
    Salve zio, l'ho letta parecchie volte (in vernacolo) perché ho una forte
    attrazione x i suoni prodotti dalle desinenze e gli accenti piani e sdruccioli,
    insomma mi affascina tutto di questo dialetto e tu sei sempre abile.
    Ho notato che hai tradotto non letteralmente il secondo verso della seconda
    strofa: mi pari càmmara di campusànto" con "vedo un avello, la mia misura" e
    non con "sembra una fossa di camposanto", perché? Per mantenere la
    lunghezza del verso (ma io non sono brava a contare le sillabe) o perché va
    interpretato?
    poi mi piace il cambio della cadenza nell'ultima strofa dato dalle particelle 'li'
    (articolo) e "si" precedute da "stannu" e "pècora" parole dall'accento sdrucciolo

    che spezza e conclude con un guizzo l'uniformità della sequenza
    sono dettagli che fanno la differenza secondo me e sottolineano la tua abilità
    in
    questo genere di esercizio poetico.
    Ciao.

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: indio on Wednesday, 12 December 2018 @ 08:33
    grande maestria di zio in questa poesia
    per niente semplice

    bravo

    anche io come anais non comprendo il motivo della - non - traduzione letteraria del verso da lei evidenziato, ovvero il II verso della II strofa...

    alla prossima.

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: zio-silen on Wednesday, 12 December 2018 @ 15:26
    @ epitteto: Concordo.

    @ Frame: Il 2° verso della 3° strofa effettivamente è ipometro:
    esigenze di fluidità in dialefe.

    @ Anais e Indio: Sì certo, ragioni di metrica e di rima,
    ma anche l'urgenza di un verso scaramantico. Con licenza.

    Il cambio di ritmo in chiusura nasce dall'intento
    (riuscito?) di veicolare il lettore verso il "messaggio".

    @ Carmen: proprio per farne una filastrocca per bambini, nel distico finale
    ho accomunato ai predoni l'eroe delle "Mille e una notte" (attirandomi le ire
    dei fan di Alì, tra cui mia nipote).
    Infatti, nella mia visione probabilmente distorta, i quaranta ladroni furono
    derubati in casa loro (leggasi "caverna") dal Babà, che ne violò, allegramente,
    il domicilio e, successivamente, li frisse in olio bollente avvalendosi della
    manovalanza della schiava (sigh!) Morgiana, la quale mai fu condannata per
    l'eccidio, anzi venne ricompensata dal nostro maritandola al proprio figlio.

    @ A tutti i commentatori: grazie.

    @ Ai lettori: Buon Natale

    ---
    zio-silen

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: A.Sal.One on Wednesday, 12 December 2018 @ 23:28

    'A grutta ri Alì

    mi pari 'na 'nticchia

    politica.

    Bon' Natali.

    ---
    a good poet knows how
    to write between the lines.

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: Pale shelter on Thursday, 13 December 2018 @ 12:10
    Stesura magistrale ma non è una novità e come accenna anche Sal nel suo ormai consueto stringatissimo commento, è palese la sferzata finale, con finezza, eleganza.

    Un salutone.

    Franco

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: Donato Desiderat on Friday, 14 December 2018 @ 20:51
    Un bel testo poetico d’occasione.

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: Lorens on Thursday, 20 December 2018 @ 18:10
    ... convengo con Sal e Pale per il riferimento politico
    finale nitidamente intuibile nel sottobosco di una sferzata
    poetica di benefica fluidità fatale in dialetto più che in
    traduzione esplicativa dell'argomento trattato ...

    Grande Zio come sempre, maestro di finissima poesia sempre
    impegnato all'osservanza dei tempi correnti e "non" anche
    narrando un contenuto "spot" per bimbi attenti
    nell'ascoltare il versificatore.

    Auguri ... e grazie per avermi ricordato come imperdonabile
    "gattaro" animalista ...

    ciao
    LOrens

    ---
    Lorens

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: Odranoel&Franka on Thursday, 20 December 2018 @ 22:10
    La storia del vaso imperfetto Contributo di: zio-silen on Saturday, 08 December 2018 @ 07:37

    Morale della favola: Si fa peccato a predicare amore amore amore... - "Autrice" (sic) di tutto il bene imperituro - e razzolare male male male... soprattutto nelle esternazioni doppie e seriali. Buon Natale --- zio-silen


        1. ..."Anguilla(o doppie)realtà

          senza verità"...

          ---
          LeoNico

          [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: franca canapini on Saturday, 22 December 2018 @ 20:25
    A me zi' il tuo dialetto piace, ma questa volta se non ci fosse stata la traduzione
    ci avrei capito poco. Invece...sembra un tenero ricordo d'infanzia, affabulato da
    par tuo. Bravo.
    ciao franca

    [ ]

    'A grutta ri Alì
    Contributo di: giovanni67 on Thursday, 17 January 2019 @ 00:14
    Una bella proposta che si fa leggere
    piacevolmente
    Complimenti

    ---
    GIOVANNI67

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.