club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Sunday, 20 January 2019 @ 13:32 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2676/4)
Racconti (1020/1)
Saggi (14/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 03-Oct -
Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Impellenze [+2]
  • Un irrefrenabile ...
  • Il mio piccolo Na...
  • Ci vorrebbe più t... [+6]
  • Aurora,certezze [+4]
  • bedtime
  • Tempi duri
  • se fossi cristiano [+2]
  • Moby Dick  [+4]
  • E tutto sta
  • Madre [+4]
  • Monetina [+4]
  • Un sorso di vita [+3]
  • I disoccupati
  • Sciacalli con le ...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Umani per imitazione   
     Monday, 10 December 2018 @ 16:30
     Leggi il profilo di: Stan
     Visualizzazioni: 324

    Poesie

    Cacao
    lipidi
    semafori

    Una stagione nella legione straniera
    quanto bastava a renderla familiare
    Sono tornato, il mondo è cambiato
    in così breve tempo
    oppure è passato più di quanto pensassi
    Non ho combattuto
    non ho incontrato nemici
    solo commilitoni congelati
    nel Sahara deserto
    fratelli di sabbia
    nel sangue granelli
    con un patto per cui
    lontani dall’ictus.

    Sono tornato con tutto quell’arido di fratellanza
    e ora mi tocca combattere sì
    nell’umido umano
    simulato, maculato,
    imitazione di specie
    imitazione di chi?
    Una zebra può imitare una fiera?
    Una fiera può essere umile?
    Un’Audi non frena davanti alle strisce
    Ma da un’Audi esce un innesto di umano
    con? chi è nato prima? l’uomo o il batterio?
    Un uomo può essere tutto
    imitazione di tutto
    Ma, in segreto, cos’è?

     



    Umani per imitazione | 13 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Umani per imitazione
    Contributo di: epitteto on Monday, 10 December 2018 @ 17:42
    Poveri noi, siamo conciati male!
    Triste/mente, Brisighella.

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: gricio on Monday, 10 December 2018 @ 18:01
    ....e sono generoso (sarà l'imminente Natale....) Comunque cordialità --- "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa) http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: Carmen on Monday, 10 December 2018 @ 22:51
    Manicomiale.
    Ciao

    ---
    Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: LoSpettro on Tuesday, 11 December 2018 @ 02:05
    Ma cos'è?!?

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: zio-silen on Tuesday, 11 December 2018 @ 07:30
    Composto e poetico nei racconti. Scomposto (per scelta stilistica, presumo) e prosastico nelle poesie.

    Il sottoscritto, un tantino allergico alle sperimentazioni, pilucca qui e là guidato dal proprio gusto:

    "Una stagione nella legione straniera

    Sono tornato, il mondo è cambiato
    in così breve tempo

    Non ho combattuto
    non ho incontrato nemici
    solo commilitoni gelati
    nel Sahara deserto

    Sono tornato, arido
    di fratellanza e ora
    mi tocca combattere
    nell’umido maculato"


    Stelle e Buon Natale

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: federicosecondo on Tuesday, 11 December 2018 @ 08:56
    Ma sul serio sei stato nella Legione Straniera?
    Cavolo, Complimenti.

    Il testo è un po' fuori le righe, e non potrebbe essere diversamente dal momento che l'autore è un legionario.
    A me non è dispiaciuto affatto, anche se non posso affermare di averlo compreso del tutto.
    Alla prossima

    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: frame on Tuesday, 11 December 2018 @ 12:38
    La prima parte mi è piaciuta. Non male come poesia in
    prosa, o prosa in poesia, decidi tu, ma tanto queste
    distinzioni non hanno più molto senso. Poi, lentamente,
    verso la fine hai svalvolato un pochino, i pistoni
    dell’Audi hanno cominciato a picchiare in testa e ne è
    uscito un monologo alla… non so chi, forse un Carmelo
    Bene
    strafatto o un Baricco un po’ bevuto, o un Paolo Nori in
    spolvero. Decidi ancora tu, In ogni caso materiale per
    gente competente che fa miracoli con questo genere di
    cose. Loro ti sapranno dire se sei malato, oppure stai
    divinamente bene.

    ---
    Frame

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: Armida Bottini on Tuesday, 11 December 2018 @ 18:45
    a me piace la seconda parte, perché è lì che ti entro dentro e ti
    capisco. Forse sarà, perché il contenuto m'intriga più della
    forma? Grazie. Legione d'onore! Ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: indio on Wednesday, 12 December 2018 @ 08:41
    ...è passato più di quanto pensassi caro Stan!

    trovo dei bei spunti poetici soprattutto nella prima parte ...
    nella seconda mi lascia perplesso il quarto interrogativo (con?) per il resto una buona evoluzione dei versi.

    ciao alla prossima.

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: Donato Desiderat on Friday, 14 December 2018 @ 20:56
    Ecco un testo che ha il coraggio di esprimere una visione personale. Avrei
    preferito maggiore confusione.

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: Stan on Wednesday, 19 December 2018 @ 12:37
    A parte i primi tre sostantivi, tirati come dadi e che come i dadi
    danno un risultato casuale, semplicemente un'accensione, una
    messa in moto, il resto del pezzo non mi pare così
    incomprensibile, deprecabile,
    Parla di un ritorno, da un posto non proprio confortevole, da un
    periodo duro ma di salde, forse anche malate, amicizie tra
    commilitoni, amicizie vere che non hanno permesso all'arido
    ambiente di intaccare la propria salute fisica e mentale, al
    riparo dall'ictus, per dire un male per tutti.
    Il mondo in cui si fa ritorno invece è umido, falso, un'imitazione
    di umani che imitano altri umani o altri animali. Ma chi ha
    iniziato a imitare chi?
    Inoltre le altre specie di animali non si imitano tra loro. Può una
    zebra imitare un leone? E questi può mostrarsi umile?
    Un'Audi, o meglio un uomo disumano alla guida di un Audi, se
    ci avete fatto caso, non ha troppo rispetto per le regole
    stradali, né per gli altri umani, su qualsiasi mezzo, non frena
    davanti alle strisce. Cosi come il leone non si frena e artiglia le
    strisce della zebra.
    Gli uomini possono imitare tutto, ci provano sempre. Alle volte
    ci riescono bene altre volte meno. Ma in segreto chi siamo
    veramente?
    Chi prende una strada nuova agli occhi degli imitatori e va, può
    anche arrivare in posti inimitabili, incomprensibili, ma
    ugualmente esistenti. Siamo tutti qua, desiderando un altrove.
    Forse addirittura a "questo" qua.
    Beh, folks, io ho fatto un salto aldilà e non è come qua, come ci
    si ostina a fare di questo "qua" un solo e intelligentissimo,
    efficientissimo "qua",
    Salute, Stan





    ---
    Stan

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: A.Sal.One on Thursday, 20 December 2018 @ 07:51

    Umani per imitazione

    and by default.


    ---
    a good poet knows how
    to write between the lines.

    [ ]

    Umani per imitazione
    Contributo di: Lorens on Thursday, 20 December 2018 @ 17:52
    ... domanda: "chi è nato prima: l'uovo o la gallina?" ...

    "Umani per imitazione" mi è sembrata una sequenza di
    osservazioni fini a se stesse, laddove il filo conduttore,
    specialmente dopo la prima parte descrittiva, scatena quiz e
    rebus di enigmistica poetica non risolvibile umanamente.

    Ho letto anche il tuo auto-commento esplicativo ma mi è
    sembrato tele-guidato nel forzato tentativo personale
    d'illuminare un contenuto in fantasiosa sinonimia dal
    significato non pervenuto.

    E' solo il modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    Auguri ...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.