club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Wednesday, 12 December 2018 @ 14:43 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2672/0)
Racconti (1020/0)
Saggi (13/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 01-Apr -
Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019

  • Wednesday 03-Oct -
    Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    2 Contributi nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Lasciami qui
  • Umani per imitazione [+9]
  • La croce [+2]
  • 'A grutta ri Alì  [+8]
  • Il Ventriloquo
  • Se sono una donna
  • da Una raccolta d... [+2]

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Metamorfosi   
     Friday, 12 October 2018 @ 11:15
     Leggi il profilo di: max13
     Visualizzazioni: 407

    Poesie

    Non so se cospargermi di terra
    e germogliare
    o zampillare, fattomi fontana,
    per la tua allegria…

    Magari schiarirò la notte con un’altra luna
    o forse canterò con voce (quasi) bianca
    un’improbabile canzone.
    Ti prenderò per mano oppure sottobraccio
    facendo le linguacce al tuo stupore,
    ti renderò falena o farfalla della sera
    per poi seguirti in un tuffo arrotolato.
    Cavalcheremo poi i cavalli di una giostra
    facendo inchini e gesti sans-façon
    gridando evviva ad ogni giro, finchè non viene tardi,
    infine stanchi ed assetati ci berremo.
    Con ali grandi ci alzeremo in aria
    facendo finti passi per salire
    e sveglieremo i falchi e le colombe
    che timorosi invidieranno il nostro volo.

     



    Metamorfosi | 15 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Metamorfosi
    Contributo di: Lorens on Friday, 12 October 2018 @ 15:57
    ... camaleontica metamorfosi idilliaca enfaticamente
    descritta
    in tumultuosa irrazionalità fantasiosa ed oltre ...

    Esagerata molto l'esaltazione dei versi, ma l'incipit
    promette bene.

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: Carmen on Friday, 12 October 2018 @ 16:43
    Caro Lorens- Pierluigi, devo dire che questo componimento supera il tuo, almeno nell' estro. All' autore dico Sì. --- Non c'è amore del vivere senza disperazione del vivere. Albert Camus

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: zio-silen on Friday, 12 October 2018 @ 16:55
    La tua poesia è meritevole di attenzione, assimilazione... ed elaborazione, purtroppo influenzata
    dal gusto personale di questo commentatore (pertanto lascia il tempo che trova).
    Il tuo messaggio però sta sempre lì, in alto, intangibile, come scolpito nel computer...
    che manco Lisbeth Salander, assistita da Acid Burn, riuscirebbe a scalfirlo.

    Veniamo al testo.

    Il terzo verso, al mio orecchio, è disarmonico...
    e inoltre potrebbe indurre (altri) al sorrisetto ironico.

    La voce bianca (ricca di simbolismi) può starci senza il "quasi" che ridonda di brutto.

    Idem per la "falena" da sopprimere (con beneplacito degli animalisti) nel distico
    "ti renderò falena o farfalla della sera/per poi seguirti in un tuffo arrotolato".

    Nella parte centrale vedrei bene qualche ulteriore ritocchino e depennerei l'ultima quartina.

    Esemplifico:

    "Non so se cospargermi di terra
    e germogliare
    per la tua allegria…

    Schiarirò la notte con due lune
    o forse canterò con voce bianca
    una canzone. Stringerò la mano
    facendo le linguacce allo stupore
    ti renderò farfalla della sera
    per poi seguirti in tuffi rotolati.

    In giro sui cavalli della giostra
    faremo inchini e gesti sans-façon
    gridando evviva finchè viene tardi
    e, se assetata, ti disseterò".





    P.S. La penuria di commenti è impressionante.
    Colpa dello spread? O di certi infantilismi, tipo: "commento chi mi commenta"?
    A quando il contributo dei nuovi iscritti?

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: Armida Bottini on Saturday, 13 October 2018 @ 07:19
    QUANTO MI TOCCA! CIAO. --- Midri

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: Dema on Saturday, 13 October 2018 @ 16:49
    Mi piace. Condivido il pensiero di Lorens e leggo sempre con piacere i consigli di Zio-Silen. Devo dire che è un turbinio di sensazioni questa poesia. "Cavalcheremo poi i cavalli di una giostra facendo inchini e gesti sans-façon gridando evviva ad ogni giro, finchè non viene tardi, infine stanchi ed assetati ci berremo." Bellissimi versi musicabili. Dema Paolo De Martini

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: jane on Sunday, 14 October 2018 @ 10:00
    Una poesia che fa bene leggerla. Bravo. --- Il Poeta assomiglia al principe dei nembi Che abita la tempesta e ride dell’arciere; Ma esule sulla terra, al centro degli scherni, Per le ali di gigante

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: trimacassi on Monday, 15 October 2018 @ 15:46
    Visionaria fino all... anzi, oltremodo inverosimile, ma
    lascia un retrogusto di lettura piacevole e disincantato.
    Meglio questa di tante altre varie banalità.
    Un saluto

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: cordaccia on Monday, 15 October 2018 @ 20:42
    Credo sia dedicata a un figlio ,ai sogni
    delle future avventure insieme.
    Mi piace l'atmosfera surreale,un po' meno
    l'enfasi che ne è pregio e difetto.
    ciao :)

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: nanà on Wednesday, 17 October 2018 @ 21:39
    Una bella bella poesia che mi rievoca la pittura ingenua di un tempo passato!!!La tenerezza e la dolcezza in essa contenute mi richiamano anche la pittura di fiori in acquerello!Congratulazioni!

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: bellinverno on Thursday, 18 October 2018 @ 14:58
    Mi è piaciuta e sei stato bravo. L'unico particolare che non mi è piaciuto è il "quasi" in parentesi

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: LoSpettro on Monday, 22 October 2018 @ 00:06
    Splendida. Non ho nessun dubbio a riguardo. E' vero quel che dice Jane. Una poesia che fa bene a leggerla. Toglierei solo quel " (quasi) " riferito alla voce bianca. Par una macchia. E che te frega d'esser fedele alla disciplina della verità. Essa tende sempre a genuflettersi su carta. Vedo che belinverno è del mio stesso parere. Inventati d'esser un Farinelli e basta! Complimenti! Ti cito Baudelaire e per giunta di una traduzione in rima "[..]Tutto in lei è d’uguale splendore, e nulla è da me preferito. Poichè tutto in lei m’innamora, non so quale cosa più m’importa. Ella abbaglia come l’aurora e come la notte conforta; perchè l’armonia che governa il suo corpo è tanto squisita che stolto è colui che ne scerna e stimi la gamma infinita. Prodigio, che ha fuso e portato i miei cinque sensi a una foce! E’ musica il fresco suo fiato e un dolce profumo la voce!". Tutta intera è il titolo della sua poesia e tutta intera mi piace la tua.

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: Titta on Wednesday, 24 October 2018 @ 15:07
    Proprio bella ! Un pò di invidia per questa forza d'espressione, trasparente e coinvolgente. Da leggere ad alta voce. --- Titta

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: Viridis on Thursday, 01 November 2018 @ 15:15
    Sono così rari i versi di gioia! (ricordo solo un inno di Neruda).
    Per questo fanno bene al cuor, come ha sottolineato qualcuno qui sopra.
    La tua poesia è una fontana che zampilla limpida, fresca e bambina
    fino a sfociare in un bellissimo verso: "infine stanchi ed assetati ci berremo".
    Non so quanto il titolo sia appropriato, ma complimenti.

    ---
    viridis

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: federicosecondo on Monday, 05 November 2018 @ 09:42
    Bellissima!
    Bravo

    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    Metamorfosi
    Contributo di: telemaco on Monday, 12 November 2018 @ 18:53
    Anche per me questo inno alla gioia è una buona poesia, e anch'io toglierei "quasi" dalle voci bianche.

    ---
    telemaco

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.