club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Sunday, 24 June 2018 @ 22:33 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2671/4)
Racconti (1019/1)
Saggi (11/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 07-Jan -
Monday 30-Jul
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Tuesday 09-Jan -
    Thursday 30-Aug
  • Premio Città di Monza 2018

  • Saturday 03-Feb -
    Sunday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018

  • Monday 12-Mar -
    Tuesday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2018

  • Wednesday 28-Mar -
    Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Nòstos [+5]
  • Pause di felicità [+2]
  • Non è passato nes... [+3]
  • Al cimitero per u... [+2]
  •  Belìce Bel  Paese
  • Capisci me
  • Normale

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Ti aspetto   
     Thursday, 31 May 2018 @ 11:00
     Leggi il profilo di: Francob
     Visualizzazioni: 422

    Poesie

    Nell'imbuto che versa il tempo
    da un universo all'altro
    io precipito scomposto
    nel tronco di cono in basso.
    E tu stai (perché di te vedo la luce)
    precipitando dal tronco di cono
    dell'imbuto in alto.
    Ti ritroverò nell'altro lucciola o sole
    cura della mia acluofobia.
    Non sarà l'altro diverso da questo
    ma almeno non causato
    da un big bang scoppiato
    tra le mani di non so chi.
    Ti aspetto.

     



    Ti aspetto | 14 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Ti aspetto
    Contributo di: sghemba on Thursday, 31 May 2018 @ 17:11
    ...uno sfondo cosmologico che s’intriga con una logica pseudo-esistenziale motivante l’ “essere”
    (il “ti aspetto” della chiusa ne dichiara causa ed effetto e anche fine del principio e principio della fine.
    è il cerchio che si chiude, comunque, senza scampo).

    è un testo non al massimo per resa poetica, ma sicuramente impegnativo per le sollecitazioni
    speculative che elargisce.

    nell’astrazione del tempo il gioco della vita si fa lampo e non replica mai.
    pensare che tutto è transizione (indovinello astruso del trapasso)
    e la carezza dei sensi è bagliore di faro che ci salva, smitizza perlomeno il buio del trapasso.

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Donato Desiderat on Thursday, 31 May 2018 @ 19:53
    Più il contenuto che la forma. Ho pensato a certe poesie di Heidegger. Ma
    forse il paragone è fin troppo generoso. Contenuto pensante però

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: zio-silen on Friday, 01 June 2018 @ 12:32
    Non entro nel merito del componimento già affrontato da altri. Mi limito a suggerire una alternativa a quel "acluofobia", termine tecnico obiettivamente sgradevole anche nel suono. Non mancheranno, ovviamente, i cultori del genere horror che ad esso eleveranno un peana.

    Eviterei anche la ripetizione (ridondante) di "altro".

    Nell'imbuto che versa il tempo
    da un universo all'altro
    io precipito scomposto
    nel tronco di cono in basso.
    E tu stai (perché di te vedo la luce)
    precipitando dal tronco di cono
    dell'imbuto in alto.
    Ti ritroverò lucciola o sole
    cura della mia paura del buio.
    Non sarà diverso da questo
    ma almeno non causato
    da un big bang scoppiato
    tra le mani di non so chi.
    Ti aspetto.


    Un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: cordaccia on Friday, 01 June 2018 @ 22:24
    L'idea di una clessidra di proporzioni
    cosmiche è buona , così come attendere
    qualcuno sul suo fondo, però la forma
    lascia molto a desiderare.Sembrano le
    indicazioni di un pizzardone :l'altro
    ,questo ,sotto,quest'altro...
    Ricordo tue poesie più belle.
    ciao :)

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: guido ja on Friday, 01 June 2018 @ 22:29
    Non so. A me pare essere un atto d’amore questo precipitare verso una luce salvifica,
    liberatrice delle paure incosce.
    E’, a mio giudizio, un buon testo, sui generis, che non scarseggia di “resa poetica”.



    ---
    Un uomo pieno di sé è sempre vuoto.
    C. Régismanset

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: gianna.curto on Saturday, 02 June 2018 @ 18:59
    Un pensiero notevole --** --- Gianna

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Pavan Gianfranco on Sunday, 03 June 2018 @ 14:51
    Bella e forte immagine di un incontro, futuro...
    La parola "tronco" ripetuta è molto dura ma scivola poi verso il basso...
    Ricercata "acluofobia" e (ho dovuto cercarne il significato)
    la paura del buio ci accompagna, fin da bambini.

    "ma almeno non causato
    da un big bang scoppiato
    tra le mani di non so chi." Eterno dilemma: Big Bang oppure siamo tra le mani di non so chi?

    Grazie
    ciao

    ---
    Pavan Gianfranco

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Lorens on Wednesday, 06 June 2018 @ 21:30
    ... se la paura è quella del buio e dell'oscurità
    (acluofobia), mi sembra proprio che questi versi precipitino
    in un buco nero di caos anti poetico aspettando non so cosa
    se una lei oppure un big bang futuristico tra le mani di un
    ipotetico rivale ...

    Ti aspetto la prossima occasione, questo è solo il mio
    modesto parere, condivisibile o meno, a rileggerti con vivo
    interesse.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Viridis on Friday, 08 June 2018 @ 17:19
    Sì, basta togliere poche parole
    (come ha fatto zio-silen)
    e diventa una poesia suggestiva
    e persino tenera, con quel bel finale.

    ---
    viridis

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Armida Bottini on Saturday, 09 June 2018 @ 15:23
    Colpita! Ciao. --- Midri

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Carmen on Wednesday, 13 June 2018 @ 09:23
    Ma stai aspettando un' aliena?
    No, no.
    Non vorrei essere attesa da nessuna
    parte da uno che si esprime così.
    Aridamente aliena e alienante.


    ---
    La vita va capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti"
    Soren Kierkegaard

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Francob on Wednesday, 13 June 2018 @ 11:31
    Carmen, non lo so se sia aliena. Io l'aspetto e quando arriverà te lo farò sapere.
    Buona giornata. Francob

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: Elysa on Wednesday, 13 June 2018 @ 15:57
    ho tentato di commentarti diverse volte ma sempre ho trovato difficoltà ad esprimere quello che sentivo leggendo la tua poesia...ora dopo varie letture mi piace, credo che tu esponga in modo originale l'attesa di un amore che travolga ma salvi da quell'imbuto stretto che è la vita vuota, senza sentimenti che facciano gioire o soffrire ma comunque vivere --- Elysa

    [ ]

    Ti aspetto
    Contributo di: PattiS. on Saturday, 16 June 2018 @ 22:56
    "da un universo all'altro
    io precipito scomposto"

    veramente belli questi versi.


    ---
    ...playing a game of worlds...V. Nabokov

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.