club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Sunday, 24 June 2018 @ 22:17 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2671/4)
Racconti (1019/1)
Saggi (11/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 07-Jan -
Monday 30-Jul
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Tuesday 09-Jan -
    Thursday 30-Aug
  • Premio Città di Monza 2018

  • Saturday 03-Feb -
    Sunday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018

  • Monday 12-Mar -
    Tuesday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2018

  • Wednesday 28-Mar -
    Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Nòstos [+5]
  • Pause di felicità [+2]
  • Non è passato nes... [+3]
  • Al cimitero per u... [+2]
  •  Belìce Bel  Paese
  • Capisci me
  • Normale

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Senza titolo   
     Monday, 21 May 2018 @ 13:45
     Leggi il profilo di: thelizardkin
     Visualizzazioni: 394

    Poesie

    Troppi frammenti di me
    in questa stanza:
    c'è poca luce.
    Nello schema
    di un folle disordine;
    una sedia
    o una tenda,
    qualcosa assomigli
    alla mia ombra.

    Dov'è?


     



    Senza titolo | 14 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Senza titolo
    Contributo di: trimacassi on Monday, 21 May 2018 @ 15:54
    finitela di assumere farmaci psichedelici, ché fanno male !

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: Carmen on Monday, 21 May 2018 @ 16:43
    Mi suona male quell' "assomigli", non
    capisco se si tratta di un'
    esortazione o di un errore.
    E poi è da escludere l' interrogativo
    finale.
    Infine, percepisco una insensatezza di
    fondo.
    Mah...

    ---
    La vita va capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti"
    Soren Kierkegaard

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: gricio on Monday, 21 May 2018 @ 17:35
    """Nello schema di un folle disordine; una sedia o una tenda, qualcosa pari alla mia ombra.""" Ecco, l'ho fatto, io che di solito non "correggo" mai ci sono cascato....E' che quell'assomigli rompe parecchio il verso (non che il mio sia tanto meglio eh). Comunque si, un po' di non chiaro c'è, tuttavia è proprio forse quello il suo merito. Mah, giudizio sospeso. A rileggerti. --- "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa) http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: thelizardkin on Monday, 21 May 2018 @ 17:42
    Carussimo/a TRIMACAZZI
    Accetto ogni critica costruttiva, ma
    perdonami farmaci psichedelici li assumerà
    tua madre eh!

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: zio-silen on Monday, 21 May 2018 @ 20:06
    Lascia una sensazione di incompiuto.
    Forse con una chiusa diversa...


    "Troppi frammenti di me
    in questa stanza:
    c'è poca luce
    nello schema
    di un folle disordine;
    la mia ombra ora è una sedia
    o una tenda,
    qualcosa.
    Lei dov'è?"

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: Mecroarco on Monday, 21 May 2018 @ 20:55
    Guarda guarda il nostro thelizardkin, sempre pronto a rispondere alla prima
    critica negativa bruciandosi l'unico autocommento che ha disposizione, che poi
    in fondo è l'unico commento che lasci a testimonianza del tuo
    passaggio...Comunque, torniamo alla poesia. Sembrerebbe un componimento di
    introspezione che diventa esternazione del sé per mezzo di oggetti all'interno
    della stanza in penombra dentro cui ti trovi. Sicuramente l'idea è molto valida,
    ma se i frammenti tuoi sono una sedia e una tenda, devo dedurre che
    internamente ti senti un oggetto d'arredo? Mi pare un po' strano. Infine, gli
    ultimi versi sono davvero enigmatici e poco chiari, anche perché se i tuoi pezzi li
    hai già individuati non vedo perché cercare qualcosa che ti assomigli. In
    conclusione, apprezzo l'idea ma la sento debole dal punto di vista emotivo e
    anche realizzativo.

    Mecroarco

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: sghemba on Monday, 21 May 2018 @ 22:57
    ….sì. introspettiva: stati e stadi interiori in “disordine”. direi anche un disorientamento esistenziale.
    uno squasso psicologico a valle dei ” frammenti” tra cui si fruga per ritrovarsi, quantomeno per riconoscersi ombra di sé.
    pochi versi ma tosti. mi è piaciuta.

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 22 May 2018 @ 09:56
    ...è forte come poesia...non mi dispiace anche se per me manca qualcosa che dia senso compiuto alla sensazione di straniamento che lascia... --- Elysa

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: PattiS. on Tuesday, 22 May 2018 @ 14:42
    buona poesia. ottimo l'autocommento.

    ---
    ...playing a game of worlds...V. Nabokov

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: franca canapini on Tuesday, 22 May 2018 @ 21:44
    Inizia benino; poi, nonostante la brevità, mi ci perdo.
    Alla prossima
    Franca

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: Lorens on Wednesday, 23 May 2018 @ 19:12
    ... senza titolo in confusionale stato antipoetico laddove l'arredamento del pensiero è in sagoma con lo scenario di una fantomatica stanza alla ricerca dell'ombra perduta ...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: jane on Tuesday, 29 May 2018 @ 10:58
    Un testo interessante.

    Manca un "che":
    qualcosa che assomigli alla mia ombra.

    ---
    Il Poeta assomiglia al principe dei nembi
    Che abita la tempesta e ride dell’arciere;
    Ma esule sulla terra, al centro degli scherni,
    Per le ali di gigante

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: dragonero on Sunday, 03 June 2018 @ 20:32
    difficile dire qualche cosa non per la poesia in se ma
    perchè manca un riferimento di base sul percorso di chi il
    testo ,o ha scritto
    dunque viene da chiedersi sono tutte così ?
    la brevità è una forza o un è problema ?
    può l'autore essere andato oltre il SE stesso ?
    non so e quindi non mi esprimo
    (f)

    [ ]

    Senza titolo
    Contributo di: Armida Bottini on Tuesday, 05 June 2018 @ 15:59
    Guarda bene. Sulla sedia è seduto un bambino. Cosa sta
    pensando quel bambino? Ciao.

    ---
    Midri

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.