club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Monday, 21 May 2018 @ 01:40 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2669/2)
Racconti (1021/0)
Saggi (10/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Saturday 06-Jan -
Wednesday 30-May
  • Premio Ebook in…versi 2018

  • Sunday 07-Jan -
    Monday 30-Jul
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Saturday 03-Feb -
    Sunday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018

  • Monday 12-Mar -
    Tuesday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2018

  • Wednesday 28-Mar -
    Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Così vicino [+4]
  • E t'amo ancora [+3]
  • Gioco di sguardi
  • a ciascuno il suo
  • prima cosa inutile
  • L'ora dorata
  • Semplice [+4]
  • Ci vuole indubbia... [+2]
  • Il ragazzo dai ca... [+2]
  • Siamo come...
  • Amica pioggia
  • C' è posta per noi
  • Le tecniche di co... [+2]
  • pietra miliare

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     A Francesco Petrarca   
     Thursday, 19 April 2018 @ 12:00
     Leggi il profilo di: mouse
     Visualizzazioni: 339

    Poesie

    E' con gioia, Messere, che mi annetto
    a celebrarti in simile frangente.
    Tu sommo, della schiera un esponente,
    concedilo ad un misero cadetto.

    Così m'adopro, immeritatamente,
    a tributarti un umile sonetto
    per cui il mio encomio giunga a te, o diletto,
    a quel degli altri adepti unitamente.

    Poiché d'ambrosia tu pascesti il verso,
    ecco quale retaggio impronta d'oro
    ch'io non ricalco, forse neanche sfioro:

    emulo sì, ma ancor troppo diverso.
    Né odo ancor levarsi, oggi, concerto
    che possa ambire a sì nobile serto.

     



    A Francesco Petrarca | 11 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    A Francesco Petrarca
    Contributo di: zio-silen on Thursday, 19 April 2018 @ 16:35
    Mi unisco a Mouse nell'omaggio a Petrarca.

    Il fluire della poesia incespica nell'ottavo verso, sicuramente saprà rimediare.


    Stelle e un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: Mecroarco on Thursday, 19 April 2018 @ 16:36
    Mah, non so quanto al buon Petrarca piacessero le lodi così smaccatamente
    adulanti. Allora, diciamo che come sonetto si legge anche abbastanza bene
    nonostante la presenza (evidente ma non troppo invadente) di termini aulici i quali
    però hanno senso di esistere essendo questo componimento un mero omaggio al
    poeta aretino. Tuttavia, ciò che davvero mi lascia stranito, oltre allo schema
    metrico che non credo sia esattamente petrarchiano (ABBA BAAB CDD CDD), è il
    fatto che io potrei benissimo fotocopiare questo testo e riutilizzarlo con il titolo di
    "A Cecco Angiolieri" o "A Dante Alighieri" poiché non c'è la minima traccia di un
    riferimento al poetare di Petrarca. Insomma, il tuo è un omaggio così vago e
    persino da leccapiedi che potrebbe essere usato per qualunque poeta a cui
    piacessero i portaborse. Mi dispiace ma sinceramente, a parte la forma e la
    metrica comunque interessante, non c'è molto che io possa apprezzare in questa
    poesia.

    Mecroarco

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: mouse on Thursday, 19 April 2018 @ 22:44
    Intendo informare che alcuni anni fa, io non ero ancora
    membro del "Club dei poeti", per via d'una ricorrenza che
    riguardava il Petrarca, i membri del club decisero di
    dedicargli dei versi. Parteciparono in molti. Essendo
    venuto a conoscenza di quanto operato qualche anno prima,
    decisi di dedicargli un sonetto, composizione cara al
    Petrarca. In risposta al secondo commento, non credo fosse
    stato il caso di citarne il nome tra i versi: sarebbe
    stata una ripetizione superflua. Per quanto riguarda Zio-
    Silen, che colgo l'opportunità per salutare, l'incespicare
    cui fa riferimento è dovuto al termine "adepti", che
    ritenni più appropriato tra gli altri che avrei potuto
    adoperare. Comunque, il verso risponde al numero di
    sillabe e agli accenti canonici: sulla sesta sillaba, la e
    di adepti, e sulla decima. Aggiungo infine all'amico
    "Scoria" di perdonarmi se, come per la volta precedente,
    la mia proposta non gli risulta sufficientemente
    spiritosa. A tutti i soci giunga il mio saluto più
    cordiale.

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: cordaccia on Friday, 20 April 2018 @ 11:54
    un modem 56k senza amplifon che vuol
    comunicare a 5G.

    ciao :)

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: Viridis on Friday, 20 April 2018 @ 19:29
    Copio e incollo il commento di Mecroarco.

    ---
    viridis

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: franca canapini on Friday, 20 April 2018 @ 20:10
    Ciao Mause!
    Non disdegno sonetti, madrigali e canzoni, anzi! magari mi riuscissero bene!
    Nessuno ci vieta - oggi - di scrivere usando la metrica tradizionale, ma perché
    sia Poesia occorre essere profondamente ispirati sull'argomento e comunicare il
    pathos che si prova ai lettori. In questo tuo trovo la tecnica, l'ammirazione per il
    Petrarca, ma non l'ispirazione.
    Alla prossima

    Franca

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: Donato Desiderat on Sunday, 22 April 2018 @ 18:22
    Un testo celebrativo poco riuscito come il sonetto che usa

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: -Gaetano- on Monday, 23 April 2018 @ 09:06
    Sono anch'io dell'idea che se l'autore avesse tarato il
    testo su qualche elemento specifico riguardante il
    Petrarca l'intera prova avrebbe fatto un bel salto di
    qualità, al netto di imperfezioni strutturali.

    ---
    Gaetano

    "Non sempre i ribelli possono cambiare il mondo, ma mai il mondo potrà cambiare i ribelli". [A. De Benoist]

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: scoriaindustrial on Monday, 23 April 2018 @ 17:46
    Sonetto così a occhio, scusate eventualmente l'ignoranza, non ho tempo tanto meno voglia di googlare ora , ma: il sonetto è composto da 2 quartine, due terzine, di endecasillabi o sbaglio? Senza contare più di tanto ma mi sembrano dei gran dodecasillabi. Mouse, questo per me non è spirito:-), ma se tu lo intendi così, va bene lo stesso! Come ti hanno fatto notare e insisto, il problema qua, esercitazioni a parte in lingue d'altri tempi e lidi (mescolate un po' a casaccio con l'italiano moderno) è contenutistico: è un omaggio al Petrarca, ma del Petrarca non c'è traccia. Di te invece tanta e del tuo mettere le mani avanti. Che per me non è spirito, appunto. --- "Non commentate troppo ché si seccano le manine e si spezzano le unghiette, continuate a propinarci indimenticabili capolavori, piuttosto" - scoriandustrial -

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: Carmen on Thursday, 26 April 2018 @ 20:11
    Non è il mio genere.

    ---
    La vita va capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti"
    Soren Kierkegaard

    [ ]

    A Francesco Petrarca
    Contributo di: PattiS. on Thursday, 26 April 2018 @ 21:48
    ho sentito il Fracy (questo è un omaggio alla Gani) rivoltarsi nell'hades...

    ---
    Malachus Micgranes and the Verdons catapelting the camibalistics out of the Whoyteboyce of Hoodie Head

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.