club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Friday, 16 November 2018 @ 01:46 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2672/1)
Racconti (1019/0)
Saggi (12/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 28-Mar -
Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019

  • Wednesday 03-Oct -
    Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Senza titolo [+10]
  • Non so [+7]
  • Intermittenze - O...
  • L'eremita di sang... [+3]
  • Sazi di cielo [+2]
  • Tu sei [+2]
  • Speranza [+2]
  • Poetessa

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro   
     Wednesday, 11 April 2018 @ 11:15
     Leggi il profilo di: Ganimede
     Visualizzazioni: 982

    Poesie

    Se volessi negoziare davvero
    chiederei al mondo cos’altro sfilarmi
    più di tutti i minuti rimasti
    deportati sfranti
    pronti per lui a scavarsi la fossa nell’ora.

    Nel pensare immobili ci si perde
    meglio lastricare distanze
    così, se snocciolo parole troppo corte
    può radicare qualche battito
    nelle alcove dei sampietrini
    ogni suono innamorarsi di una crepa.

    Restare è comunque un percorso
    oggi disegno l’Alaska
    con la salsa di soia rimasta nel piatto
    ed ecco che in punta di rebbio
    ho unito due mondi.
    Fosse così facile articolare l’amore.
    Spogliando domande si chiede
    sostanza, contatto, materia
    una mongolfiera non vola
    per gioco di nuvola o ambizione terrestre
    fluttua su un tiro mancino all’azzurro
    (Penso: così si fanno affari nel nucleo).

    Anche il vuoto prova a saturarsi dentro
    con ossessione frattale
    fuori contesto
    il sorriso invasore
    incanta e sospende
    casamatta del puro volere
    che nessun tempo di pace
    oserebbe espugnare.



    Januar 2018

     



    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro | 26 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: jane on Wednesday, 11 April 2018 @ 12:22
    Oh Ganimede bentornata! Mi mancavi ed ero preoccupata. Infatti c'era una ragione hai perso la testa ed il tempo per il corvaccio! La poesia è bellissima, una delizia. Però in amore è meglio non fare troppi pensieri, vivere l'emozione indomita che la persona ci regala, che noi stessi forse proiettiamo per necessità in Lui. Se hai potuto scrivere la poesia vuol dire che è già quasi finita. Menomale perchè io ti vorrei qui al clubbete di questi randagi esseri scriventi che hanno un bisogno infinito dei tuoi commenti amorevoli. --- e...se non sarà seren si rasserenerà...

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: percefal on Wednesday, 11 April 2018 @ 17:14
    Delizia senza croce, bel quadro. Una favola, anzi due, il Corvo e la Salaparuta, pezzo unico , prezzo modico per minuti e ora scanditi dai toni cupi, di una crepa da espugnare. C’est guerre! L’arme gli amori. C’è da perdere in testa, con il rosso che fa buon sangue e il nero che anima il luogo, due mondi ri-uniti sul picco, l’eroismo (fuori contesto e pure controllo) intesa la “t” è salvo. --- «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Sandro Moscardi on Wednesday, 11 April 2018 @ 20:16
    Ottime scariche elettromagnetiche con messa a terra. Esclusa la parata di fulmini e saette attraggono prese ferranti innoque per disamine legnose. Prezzo equa per pulizie di primavera a raccolta differenziata in umido per organi visivi e resti di... con tatto. In assenza di testa non si resta con un palmo di naso. La densità del testo rende la luce curva al nero. Bellissima Poesia a radiazioni gonna. . Ciao. Sandro

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: zio-silen on Thursday, 12 April 2018 @ 08:09
    Finalmente sono riuscito a farmi largo tra quanti si affannavano per postare un commento. AAAAAh!

    Il titolo Wertmülleriano però non muove al sorriso, tutt'altro. Intristiscono i rimandi simbolici: l'autoritratto senza testa (dimora dello spirito e motore dei sensi) fa pensare ad una separazione talmente dolorosa da portare all'annullamento;
    Il corvo è segno duale di avvedutezza ed equilibrio ma anche di morte non necessariamente fisica; il 99 è un numero che i matematici definiscono "malvagio".

    Perdonami se ho toppato l'interpretazione: una delle tante possibili.

    Per l'esegesi del testo occorrerebbe un saggio (nel senso di scritto critico)... che lascio ad altri più ferrati di me.

    Mi limito a segnalarti i versi per me sbrilluccicanti:


    "Nel pensare immobili ci si perde
    meglio lastricare distanze
    così, se snocciolo parole troppo corte
    può radicare qualche battito
    nelle alcove dei sampietrini
    ogni suono innamorarsi di una crepa".

    "oggi disegno l’Alaska
    con la salsa di soia rimasta nel piatto
    ed ecco che in punta di rebbio
    ho unito due mondi."

    Ciao

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: -Gaetano- on Thursday, 12 April 2018 @ 09:35
    Tra cripticita' equilibrate ed immagini davvero originali emerge chiaramente, a mio modesto parere, la sofferenza. Viene voglia di benedirla quando tutto passa e si riesce a elaborarla e trasformarla in versi così. Hai dimostrato che si possono cogliere fiori dal male. Complimenti Gani, bella prova! --- Gaetano "Non sempre i ribelli possono cambiare il mondo, ma mai il mondo potrà cambiare i ribelli". [A. De Benoist]

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: PattiS. on Thursday, 12 April 2018 @ 11:48
    Più Magritte che Magrelli e se fosse un film sicuramente "Travolti da un insolito
    destino nell'azzurro mare d'agosto". Le regole della partita doppia (a due) fanno
    saltare l'economato dove spesso due più due fa menomale...l'amore diventa liquido
    e la meccanizzazione del gesto viene qui ben espresso. Si può sempre daje giù de
    botte....:-)

    ---
    Malachus Micgranes and the Verdons catapelting the camibalistics out of the Whoyteboyce of Hoodie Head

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Elysa on Thursday, 12 April 2018 @ 16:56
    carissima Nadia...è davvero una poesia complessa e sostanziosa dove trovo che ognuno di noi possa vederci dentro qualcosa di suo, e questo è un gran pregio, penso che sia una delle tue che preferisco finora, in particolare trovo bellissima questa strofa: Restare è comunque un percorso oggi disegno l’Alaska con la salsa di soia rimasta nel piatto ed ecco che in punta di rebbio ho unito due mondi. Fosse così facile articolare l’amore. Spogliando domande si chiede sostanza, contatto, materia una mongolfiera non vola per gioco di nuvola o ambizione terrestre fluttua su un tiro mancino all’azzurro.... bravissima...e ci manchi...un abbraccio --- Elysa

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: trimacassi on Thursday, 12 April 2018 @ 16:59
    Non ci ho capito una m…ia, è tutta una divagazione a falde
    larghe, discorsiva dilagante pensierini accostati senza
    nessun senso comune, legati solo dall’anima che scrive, ed
    io che cercavo l’autoritratto senza volto…! Dico, ora leggo
    i commenti e lì sicuramente capirò l’enigma delle tante
    speculazioni…macchè, nemmeno lì l’autoritratto s’è rivelato.
    Tutti magnificano e stellano e parlano di tutto meno che
    della poesia in lettura. Jane è così contenta del tuo
    ritorno, c’è delizia e croce e Corvo di Salaparuta, e
    stelle;ci sono scariche elettromagnetiche, e stelle; c’è chi
    ci vede l’amore liquido, espresso bene; insomma chi di qua e
    chi di là, solo lo zio mi sembra un po’ fuori dal coro, ma,
    con morbidezza. Mi manca solo nicolino, e così finirò per
    non capirci completamente una mazza…
    Cosa mi resta da dire ? Ecco dire che tutto questo divagare
    tra sughi, e fili di pasta, e polente valsugane, non è
    scritto male, e che ti proietta in un mondo di poesia
    futurista da coprotagonista, non è un’eresia. E inoltre che
    c’è del gradevole nell’estemporaneità del testo che pro-
    muovi, nel senso che leggendo non dispiace, però è anche da
    rilevare che alla fine resta in piedi poco o niente, non ti
    offenderai, no ? Forse sono soltanto io, che sono rimasto
    all’antica, a voler capire per forza il senso delle cose, e
    non uno dei tanti possibili.
    E anche questa volta ho cercato di cavarmela, dicendo
    chiaramente la mia. Ciao ciao ciao.


    ---
    trimacassi



    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: frank69 on Thursday, 12 April 2018 @ 18:00


    Deliziose figure retoriche che creano belle e originali immagini
    … i minuti pronti a scavarsi una fossa nell’ora, il suono innamorarsi d’una crepa nelle alcove dei sampietrini,
    l’unione di due mondi con la forchetta ma lungo un diverso e non facile percorso,
    anche il vuoto che prova a saturarsi, il sorriso invasore a difesa, la pace che espugna...
    Ma per capire il sostrato bisogna andare oltre e sentirne la sofferenza e la conflittualità che trasuda,
    iniziando dal bel titolo che sottintende il tutto, compreso il corvo che diventa un emblema
    in mano ad una Venere senza testa (che qui si deprezza).



    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Friday, 13 April 2018 @ 18:19
    E ben ritrovata, cara Ganim.
    Che dire, già il titolo è una poesia
    e, a tal riguardo, suggerirei
    all'amico Trima di leggerla
    ispirandosi proprio a questo;
    qualunque significato ne venga fuori è
    ok.
    Tornando a noi; un autoritratto
    davvero particolareggiato, e poi quel
    -Alaska disegnato con la salsa rimasta
    sul piatto- trasmette in pieno l'umore
    del momento.
    Brava brava brava.

    Ps. Con la prossima salsa, ci disegni
    il ponte sullo stretto?

    Cari saluti

    ---
    Qualsiasi cosa che sia un qualcosa di qualcos'altro
    in realtà è niente di niente.

    (Marge Simpson)

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: scoriaindustrial on Friday, 13 April 2018 @ 19:56
    Deliziosa, "femminilissima" poesia, o almeno quello che io intendo per femminilità; quel sapersi guardare dentro a caldo, o a tiepido e trarre conclusioni, senza farsi mancare gli aloni di rimorso ed i sensi di colpa (qua comunque ben velati). Tra le righe, in un gioco di veli, s'intravvede il tuo generoso denudarti, anche nella sofferenza, la consapevolezza di aver dato tutto in questa storia. Un tutto che forse non ha condotto a quei "viaggi" cui l'amore dovrebbe condurre ed allora si è costretti a disegnarli con la salsa i "confini" da sconfinare ed i "ponti" da attraversare.Questa poesia attraversa il tuo intimo e quello del lettore, con tantissimi accostamenti lessicali a lingua sciolta, che non abbandonano, però, il filo logico. Allo stesso tempo, diversi, essenziali, nuclei poetici, tendono a definire, in maniera non assolutista e sentenziosa ma che traccia strade percorribili grazie all'indovinata scelta lessicale: "Nel pensare immobili ci si perde meglio lastricare distanze", "restare è comunque un percorso", "Spogliando domande si chiede sostanza, contatto, materia una mongolfiera non vola per gioco di nuvola o ambizione terrestre fluttua su un tiro mancino all’azzurro", "Anche il vuoto prova a saturarsi dentro". Pretendere dalla poesia e dall'arte in genere una monorotaia che porti dritta dritta, con una traiettoria vincolata, senza travi ulteriori, incroci, senza troppe curve, al proprio ego, non è all'antica. E' molto moderno: è arrogante! Specie quando si "sberleffano", sempre, quelli che viaggiano perlomeno su "binario". --- "Scopavamo l'amore nella stanza e la polvere ci respirava fino a soffocare" - scoriandustrial -

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: spiarmy on Friday, 13 April 2018 @ 20:17
    Bella nelle immagini Poesia che richiede tanto tempo per assemblarla perché non segue un pensiero ed una trama ma bisogna costruirla. Condivido il parere di Trimacassi perciò dico "bella" ma valida solo a versi sciolti.
    Ciao.

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: ablablabla on Saturday, 14 April 2018 @ 21:17
    Nadiuccia bellissima poesia.
    Bellissime tutte le immagini grande il bagliore.
    Il rebbio dubbio al trebbio mentre si prepara la trebbia
    nel susseguirsi del tempo dalla notte dei tempi
    “ossessione frattale”
    nell’eterna lotta del mondo di Quaqua con quello di Làlà.
    Una mongolFiera che non vola perché il vuoto non riesce a
    “ saturarsi dentro “.
    Il “nucleo” troppo pesante in ogni caso chiede leggerezza
    e azione fulminante.
    Ed ecco finalmentRe il nibbio “gioco di nuvola” “tiro
    mancino all’azzurro” sfreccia perfetto rapace (D-io solo
    sa quanto è Narciso) soffio divino unisce i “due mondi”
    in un istante.
    https://www.youtube.com/watch?v=OneS-WPwSF0

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: franca canapini on Saturday, 14 April 2018 @ 21:25
    Dai, è carina, ci racconta (noi donne voglio dire). Sembra di vederti mentre
    rimugini, disegnando l'Alaska. Scrutarsi con un certo umorismo, nonostante il
    non detto e sofferto. Simpatico anche il commento dell'abla.
    Ciao Nadia
    Franca

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Ganimede on Sunday, 15 April 2018 @ 14:21
    Cari vetrinospettatori, grazie per i bellissimi commenti e anche anche chi mi
    dice ben tornata e alla dolcissima jane che era addirittura preoccupata.
    Purtroppo al momento non posso tornare a commentare se non capisco
    cosa scrivo, perché lo scrivo e di quanta vanagloria va sfrontato ciò che
    scrivo, prima che diventi cronica e irreversibile come quella di Microtalco.
    Il titolo nasce ironico su spunto della pittoresca nuova custodia del mio
    iPad acquistata su Amazon per 9,90 € (non 99 €!! Che scema: non so
    neanche scrivere un prezzo giusto... meno male che non faccio la
    commessa :-)) e che non ho proprio resistito a sostituire al titolo originale
    “nuclei a rendere”.
    La testa mancante non è quindi la mia che è sempre paradossalmente al
    suo posto, dato che non si può perdere qualcosa di cui non si è mai avuto
    la piena potestà o che comunque dalla nascita non ha mai avuto una
    collocazione fissa.
    Grazie ancora per aver commentato questa poesia che parla d’amore sul
    piano universale; oserei quasi dire che vuole parlare di perseguibile pace
    nel mondo come, ovviamente, frutto ramificabile dell’amorevole azione del
    singolo, mentre ciò che pensiamo stiano facendo gli altri, lo stiamo quasi
    sempre facendo noi da molto tempo prima che le responsabilità vengano
    assegnate. E poco ho da aggiungere sul butterfly effect se non che ieri, al
    ristorante, mentre una cameriera dava le solite ritrite informazioni sugli
    ingredienti e sul glutine ad alcuni clienti al tavolo, ho pensato che meno di
    una quindicina d’anni fa, i più non sapevano nemmeno cosa fosse, la
    celiachia; oggi, in un mondo di persone smarrite, c’è chi venderebbe la
    madre per avere ragione di dichiararsi celiaco come atto di disperata
    appartenenza ad un gruppo qualsiasi plasmato sui mutevoli modelli di
    mercato. Ho pensato a come mai si parli sempre così approssimativamente
    di mode quando esse muovono il novantanove per cento dei fatti del
    mondo (e quando un caso sale agli onori della moda...).
    Baci, sorrisi e buoni voloviaggi esistenziali a tutti

    ---
    Nadia Rizzardi
    ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: joshua on Monday, 16 April 2018 @ 19:04
     Allora: vuoi una critica
     al cardiopalmo o una a cuore betabloccato? 
    
    Iniziamo dal betablocco (no, aspetta,
     prima devo cercare d’infilarmi nella
     tutina d’elysa o di trimacassi...Ecco. 
    Il passamontagna è entrato- sembro
     l’Uomo Ragno, ma attacco):
    
    : ah, quanto mi piace il radicarsi di
     qualche batida nelle alcove dei sampietrini!
     Sì, neanche lo so o me ne accorgo, ma
     ne faccio una lettura approssimativa 
    senza ferire colpo, tanto  è l’impressione
     -1.0 quella che conta, venendo dalla
     tornaconta delle stelle che ci
     siamo reciprocamente accese, o,
     almeno, non spente del tutto. E poi 
    a Me tutto quello che Mi ricorda il 
    cocco, ma anche le coccole, piace,
     visto che lo trovo al supermercato
     e non devo mica mungerlo dallo
     spremiagrumi Alessi che mi hanno
     regalato al primo divorzio allargato.
    
    Al cardiopalmo: toglierei i vv. 4&5
     (ti piace la & commerciale? Andrà
     molto di moda quest’estate a Damasco) perché...
    (lo sai il perché, non hai bisogno che Te
     lo spieghi io cos’è il pleonasmo di un
     minuto rimasto, tanto evidentemente
     estremo nel suo participio passato,
     da non poter essere ulteriormente
     estremizzato, ovvero reso meno
     estremo di quanto sia già dalla
     spiegazione di com’è già). 
    
    Mi va giù più bene l’anacoluto 
    che sorregge la seconda strofa,
     un po’ sentenziosa, ma comunque
     efficace nel suo giocare tra la
     sordità della pietra e la presunta
     udibilità della voce (sei udente
     come una pietra? Sarebbe la
     conclusione che tirerebbe il
     lettore intelligente e questo
     gli basterebbe a riflettere per
     un bel pezzo, se riflettesse o
     almeno ne avesse voglia). 
    
    Terza sfoglia (strofe): eliminerei
     l’infinito e anche il comunque,
     troppo dichiarativi o assertivi
     per questo lettore che già ha 
    dovuto fronteggiare il pensiero
     forte del v.6. Cosa farei io?
     Io lascerei solo : Un percorso.
     Col punto e il sottinteso del
     verbo, per un immaginare diverso,
     non strettamente obbligato. 
    
    Al v.17 toglierei l’ottativo
     optando per una semplice
     constatazione, rafforzando 
    il paragone metaforico tra
     geografia e amore (credo
     sia stato Donne il primo a 
    inventarlo e non solo con
     l’immagine dell’uomo-isola,
     ma anche con le strettoie
     della febbre e altre metafore,
     senza il quale non credo che
     l’Abraham Cowley di The Prophet,
     avrebbe scritto l’esagerato:
     Tis I who Love’s Columbus am;
     ’tis I, Who must new Worlds
     in it descry...
    Son io d’Amore il Colombo,
     a me spetta illustrarti il suo
     Nuovo Mondo). 
    E alleggerirei l’intera mongolfiera
     (anche se sale lo stesso, ma gli
     effetti della gravità meno si sentono
     – da qui a Venere almeno – meglio è):
    
    Un percorso.
    Disegno l’Alaska
    con la salsa di soia rimasta nel piatto
    e in punta di rebbio 
    unisco due mondi.
    Facile articolare amori
    ed atomi, contatti, materie.
    Salgono le mongolfiere 
    per gioco di nuvola o ambizione terrestre
    (affari nel nucleo, penso, o incidente).
     
    
    OMG! C’è ancora una Groenlandia
     di otto versi. Facciamo così:
    
    Un percorso.
    Disegno l’Alaska
    con la salsa di soia rimasta nel piatto
    e in punta di rebbio 
    unisco due mondi.
    Facile articolare amori
    ed atomi, contatti, materie.
    Salgono le mongolfiere 
    per gioco di nuvola o ambizione terrestre
    (affari nel nucleo, penso, o incidente
     che incanta e sospende
    la casamatta del puro volere 
    e nessun tempo di pace
    oserebbe espugnare.).
    
    Aspetta. Adesso non dirmi che sono il 
    solito S/ barrato. Ti ho dato due versioni
     critiche, Puoi sempre scegliere la prima,
     dove la doppia o tripla stellina non
     te la toglie nessuno (tanto meno io, 
    che se Ti leggo con rispetto, ci sarà pure
     un serio motivo poetico dietro, altrimenti
     chi me lo farebbe fare a stare qui a casa
     a leggerTi attento, quando so che mi
     aspettano una pizza calda calda e una
     torta Spavalda dopo una giornata di 
    stress da laboratorio?)
    
     (e che Ti credevi, che ci 
    avrei deposto un crisantemo azzurro
     su una delle poche poesie di fatto,
     che ancora ci restano in questo
     Atacama del verso straziato?)
    ciao
    j
    

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: FrancescoSanchez on Wednesday, 18 April 2018 @ 21:26
    Un po' con Trimacassi.

    alla prossima, ciao. F -

    ---
    Francesco Sanchez

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Carmen on Wednesday, 18 April 2018 @ 22:47
    Cambia mestiere. --- La vita va capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti" Soren Kierkegaard

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Viridis on Friday, 20 April 2018 @ 19:12
    Delizioso titolo per una poesia non facilmente
    decifrabile, ma con una terza strofa stupenda.
    In generale lascia nell'aria un sentore di profumo
    pregiato, con note di testa agro-dolci a nascondere
    un cuore amaro.



    ---
    viridis

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Pale shelter on Friday, 20 April 2018 @ 22:35
    "Restare è comunque un percorso..."
    Generosità - te l'ho già detto io, te lo dicono altri -
    passione e un filo sottile e continuo di amarezza ad
    attraversare il testo, che le tue intuizioni, le immagini
    in serie proposte, non riescono a, non vogliono,
    nascondere.
    Leggere questa poesia è un po' come rincorrere qualcosa,
    con un po' di fatica, ma soprattutto molto volentieri.
    La poesia nel suo svolgersi è bella, espressiva e mi è
    piaciuta quasi tutta, con una riserva sull'ultima strofa,
    che mi è sembrata scritta con un altro registro e che
    faccio più fatica a inquadrare.
    Un saluto di stima.

    Franco.

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: telemaco on Sunday, 22 April 2018 @ 19:17
    Bella Poesia, che dal punto di vista estroverso parla degli opposti estremismi che si rimescolano come in una schiuma, il vuoto e il pieno che si compenetrano vincendo il reciproco orrore, come il morbido dell’alcova fa col sampietrino. D’altronde è così l’amore universale, materia che vola, un viaggio fermo, una pace che espugna.

    ---
    telemaco

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Titta on Monday, 23 April 2018 @ 16:55
    "Fosse così facile articolare l’amore." Cara Ganimede sempre più schietto, sempre più incasinato per me il tuo poetare ! Ma l'incipit col quale hai iniziato la tua poesia mi ha davvero colpita. Se c'è amarezza e ce n'è (a parer mio), tu hai davvero un modo singolare di spogliarla. --- Titta

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: gricio on Tuesday, 24 April 2018 @ 23:40
    ""Fosse così facile articolare l’amore come disegnare l’alaska in un piatto"" ecco, questo è un concetto/immagine che mi è piaciuto tantissimo e da solo vale la poesia (sempre, e ovviamente, secondo me). --- "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa) http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Donato Desiderat on Monday, 07 May 2018 @ 13:44
    È semplicemente bello leggere questa poesia

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: Lorens on Tuesday, 29 May 2018 @ 18:30
    ... un contenuto particolare parlante peculiarmente d'amore
    con linguaggio in poliedrica attualità anche se tende a
    distanziarsi dai toni poetici di congiunta musicalità ...

    Credo possa considerarsi una lirica a pensiero con
    riferimenti di giudizio personale attraverso osservazioni
    generali e vissute in prima persona.

    La vedo come una poesia a metà laddove parlar d'amore
    potrebbe essere una emozione da scandagliare nel profondo ed
    ivi apprezzabile per idee e sostanza, ma poi l'espressione
    versificata assume toni di imprevedibile nuance disgiunta in
    approssimativa anti poeticità.

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse ben cosciente delle tue note
    ed importanti capacità letterarie.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Delizioso autoritratto senza testa con corvo in palmo di mano a soli 99 euro
    Contributo di: dragonero on Tuesday, 29 May 2018 @ 22:33
    dolore e perdita
    senso di vuoto
    solitudine
    fa male adesso il pensiero
    forse l'alaska è dentro al tuo bicchiere vuoto di illusione
    (f)

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.