club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 20 October 2018 @ 05:59 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2672/0)
Racconti (1019/0)
Saggi (12/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Monday 12-Mar -
Tuesday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2018

  • Wednesday 28-Mar -
    Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019

  • Wednesday 03-Oct -
    Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Hic Sunt Leones
  • Gradite nu cafe'
  • Alla mia ragazza ... [+2]
  • Il Ventriloquo [+4]
  • La legge del pens... [+10]
  • È facile smettere...
  • Maniman ciuvesse,...
  • Avvoltoi
  • Metamorfosi
  • il resto manca

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Ombra   
     Monday, 19 March 2018 @ 15:45
     Leggi il profilo di: fred
     Visualizzazioni: 360

    Poesie

    Ho piantato una quercia nel giardino
    perché facesse ombra alla mia porta
    ma per la siccità la quercia è morta
    ed al suo posto è nato un irto pino.

    Ho piantato le rose nel giardino
    per far di fiori un ciglio al muro accosto
    ma i bruchi le han distrutte e al loro posto
    spontaneamente è nato il biancospino.

    Or mentre il tempo gioca col destino
    e il sole ardente all’uscio picchia forte
    sto all'ombra resinosa del mio pino

    con il favor del senno e della sorte
    godo dei bianchi fior del biancospino
    nato sui resti delle rose morte.

     



    Ombra | 13 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Ombra
    Contributo di: Carmen on Monday, 19 March 2018 @ 16:16
    Dai diamanti non nascon fiori, cantava De André.
    Poesia carina adatta ad una scolaresca.


    ---
    La vita va capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti"
    Soren Kierkegaard

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: scoriaindustrial on Monday, 19 March 2018 @ 17:13
    Molto retro e con poche pretese.

    ---
    "Scopavamo l'amore nella stanza e la polvere ci respirava fino a soffocare" - scoriandustrial -

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: zio-silen on Monday, 19 March 2018 @ 18:12
    To', un sonetto con rime incrociate e incatenate! Pregevolmente evocativo della Poesia nella tradizione.

    Taluni potrebbe definire il tuo componimento: scolastico, nostalgico, popolare, anacronistico, usurato, un ritorno al passato.
    Poniamo loro un quesito: se grandi poeti contemporanei si dilettano con metro e rime perchè i meno grandi dovrebbero privarsene?

    Vedi la Valduga:

    "Baciami; dammi cento baci, e mille:
    cento per ogni bacio che si estingue,
    e mille da succhiare le tonsille,
    da avere in bocca un’anima e due lingue".


    ---
    zio-silen

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: Lorens on Monday, 19 March 2018 @ 18:15
    ... ecco tronche e rime d'altri tempi nello scenario di
    grembiulini bianchi e azzurri da scuola dell'obbligo ...

    Poesia "ombra" per dei versi di estremo scenario fanciullesco
    tra un biancospino e rose morte. Che dire di più?

    Alla prossima ...

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: Mecroarco on Monday, 19 March 2018 @ 18:20
    Bellissimo sonetto. A me questa forma poetica è sempre piaciuta (non per nulla ho iniziato la mia "carriera" con tre di questi) poiché, se fatti bene, risultano molto eleganti e raffinati. Ho apprezzato molto sia il bel ritmo tranquillo e bucolico (che purtroppo trovo si perda un po' nella seconda strofa, ma quando devi rispettare gli endecasillabi qualche sbavatura ci può stare) sia, se non soprattutto, il messaggio: anche da situazioni apparentemente avverse possono svilupparsi piacevoli risvolti che addirittura possono essere anche meglio delle nostre aspettative iniziali. Insomma, molto, molto gradevole. Ben fatto! Mecroarco

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: cordaccia on Monday, 19 March 2018 @ 22:36
    sonetto vecchio come il cucco
    e il bicchiere è mezzo pieno e mezzo
    rotto.
    Gradevole.

    ciao :)

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: fred on Monday, 19 March 2018 @ 23:30
    Solo per segnalare che c'è un errore:
    nell'ultima terzina è saltata una "e".
    e col favor del senno e della sorte ....
    Per me la musica ha la sua importanza.



    [ ]

    Ombra
    Contributo di: -Gaetano- on Tuesday, 20 March 2018 @ 03:03
    It's not my cup of tea, dicono gli inglesi. Ma se qualcosa
    distante dal nostro stile è fatto comunque con garbo
    eleganza e musicalità va ammesso senza esitazioni. E quindi:
    complimenti.

    ---
    Gaetano

    "Non sempre i ribelli possono cambiare il mondo, ma mai il mondo potrà cambiare i ribelli". [A. De Benoist]

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 20 March 2018 @ 09:00
    davvero carina e ben scritta --- Elysa

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: A.Sal.One on Tuesday, 20 March 2018 @ 11:28

    Innanzitutto un plauso
    per il tentativo alquanto
    riuscito.

    Le prime due quartine contengono
    una latente ironia che purtroppo
    non culmina come dovrebbe nella
    seconda terzina.

    E` solo un parere e il mio
    consiglio sarebbe quello di
    rifare l'ultimo verso.

    ---
    Un Sal.uto

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: franca canapini on Tuesday, 20 March 2018 @ 17:36
    Bravo! Chi ha detto che il sonetto non possa essere forma poetica
    contemporanea? Quale incontestabile autorità? Oggi tutti noi proviamo a scrivere
    haiku che sono frammenti poetici in metrica e dovremmo rifiutare il sonetto,
    pezzo forte della nostra tradizione? Se ci va, quando ci va, proviamolo, noh!
    ciao
    franca

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Tuesday, 20 March 2018 @ 23:37
    A me me garba alquanto
    sto sonetto.
    Decisamente, non male
    Bene!

    Al salü

    ---
    Qualsiasi cosa che sia un qualcosa di qualcos'altro
    in realtà è niente di niente.

    (Marge Simpson)

    [ ]

    Ombra
    Contributo di: frank69 on Thursday, 12 April 2018 @ 18:13


    Mi hai fatto ricordare quando anch’io compilavo i sonetti.
    Il tuo è tecnicamente perfetto e lascia una piacevole lettura

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.