Brina e neve

Thursday, 11 January 2018 @ 17:30

Leggi il profilo di: ablablabla


Brina e neve



Le rette parallele restano inchiodate nello spazio
conseguenza ridicola del cubo ridotto ad opera nulla.
Recherche inizio del mondo
tentazione estrema all’ordine incontrollabile.
Nella mancanza nel desiderio ultimo
quando il già morto
è straniero anche alla sua stessa anima.
Quale è l’equivalente l’ombra lenta che sussurra:
Invidio la procedura delle stelle
perché sono pure e infinite.
Chi ha veramente bisogno di un pensiero immortale
sente distintamente il profumo intimo della notte
(al colmo della fioritura degli aranci)
e solo allora un bacio un ultimo bacio.

19 Commenti



http://vetrina.clubpoeti.it/article.php?story=20180111120854588