club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Monday, 25 June 2018 @ 13:24 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2671/4)
Racconti (1019/1)
Saggi (11/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 07-Jan -
Monday 30-Jul
  • XXIII Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2018

  • Tuesday 09-Jan -
    Thursday 30-Aug
  • Premio Città di Monza 2018

  • Saturday 03-Feb -
    Sunday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2018

  • Monday 12-Mar -
    Tuesday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2018

  • Wednesday 28-Mar -
    Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Al cimitero per u... [+3]
  • Non è passato nes... [+4]
  • Pause di felicità [+3]
  • Nòstos [+5]

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Dalla terrazza   
     Tuesday, 09 January 2018 @ 17:15
     Leggi il profilo di: maziò
     Visualizzazioni: 282

    Poesie

    La terrazza dell' ultimo piano, quella dov'è c'è sempre una porta senza chiave. Sì, proprio quella.

    Dove le antenne erano alberi, i palazzi di fronte montagne e il cemento sotto i nostri piedi sabbia calda.

    Dove una vecchia coperta bianca e macchiata di rosso era tutto il nostro mondo. Sì, proprio tutto!

    Dalla terrazza dell' ultimo piano, il panorama è ancora lo stesso, ma le antenne, il cemento e i palazzi di fronte no, non sono più quelli.

     



    Dalla terrazza | 10 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Dalla terrazza
    Contributo di: Carmen on Tuesday, 09 January 2018 @ 17:28
    quella dov'è c'è Pensavo che l' errore ortografico, forse dovuto a distratta digitazione, fosse una pecca veniale ed ho continuato a leggere scoprendo un raccontino obbrobrioso da incubo notturno. Menomale che gli incubi durano poco, così come il tuo testo. In un periodo di forte stress si è assai sensibili alla bruttezza fino a soffrirne. --- Tutto ciò che è assoluto appartiene alla patologia. Friedrich Nietzsche

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: PattiS. on Tuesday, 09 January 2018 @ 23:38
    immagini dozzinali e colorazioni splatter. Direi di no, pure io come la prof al piano
    sopra...

    ---
    Tanzt, tanzt, sonst sind wir verloren (Pina Bausch)

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: Sandro Moscardi on Wednesday, 10 January 2018 @ 00:04
    Opera in due atti con scenografia invariata, musica ( eventi atmosferici) testo ( muto) durata ( oltre 60 anni). Ciao. Sandro

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: Titta on Wednesday, 10 January 2018 @ 10:10
    Buongiorno ! Vedo che neanche l'anno nuovo vi rende più buoni. Scherzi a parte, io non sto a giudicare il contenuto di questo ricordo, voglio semplicemente ascoltarlo. E penso che il tempo non ha annebbiato l'emozione e la sua inconfondibile impronta. Ciao maziò. --- Titta

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: clair79 on Wednesday, 10 January 2018 @ 13:01
    Riflessione interessante: oggi i tetti si sono arricchiti di nuove retoriche, e i nostri vicini, "hanno più parabole su i tetti che San marco nel vangelo" Cito Framk high energy. --- «... Speriamo piova, la stampa se ne accorga e voglia darne la notizia, triste.»

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: A.Sal.One on Wednesday, 10 January 2018 @ 14:42

    A me non dispiace, anzi.

    E` sicuramente evocativa
    e l'atmosfera e` tra il
    romantico e il decadente.

    Un'aggiustatina al verso lungo,
    qualche piccolo taglio et les jeux
    sont faits.

    ---
    Un Sal.uto

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: zio-silen on Wednesday, 10 January 2018 @ 16:02
    Concordo in toto con Sal ed esemplifico:

    "Sulla terrazza con la porta senza chiave
    le antenne erano alberi, i palazzi montagne
    ed il cemento sabbia. Una coperta macchiata
    era tutto il nostro mondo. Dall'ultimo piano
    il panorama è ancora lo stesso, ma
    le antenne, il cemento e i palazzi no,
    non sono più quelli".

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: scoriaindustrial on Wednesday, 10 January 2018 @ 20:37
    E' un testo che ha del potenziale ed approvo la versione di Zio
    perché questo si possa dispiegare al meglio!

    ---
    "Scopavamo l'amore nella stanza e la polvere ci respirava fino a soffocare" - scoriandustrial -

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: cordaccia on Wednesday, 10 January 2018 @ 23:55
    nostalgia da ragazzo della
    via Gluck in proiezione
    parkour.

    ciao :)

    [ ]

    Dalla terrazza
    Contributo di: Lorens on Saturday, 13 January 2018 @ 18:31
    Si può aprire in visuale tutto un mondo dalla terrazza.

    Ovviamente, il prosaico susseguirsi del contenuto non
    versatile, ritrova descrizioni interessanti con spruzzi di
    enfatica nostalgia espressa nelle immagini proposte, come
    ricordi fino al tempo odierno dove la stesura panoramica del
    belvedere, è quasi completamente variata.

    Al di la della versione di "zio", avrei postato questo brano
    "spot" nella sezione racconti con discreta approvazione.

    ciao
    Lorens

    ---
    Lorens

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.