club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Friday, 15 December 2017 @ 16:45 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2666/0)
Racconti (1020/0)
Saggi (7/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Thursday 22-Jun -
Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Spifferi
  • d'amore so [+5]
  • Sai [+2]
  • Essenza [+3]
  • Zen zero
  • è  NATO [+2]
  • Il freddo di fine... [+2]
  • La gara [+3]
  • Maschere
  • Il miraggio in fo... [+2]
  • Come una nuvola

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Un gioco   
     Monday, 20 November 2017 @ 14:30
     Leggi il profilo di: Pale shelter
     Visualizzazioni: 464

    Poesie




        UN GIOCO


        La tua bellezza quieta come un sabato
        s’allunga e brilla. Sembri una candela
        al centro della stanza. Ti avvicini.

        E ora mi vedo.

        Sono nei tuoi occhi
        – ignaro tempo perso, punto debole
        fiato sprecato, gioco inutile.

        Dentro ai tuoi gesti: un'alzata di spalle,
        il ritmo arreso che ti scuote il capo.

        Nel sibilo – “che stupido!”
        con l’angolo sinistro della bocca
        che crolla e cede al riso.

        Son io, bambino incorreggibile
        lo stesso
        che hai conosciuto.
        Amato.


     



    Un gioco | 23 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Un gioco
    Contributo di: clair79 on Monday, 20 November 2017 @ 14:48
    Ragazzo impossibile per improbabile Domenica allo specchio! Un bel verseggiare... --- «... Speriamo piova, la stampa se ne accorga e voglia darne la notizia, triste.»

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Donato Desiderat on Monday, 20 November 2017 @ 15:16
    sembra essere dedicata a una figura materna
    una bella poesia

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Carmen on Monday, 20 November 2017 @ 16:33
    Per me bella la prima parte. La parte finale l' avrei conclusa con "che hai conosciuto e amato", invece quel .Amato suona proprio male. Nel complesso non male, specie l' incipit --- Tutto ciò che è assoluto appartiene alla patologia. Friedrich Nietzsche

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Alexandru Cefan on Monday, 20 November 2017 @ 17:10
    Carina!

    ---
    Alexandru C.

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Lorens on Monday, 20 November 2017 @ 17:16
    ... forse un intrattenimento allo specchio come uno svago
    introspettivo nel ritrovarsi bimbo ancora amato
    probabilmente di fronte al proprio figlio ...

    L'intenzione poetica è presente e di pregio per archetipo ed
    ispirazione, un po' meno è la costruzione del verso
    appesantito da punteggiatura, maiuscole a capo verso e pause
    di troppo.

    E' solo il mio modesto parere, condivisibile o meno, a
    rileggerti con vivo interesse.

    ciao
    Lorens


    ---
    Lorens

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: trimacassi on Monday, 20 November 2017 @ 19:27
    Joshua suggerisce in generale " togliere troppe
    specificazioni", e qui infatti ne trovi poche, e questo dà
    adito a varie interpretazioni.
    -Toglierei la 'E' di E ora mi vedo.
    - " la parola 'tempo' e inserirei una virgola.
    e finirei con : che hai conosciuto e amato
    A me cmq non dispiace.
    Ciao

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Sabina on Monday, 20 November 2017 @ 22:01
    indigestione di 50 sfumature

    ---
    Meti

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: A.Sal.One on Tuesday, 21 November 2017 @ 05:25

    Quello che piu` mi colpisce
    di questa poesia e` la sua
    perizia, la nitidezza del verso.

    Altro che gioco, qui si fa sul
    serio.

    Great Pale, great.

    ---
    La critica che manca
    d'imparzialita` e` una
    pseudo-critica.

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: zio-silen on Tuesday, 21 November 2017 @ 07:14
    Interessante la dissertazione sulla "E" poetica ad inizio verso.
    In proposito penso che il nostro Pale ne faccia magistrale uso per staccare, con intento enfatico-ritmico,
    il verso in questione dai precedenti ed al contempo sottolinearne la concatenazione, la dipendenza logico-sensoriale.

    L'assenza della congiunzione in chiusa invece si prefigge di disunire i versi, anche temporalmente, conferendo rilievo all'ultimo lemma-sentimento.

    Per il resto mi associo a Sal.


    Un saluto

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: indio on Tuesday, 21 November 2017 @ 09:02
    ...e se fosse rivolta alla propria Donna?
    complimenti soprattutto per l'ottimo equilibrio che esprime questa dichiarazione d'amore.

    ho voluto evidenziare alcuni versi :-)

    La tua bellezza quieta come un sabato
    s’allunga e brilla. Sembri una candela
    al centro della stanza. Ti avvicini.

    E ora mi vedo.

    Sono nei tuoi occhi...

    Dentro ai tuoi gesti...

    Nel sibilo ...

    Son io, bambino incorreggibile
    lo stesso
    che hai conosciuto.
    Amato.


    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Titta on Tuesday, 21 November 2017 @ 11:31
    Mi sono emozionata come una bambina leggendo questa tua poesia, Pale. Io la trova stupenda. Potrebbe essere la mamma oppure la donna amata, non importa. Ciò che conta è che la naturalezza, la nitidezza delle immagini che danno corpo all'emozione. "Sembri una candela al centro della stanza". --- Titta

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Ganimede on Tuesday, 21 November 2017 @ 12:03
    Mi piace sempre il fatto che non tradisci la tua impronta distintiva, mantenendo quella sicurezza poetica che non può non piacere al lettore, unitamente all’esaltazione di una semplicità florida, anch’essa molto radicata nel tuo modo di scrivere. Avrei forse voluto inizialmente dire di aver preferito come altri la prima parte ma poi, rileggendo, mi sono resa conto che ogni strofa ha qualcosa che merita di essere notata, fosse anche la gestione di un dettaglio espressivo come quell’angolo di bocca che crolla e cede al riso. Anch’io sono per il lemma solitario in chiusura perché, unirlo al resto, significherebbe rendere al lettore una dinamica troppo esplicita e appiattire il concetto; vedrebbe conferire un significato univoco che non è detto risieda nella intenzioni dell’autore, il quale invece, a me pare voler appositamente chiudere con una nota lievemente enigmatica. Il gioco Pale_sa la candela :-) Un saluto! --- Nadia Rizzardi ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: federicosecondo on Tuesday, 21 November 2017 @ 15:54
    Le tue poesie si riconoscono dal garbo e dall'eleganza
    dell'esposizione
    Molto piaciuta questa più delle tue precedenti

    complimenti

    l'incipit è notevole.

    bravo

    Anche io credo sia diretta alla donna amata.



    ---
    Niente è più facile dello scrivere difficile - KARL POPPER -

    federicosecondo

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: jane on Wednesday, 22 November 2017 @ 09:32
    Una poesia elegante, chiara, precisa, DISTINTA..bella..bella.

    ---
    Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso.A.H.

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: rita iacomino on Thursday, 23 November 2017 @ 07:27
    Stupenda!!!
    Ciao
    Rita

    ---


    rita iacomino ---

    www.ritaiacomino.weebly.com



    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: PattiS. on Saturday, 25 November 2017 @ 19:47
    Non è melensa e perfettamente calibrata. Se difetta è di novecentismo, ma direi
    che di difetto non si tratti (o sì? boh...)

    ---
    Tanzt, tanzt, sonst sind wir verloren (Pina Bausch)

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: tendre on Sunday, 26 November 2017 @ 19:39
    Che dire? E' una bellissima poesia d'amore. --- tendre

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Lindy on Monday, 27 November 2017 @ 09:46
    C'è perizia, fairplay, identità. Belli i versi finali. --- «Per la poesia, nel vuoto totale, l’unica commozione che traspare è quella cerebrale.»

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: minosse on Tuesday, 28 November 2017 @ 06:19
    paciuta, eleante e gentile. --- ***mynosse***

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 28 November 2017 @ 07:12
    la prima strofa è splendida davvero...poi procede ugualmente elegante e raffinata senza scossoni inutili ma con il ritmo di un ballo d'amore, davvero bella, bravo --- Elysa

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: spiarmy on Tuesday, 28 November 2017 @ 17:22
    "Bambino incorreggibile" fa pensare alla mamma. Bella e, come un po' tutte le poesie, ha versi complicati da interpretare. Ciao Pale. Piacere mio!

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: scoriaindustrial on Tuesday, 12 December 2017 @ 17:04
    Visto che tanti altri hanno posto l'accento sui soggetti/oggetti (che potrebbero essere chiunque: se stesso allo specchio, amato-amata, madre-figlio, anche se io propendo per questi ultimi) io pongo l'accento sulla fissità di questa poesia che si libera poi in piccoli gesti ed in un liberatorio riso. Hai catturato molto bene la "penombra" (complice la candela) di questi momenti che si esplica nell'amore. E se vogliamoessere pignoli, avrei omesso l'ultima strofa, troppo esplicita. --- "Scopavamo l'amore nella stanza e la polvere ci respirava fino a soffocare" - scoriandustrial -

    [ ]

    Un gioco
    Contributo di: frame on Wednesday, 13 December 2017 @ 12:54
    Ottima fattura, bello il taglio, la stoffa c’è, si vede
    che è di prima qualità.
    Lo stile è di classe, si riconosce la mano e anche il
    modello, mi ricorda il
    facisdoppiopettolanaverginetaglia48fortecon2spacchi.
    Non dico che sia un prodotto di serie, ma mi sembri
    fossilizzato nello stile, forse dovresti rinnovare il
    campionario. Però prendi le mie parole col beneficio
    d’inventario, io non so imbastire neanche il dritto,
    figurati il verso. E bravo il nostro sarto. Buon Natale
    di cuore. (Stelle)


    ---
    Frame

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.