club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Friday, 15 December 2017 @ 16:43 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2666/0)
Racconti (1020/0)
Saggi (7/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Thursday 22-Jun -
Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Spifferi
  • d'amore so [+5]
  • Sai [+2]
  • Essenza [+3]
  • Zen zero
  • è  NATO [+2]
  • Il freddo di fine... [+2]
  • La gara [+3]
  • Maschere
  • Il miraggio in fo... [+2]
  • Come una nuvola

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


      La bionda   
     Wednesday, 15 November 2017 @ 11:30
     Leggi il profilo di: ablablabla
     Visualizzazioni: 216

    Racconti



    La bionda




    Primo comandamento lasciare la fuga libera swiiiss swiiiss.
    Secondo comandamento in ginocchio l’acciaio la fa da padrone.
    Decimo comandamento bionda e capricciosa.
    Mal celata consistente salinità interstiziale qui lo spazio è
    senza tempo: quel che resta dei ricordi più belli basta uno
    sguardo e prende subito fuoco. Sorpresi un attimo prima per
    quanto del tutto fuori luogo perpendicolare incandescente
    prona a tutto belva delle onde ferme signora della cera persa
    elemento boreale causa e disumano rimedio. Rintanate lasciate
    lì apposta alcune risposte restano in attesa di impassibili domande
    contorsioni primordiali pulsioni alluvionali lande desolate reciproci
    smembramenti core a core. Un ‘sole’ unico amore sovversivo
    indagatore inderogabile dolce dolce trappola imMortale.
    MeTeora allo Zeitz splendida inalterabile quando un pallido riflesso
    finalmente approccia lo sfondo appare l’universo intero
    sole all’estremo intervento divino. Del mare avverte ogni
    minimo cambiamento sente la carezza dello scoglio
    lo schiaffo del tuffo il segreto è liquido la notte in delirio.
    Nel cuore più luminoso l’ombra è l’assoluto che resta
    il nome del vuoto che non è finalmente più dolore.
    “Schubert andantino 959” come in sogno.



     



    La bionda | 4 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    La bionda
    Contributo di: Carmen on Wednesday, 15 November 2017 @ 22:08
    INCANTATA --- Tutto ciò che è assoluto appartiene alla patologia. Friedrich Nietzsche

    [ ]

    La bionda
    Contributo di: Elysa on Friday, 17 November 2017 @ 06:57
    guarda ti dirò..questa tua ricetta benché modernista come nel tuo stile, la trovo piacevole, avrei omesso i primi due versi e sarei partita da : nono/decimo comandamento bionda e capricciosa, ...bravo chef --- Elysa

    [ ]

    La bionda
    Contributo di: Lorens on Tuesday, 21 November 2017 @ 11:50
    ... qui prima di tutto ci sarebbe da capire se intendevi
    scrivere una poesia o un racconto ove ivi è postato ...

    By passando le tue intenzioni piuttosto oscure e
    inintelligibili, ti propongo il solito cortometraggio
    completo di voti, SOS appello solidarietà economica poeti
    scrittori e commento di un grande comico del Cinema
    Italiano:

    Quisquilie, bazzecole, pinzillacchere, sciocchezzuole!

    ...“La ablablabla Film Corporation“ è lieta di presentare:

    "La Bionda (birra o escort?)”

    Lingua originale = ablantico saccente
    Paese di produzione = Italia
    Anno = 2017
    Durata = media (quanto basta per tirarlo su)
    Colore = (biondo birra chiara o nero pelo di escort)
    Audio = gemiti da ubriaco o di lussuria
    Rapporto = 2,35 : 1
    Genere = a da passà a nuttata (sesso e alcool)
    Regia = ablablabla
    Soggetto = famolo strano (si accettano scommesse se lo fa)
    Sceneggiatura = ablablabla (fellatio per ginocchi d'acciaio)
    Produttore = abablabla
    Casa di produzione = La ablablabla Film Corporation
    Distribuzione (Nel Mondo)= quartieri a luci rosse
    Fotografia = tutte istantanee (paparazzi ingrifati)
    Montaggio = ablablabla da monta (camminando muro muro)
    Musiche = di Felice Tesfonno (amico intimo di ablablabla)
    Scenografia = allestimento demenziale (cast alienato)
    Costumi = adamitici in folk atipico e psicopatico uso

    Voti da (1 : 10)
    incipit = smarrito nell'universo (?)
    musicalità = "centro di gravità permanente" F.Battiato (9)
    fantasia = arricchita dai fumi della bionda (9)
    verso = se è poesia che qualcuno lo aiuti (2)
    contenuto = Mosè incazzato (2)
    messaggio = birre ed escort sul monte Sinai (5)
    scrittura = come la narrativa in basso (3)
    narrativa = se è un racconto ... conati di rigetto (3)
    emozionalità = ti viene duro che non dura (2)
    interesse = alcolico ingroppante (4)

    Un imponente personaggio di spessore del teatro e dello
    schermo nonché uomo nobile e di grande spirito umoristico
    oltre che principe conosciuto con il nome di Antonio De
    Curtis e ancor più famoso con il nome d'arte "Totò", egli
    sicuramente avrebbe così esclamato:
    "Alla faccia del bicarbonato di sodio!?!"

    "Inviate un SMS al 55569 donando due euro al SICC (scrittori
    incomprensibili cultura coatta) così potrete aiutare questi
    autori nel tornare a scrivere racconti comprensibili in
    narrazione e contenuto”

    "Inviate un SMS al 55568 donando due euro al PICC (poeti
    incomprensibili cultura coatta) così potrete aiutare questi
    autori nel tornare a scrivere poesie donatrici di umane
    emozioni”

    ciao
    Lorens








    ---
    Lorens

    [ ]

    La bionda
    Contributo di: Ganimede on Saturday, 25 November 2017 @ 00:18
    Ciao ablokkio, ti avevo scritto un bel commentino (a me sembrava bello :-) in cui, tra le altre cose, dicevo che la vera genialità del poeta dotato, sta nella capacità di far appassionare il lettore ad un argomento al quale spontanemente non si sarebbe avvicinato mai, forse ancor più che nel saper trattare brillantemente un tema di interesse comune maggiore come potrebbero essere amicizia, morte, amore ecc. e in questo, dicevo, qui nell’ambiente, la fai un po’ da pioniere, se penso ad esempio alla poesia nell’altra sezione; seppur pensando che in un cervello veramente saturo di emozioni, il lavoro da fare sarà ancora maggiore per evitare che il profluvio lirico rischi di autofrenarsi dentro ad una tramoggia intasata con ripercussioni sulla capacità comunicativa della poesia (insomma ci dovresti lavorare su). Ma poi recentemente, la consapevolezza del fatto che spesso manchino i presupposti di base per un approccio costruttivo, mi ha suggerito che fosse più importante ricordare che nessuno, a prescindere dal giudizio sul risultato finale in termini di apprezzamento o totale rifiuto, dovrebbe mai permettersi di quantificare o peggio mettere in dubbio la convinzione poetica di chi scrive o il trasporto emotivo che a provato nel farlo e una persona che arrivi a pensare una tale ignominia, dovrebbe vergognarsi di se stessa e rassegnasi a trascorrere i propri giorni affogando centimetro dopo centimetro nella propria irreversibile monodirezionalità percettiva anziché aspettarsi giustificazioni o prove non dovute sulla serietà autorale. Per non parlare di certi ossessi che appena trascendi di un attimo lo stoicismo delle leggi che regolamentano l’interpretazione di un testo, pare subito che vedano il diavolo; sono quelli che vorrebbero l’arte blindata in una cella di clausura a pane e acqua lontano dalle tentazioni immorali della libertà di pensiero. Sì lo so, lo so, che su questi lidi hai visto a suo tempo passare ben altri spiriti e ben altri intelletti ma abla, mi pare che oramai..... (A proposito di intelletti, ai compagnoni di merende al cioccolato onomatopeico LADRUNCOLI di vezzeggiativi, consiglio di frenare le spiritosaggini, se non vogliono fare la fine degli ottomani in gita sui Carpazi :-) Del testo qui presente, posso dirti che lo trovo bellissimo dall’inizio alla fine di questa cascata di immagini prorompenti ma, detto tra noi, ti interessa concretamente qualcosa del per qui e per là del mio apprezzato? No? E allora lo vedi che Te sei un artista...:-). Vai figliolo, vai... e che la creatività sia sempre con te. Idea! Un mini mini mini diluvio universale? — https://m.youtube.com/watch?v=PZrfUJaxLNc --- Nadia Rizzardi ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.