club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Friday, 17 November 2017 @ 23:40 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2666/3)
Racconti (1019/0)
Saggi (7/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Tuesday 20-Jun -
Thursday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2017-2018 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Thursday 22-Jun -
    Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  •        Il  Ragno [+14]
  • Giunchi, appunto.
  • Il miraggio in fo... [+4]
  • Tango
  • Moules-frites 
  • Un sole che non b...
  • Tinder Sorpresa -... [+2]
  • La casa di Gino [+5]
  • Casa Natia
  •  La bionda
  • Abisso
  • Una nuova esistenza [+3]
  • Checco
  • Il pero selvatico 
  • 24 h.

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Porno d’Autore   
     Thursday, 09 November 2017 @ 12:30
     Leggi il profilo di: joshua
     Visualizzazioni: 697

    Poesie

    L’indizio della pornografia al vizio
    è una diseguaglianza
    fin dall’inizio. La stessa Mancanza -
    o la miseria che scambia -
    esibisce
    il brando a teatro
    o mente al palco: ‘Ce l’ho’. ( Ma
    impunemente. Niente sfrontatezze
    in pubblico!).
    Ingrandendo il particolare: un fulcro
    dal movimento ripetitivo, un pompare
    universale, fa venire o inceppare
    l’ingranaggio, la fabbrica
    del nonsisacosa,
    prima che il prepuzio scopra
    un rimpatrio

    PORNO D’AUTORE (continuazione)

    e che le vittime della festa camuffino le loro gesta
    dietro l’ombra di una candela
    non designa un destino, non diventa
    suovetaurilia alla Terra
    candore di moda per quest’autunno
    di paesello di pecore
    o vanto del documentario sull’abilità manuale
    al tappeto verde, esuberanza
    del veglio di cui ignoriamo il rastrello
    aldilà della nebbia, nella semina
    della pietra o del dente per le nuove crescite
    di generazioni di stelle, lenticchie, mele
    e anche di domeniche,
    con l’Odio e l’Amore sdraiati nell’ambientazione
    di sempre, sempre con una corona in fronte di pampini



    PORNO D’AUTORE (conclusione: the fighters weren’t lions)

    tutto all'interno dell'ekphrasis di Paris Hilton
    non si può capire l'allusione a Deep Throat, me n'ero accorto
    dalla Novocaina ancora nella siringa
    e dal fermo immagine sul camice del dentista.
    Ma del ruggito il falso
    argomento era l’eccitamento
    a strappare il velo dallo scudo.
    Chiudevo dicendo: ‘Non è meno
    salace scorporare un robot
    da un bruco’. O era suggerire: cosa mai
    accelera di una criniera
    la fuga verso il linguaggio figurato
    e la finestra lancia in resta verso la stessa minestra?

     



    Porno d’Autore | 20 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Porno d’Autore
    Contributo di: Lorens on Thursday, 09 November 2017 @ 15:06
    Quisquilie, bazzecole, pinzillacchere, sciocchezzuole!

    ... “La Saccenteria Film International“ è lieta di
    presentare :

    "All’Inseguimento della Poesia cripto paranoica”

    Lingua originale = Antipoetico Saccente
    Paese di produzione = Italia
    Anno = 2017
    Durata = media (quanto basta per demoralizzarsi)
    Colore = (guano di piccione in verde bottiglia)
    Audio = schiamazzo cianciante
    Rapporto = 2,35 : 1
    Genere = litania arrogante boriosa
    Regia =
    Soggetto = rompicapo a supercazzola
    Sceneggiatura = pomposamente ridotta a stupire
    Produttore =
    Casa di produzione = La Saccenteria Film International
    Distribuzione (Italia)= presso gli eremi di solitudine ed
    emarginazione
    Fotografia = visione fuori fuoco (impressive look)
    Montaggio = schizoide concatenazione versi e scene a caso
    Musiche = Paranoid (Black Sabbath)
    Scenografia = allestimento demenziale (cast alienato)
    Costumi = adamitici in folk atipico e psicopatico uso

    Un imponente personaggio di spessore del teatro e dello
    schermo nonché uomo nobile e di grande spirito umoristico
    oltre che principe conosciuto con il nome di Antonio De
    Curtis e ancor più famoso con il nome d'arte "Totò", egli
    sicuramente avrebbe così esclamato:

    "Alla faccia del bicarbonato di sodio!?!"

    "Inviate un SMS al 55568 donando due euro al PICC (poeti
    incomprensibili cultura coatta) così potrete aiutare questi
    autori nel tornare a scrivere poesie donatrici di umane
    emozioni”

    Voti da (1 : 10)
    incipit = da maestro dell'incomunicabilità (10)
    musicalità = Silvia lo sa (L.Carboni) (7)
    fantasia = da novocaina in siringa (4)
    verso = versacci da lingua biforcuta (1)
    contenuto = paesello di pecore ingrifate (3)
    messaggio = fabbrica di nonsisacosa (2)
    scrittura =
    narrativa =
    emozionalità = non pervenuta (1+)
    interesse = pornografia in ejaculatio praecox (2)


    ciao
    Lorens



    ---
    Lorens

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Carmen on Thursday, 09 November 2017 @ 18:47
    L' apoteosi del Nulla, come sempre. Mai qualcosa che tradisca che sei una persona, come tutti noi qui che leggiamo ogni tua fetenzia, e questa si chiama considerazione del prossimo, con dei sentimenti. Sai, mostrare i propri sentimenti, senza per forza essere queruli e lagnosi, non vuol dire essere delle persone deboli o depresse, alle quali va il tuo disprezzo. Che significa questo insensato poemetto del c...o? Ma è possibile che tu non sappia scrivere nient' altro che questa roba? Altrove hai scritto che usi il fonendoscopio. Beh, che dirti? Se ai tormenti di un uomo rispondi con lo stesso inumano linguaggio (anzi parli pure di cilicio censorio, che varrebbe solo per gli altri che, a tuo avviso, si confanno ad una lingua superata, come se tu in questo contesto non lo indossassi per paura di mostrare te stesso. E allora penso, se non parli di te, se scrivi sul Niente, che scrivi a fare? E chiudo la parentesi?) siamo freschi! Meglio farsi curare da uno sciamano a cui puzza l' alito. Stammi bene. --- Tutto ciò che è assoluto appartiene alla patologia. Friedrich Nietzsche

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Dema on Thursday, 09 November 2017 @ 22:33
    Sto con Carmen.
    Dema

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Titta on Friday, 10 November 2017 @ 09:30
    Poesia questa ? Ma per piacere --- Titta

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: jane on Friday, 10 November 2017 @ 10:13
    Più che porno d'autore la definirei porno d'autismo. Non trasmette
    se non un rompicapo di parole. Che poi alla fine sono sempre la
    stessa minestra rivomitata. Ma lo scopo della tua poesia è un
    divertimento egoistico, quasi una masturbazione che ha bisogno
    dello scompisciamento generale pubblico, di una disobbedienza
    evidente ed
    adolescenziale per far sentire il poeta all'apice del godimento
    suscitando l'ira e la desolazione dei lettori!

    ---
    Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso.A.H.

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: trimacassi on Friday, 10 November 2017 @ 17:21
    Cosa potrei dirti, Joshino, che non ti ho ancora detto nelle
    tue precedenti uscite letterarie ? Non volevo essere ancora
    ripetitivo e aspettavo di venir fuori con qualche spunto
    diverso, che avrei potuto attingere dai commenti,
    sicuramente entusiastici, dei tuoi amici di cortiletto,
    quelli cioè che io ritengo tali -e quali -show…
    Ma questi non si fanno vedere, saranno presi e affaccendati
    in altre faccende, e non si sono accorti che sei venuto, e
    stai godendo con quanti, fino ad adesso, ti son venuti
    addosso, con parole elogiative, gratificati
    dall’inverosimile meraviglia dei tuoi versi porno. Non so se
    i tuoi amici più cari avranno il coraggio che ci vuole per
    stellare questa tua meraviglia letteraria, dove mi sembra
    tu, ti sia sforzato al massimo, per esternare il peggio
    delle tue immense possibilità. Ma, Joshino, ce lo fai
    apposta ?
    Lasciamo stare la Carmen, che è, come potrei essere io,
    ripetitiva, coi suoi coi suoi margheritoni, e le sue
    tiritere, ma la Jane che mai, mi sembra, si era esposta così
    apertamente, e senza giri di parole eufemistiche…Dai,
    Joshino, metti la testa a posto, fai sul serio e facci
    vedere la vera pasta della tua immensa cultura, e vedrai che
    ci metterai a tutti la ‘sputazza’(saliva) al naso.
    Un salutone, perché so che tu non te la prendi, e a presto
    con la mia.
    Ciao ciao


    ---
    trimacassi



    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: PattiS. on Friday, 10 November 2017 @ 20:41
    6 commenti. 6 commenti negativi. e questa la dice lunga (ho detto: lungaaaa e grossaaaa ) sulle proiezioni di chi commenta e sulla precaria vita di questo club di non-autori anti-contemporaneità. La pornografia è ben diversa dall'erotismo che ha al centro il desiderio mentre la pornografia il consumo, la mercificazione anche la volgarità degli eccessi. Eccessi che si possono vedere ogni giorno sui giornali, in televisione, ma non solo in campo sessuale ma anche mettendo in campo la violenza, i sentimentalismi fini a se stessi per mostrarsi migliori attraverso poesiole piene di buone intenzioni (non poetiche, ovviamente) ma almeno dal lato sentimentale come se questa fosse la massima esposizione di un IO reale. Meglio un porno d'autore. Almeno dice quello che è. Come Joshua che non si nasconde che non si inventa personaggio per essere poeta. Pare la platea voglia sperma e brioches. Non darglieLO!!! --- Tanzt, tanzt, sonst sind wir verloren (Pina Bausch)

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Elysa on Saturday, 11 November 2017 @ 11:36
    poesia per pochi...e ben venga per voi.

    ---
    Elysa

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Ganimede on Saturday, 11 November 2017 @ 14:40
    Ehi, Gran Duca di Sassari -già il nome è un programma- tu sai dirmi perché
    ieri mi è arrivata una multa per transito in zona a traffico limitato in via
    Politeama del suddetto comune senza che io ci sia mai stata, a Sassari?
    Perla miseria, dovrò dire al mio alter ego di comprarsi una macchina sua...

    Stavo per chiedermi per quanto tempo voi maschietti sapiens sareste
    andati ancora avanti a sfidarvi a colpi di righello ma poi mi sono ricordata:
    che ne so io, che sei il joshuA e non la joshuO? E poi sono giorni di
    espressioni diversamente artistiche, percui dal “forno d’autore” al “porno
    d’autore” il passo è breve (a proposito: ma il vostro motto ‘mai di meno’
    equivale al nostro bresciano ‘maia de meno’ ?)
    Naturalmente non ho idea di cosa tu voglia esprimere con questa poesia
    né del perché parli di produzione industriale di simil sesso pressofuso e
    preliminari in catena di montaggio senza che emerga in minima misura, la
    posizione emotiva dell’autore (dalla quale dovrebbe scaturire l’ideologia
    che al pari di tutte le ideologie (ho detto ideologie non idee) resta di matrice
    emotiva), come se nelle vene ti scorresse azoto liquido al posto del
    sangue. Al massimo posso appoggiare le considerazioni di Patti sul
    concetto di mercificazione che potrebbero determinare la natura del
    progetto artistico: la freddezza chirurgica dei versi, associata all’aridità
    emotiva del sesso declinato a mero business e dove espressioni come
    “fabbrica” “ingranaggio” “ripetitivo” dicono tutto il necessario.
    Però non mi basta. Ma a parte tutto questo discorso di lana caprina, ciò
    che adoro del tuo mondo è la padronanza che dimostri sempre
    nello spupazzamento del senso o l’introduzione di dinamiche sempre
    nuove nella correlazione tra le espressioni: penso a come giochi coi primi
    tre versi e quel “rimpatrio del prepuzio” dài... è geniale :-). Mi piacciono
    l’odio e l’amore sdraiati nell’ambientazine di sempre, le “generazioni di
    domeniche” o la trasfigurazione dell’ultimo verso con quell’eclettica “lancia
    in resta” dove ci ricordi che per fare poesia non basta invertire il senso ma
    occorre manipolarlo sapientemente .Certo, scorporare il senso dalle tue
    metafore, microtecnologie a parte, è un po’ più complicato che farlo con
    robot dai bruchi! Insomma, è sempre curioso e interessante leggerti e
    comunque sia, qualcosa di nuovo si protra sempre a casa.... beh
    caro Joshua, se esistessi bisognerebbe preservarti!Oh, che stupidella
    ...volevo dire ‘se non ci fossi bisognerebbe inventarti’ :-D
    E tu che fai? Salti in ogiva senza ginestra o resti nella minestra clubbista di
    verdure, ce(l’ho)reali, legami, e miss_credenze? :)

    P.s. Ma è un film? Avrei qualche nome di attore da proporre...


    ---
    Nadia Rizzardi
    ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: percefal on Saturday, 11 November 2017 @ 17:33
    Indeciso sul commento al testo o alla locandina del re: censone scelgo il primo.

    Double pointed oval: shakeasperiano the lack per rimettere in asse una diseguaglianza, un taglio praticato con rigore chirurgico, con mano ferma e senza anestesia, apre in un punto e chiude altrove . Mai promessa fu più seducente: mostrare l’intimo, di dire il mai-detto o l'indicibile e di mostrarci la "pornografia del visibile" (indicando i semiotici) lasciandoci nella posizione migliore: quella degli Invisibili. Dei Comodi Invisibili. Quelli che aprono i testi e leggono senza richiesta, che vedono cose oscene senza essere visti. Il vecchio buco della serratura, insomma. Un voyeurismo virtuosamente morboso, di certo drammatico, che racconta l’inconfessabile desiderio di liberarci di noi stessi senza avere il coraggio o la capacità di farlo in prima persona. Il grande cinefilo si rituffò immediatamente a capofitto nell'attività prediletta (che assorbiva all'incirca il 99% della sua vita): la lettura del labiale dei film pornografici stranieri, nel tentativo di comprendere il significato nella lingua madre dei gemiti dei protagonisti.
    il film che continuava a scorrere, il cactus mordicchiato che cercava di praticarsi l'agopuntura con i propri aculei, il pesce rosso che cercava la sua apnea, morte per annegamento salvo rimpatrio. Il prepuzio re: e la finestra lancia in resta verso la stessa minestra?
    Yes, a Deep Throat said!


    ---
    «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: ablablabla on Saturday, 11 November 2017 @ 22:19



    Un epocale vizzIo dolce stilo novo
    quando cortese
    la lodoletta vede e l’altrui saluta:
    (Anc non agui de me poder
    ni no fui meus de l’or’ en sai
    que laisset en sos olhs vezer
    en un miralh que mout me plai.
    Miralhs, pus me mirei en te,
    m’an mort li sospir de preon,
    c’aissi perdei com perdet se
    lo bels Narcisus en la fon.)
    Godimento dell’idiota
    neuroni specchio
    come fa il Gallo
    in pompa magna
    senza nessuna allusione alla
    ekphrasis del Deep Throat.
    (continuazione)” lancia in resta”
    prolungamento
    brando
    “abilità manuale” a due mani (è meglio)
    “anche di domeniche,
    con l’Odio e l’Amore sdraiati nell’ambientazione
    di sempre, sempre con una corona in fronte di pampini”
    Un andar ‘di corpo’ a corpo nel singolar tenzone
    d’amorosi senzi. Guai però a inceppare l’arma
    letale sarebbe ne farebbe un sol boccone.

    PPSS molto contento della pronta visione
    Jaroussky/Lamieux monito alle mentine dalle super/fecali
    letture senza cervello ne Quore come se
    di un elenco del telefono nemmeno riuscissero
    a cogliere la magnifica essenza putrida di
    migliaia e migliaia di cellette palpitanti creature.

    Più dimeno più te siento

    Astainvista amigos

    https://www.youtube.com/watch?v=u4RCMaiWb24
    https://www.youtube.com/watch?v=0jruElNdVaQ




    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Paolam. on Saturday, 11 November 2017 @ 23:24
    Ci sento tanta ironia nei tuoi versi, come per dire se è d'autore allora tutto va bene, che non si capisce mai quando è arte o quando semplice pornografia. Un eccesso di pornografia oppure semplice nudità? Nudi nasciamo ma poi per questione di clima, di praticità, di igiene, dobbiamo coprirci, Un testo che mi ha fatto nascere enigmi che forse non troveranno mai una soluzione o verità assoluta. Un piacere leggerti Ciao! --- Paola ** Siamo ancora troppo poco ecologisti**

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Anais on Sunday, 12 November 2017 @ 17:22
    Da leggere su diversi piani, in senso letterale, dagli abusi su donne e bambini, alla mercificazione del corpo, ma anche a chi permette che il proprio corpo venga mercificato (senza scendere nei dettagli di cronache note e succosamente sbandierate). Non serve un minimo di sobrietà quando si parla di argomenti tanto delicati? O invece bisogna sbatterli in faccia all’interlocutore o allo spettatore, specie se questo fa audience?
    L’uso della pornografia nell’arte, è giusto o sbagliato se l’arte è arte? E’ una questione etica?
    O la pornografia dell’arte: scambiare l’arte con la prostituzione.
    Come dire una brutta opera d’arte, spacciata per valida, o peggio chiamare opera d’arte una ciofeca.
    C’è sempre un’accurata ricerca sul linguaggio e una scrupolosa messa a punto del testo, ma questo i tuoi detrattori non lo dicono mai, sono tutti arrabbiati con te. Ti disprezzano addirittura, stiamo attenti perché questo secondo me è l’inizio della pornografia, disprezzare vuol dire: avere a vile, e da vile si arriva a prezzo di vendita: mercificare. Quindi disprezzare: mercificare da cui il detto chi disprezza compra.
    Perciò alla fin fine mi sa che state adulando joshua, da adulare “torcere verso…” e via discorrendo.

    Poi c’è la lettura in senso simbolico o metaforico, prostituire i propri sentimenti, quante volte lo facciamo per il quieto vivere? Tu mi mantieni e io sopporto, tu fai il bravo e io sto zitta, non tradirmi o me la paghi, ricatti morali, ricatti sociali.
    Il problema grossissimo per me, proprio per me, è che io non so mai esattamente cosa intendi dire, e se ho indovinato qualcosa o no, questa costante ambiguità dei tuoi scritti ha qualcosa di scabroso, che in ultima analisi mi fa sentire anche un po’ deficiente, cioè “mancante” da mancanza ecc.
    L’ultima cosa che ti chiedo ancora, ma non è necessaria una risposta: perché rimani? Non c’è confronto per testi tipo i tuoi qui.
    Sei un martire? O non c’è modo diverso di condividere poesia? Io rifletto anche su quello che ha scritto patti, ma tutti qui si credono chissà cosa, nessuno che sia umile, veramente umile. Tutti compresi, anche me.

    Ciao.

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: clair79 on Monday, 13 November 2017 @ 10:58
    La fuga del verso che apre nuove prospettive, abilità diverse per diversamente ovini, l'osceno contingente. Ecco un vero promo d'attore... consumato.

    ---
    «... Speriamo piova, la stampa se ne accorga e voglia darne la notizia, triste.»

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Sandro Moscardi on Monday, 13 November 2017 @ 11:43
    La sottomissione prestazionale invogliata da un composto chimico che induce la soggettività Ad un disarmo difensivo della territorialità, tradotta in sonorità e grafia si propone come pubblicizzazione allo stimolo sensazionale in assenza di territorialità. Dunque l’immagine trascende lo stesso reale che la propone collocandosi in una spazio temporalità Di sua misura che esclude la realtà. La virtualità diventa progettista e conduttore depotenziando il reale che la alimenta. TU GRANDE MAESTRO, POETA ILLUMINATO, RISCHIARI LA NOTTE POETICA CHE CI CIRCONDA, CON GENEROSISSIMA UMILTA’.UNA GALASSIA DI Ciao Sandro

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: maria bellanti on Monday, 13 November 2017 @ 21:06
    La metafora e l'ironia sono protagoniste indiscusse
    ma non riesco coglierne il senso

    ---
    Vivere è ricominciare sempre(C.Pavese)

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Sabina on Monday, 13 November 2017 @ 22:27
    preferisco chiedere e sentirmi rispondere "e che te ne
    frega?"

    ---
    Nuba

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Paolo_C on Wednesday, 15 November 2017 @ 09:30
    L'ho risolta!!!
    il risultato è 69.

    Ciao

    ---
    Paolo C.

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: Bosio on Wednesday, 15 November 2017 @ 22:26
    Che stranezza,che alternanza,che disposizione di alimenti
    buoni dalla colazione alla cena,io salto il pranzo come di
    consueto.
    Ma c'e'del porno !!!!

    Bosio

    ---
    Bosio

    [ ]

    Porno d’Autore
    Contributo di: tendre on Thursday, 16 November 2017 @ 11:26
    Sto con Anais

    ---
    tendre

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.