club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Tuesday, 19 September 2017 @ 17:13 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2664/0)
Racconti (1026/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Saturday 03-Jun -
Saturday 30-Sep
  • Premio Letterario Città di Melegnano 2017

  • Sunday 04-Jun -
    Monday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2017

  • Saturday 17-Jun -
    Saturday 30-Sep
  • Premio Città di Monza 2017

  • Tuesday 20-Jun -
    Thursday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2017-2018 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Thursday 22-Jun -
    Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    3 Contributi nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Eros [+11]
  • Il titorno [+4]
  • A mia madre  [+3]
  • Appartati [+4]
  • Moules-frites 
  • Normalità [+2]
  • la resa [+7]
  • intorno a un fuoco [+2]
  • Il Vero Amore
  • A Eros
  • Haiku [+6]
  • Country karaoke [+3]
  • European candies
  • Frammento urbano [+2]
  • Rosa - Luna bifronte

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     L'amore beffardo   
     Tuesday, 12 September 2017 @ 13:30
     Leggi il profilo di: maria bellanti
     Visualizzazioni: 260

    Poesie

    E’ strano l’amore
    sotto mille sfumature si camuffa
    ride beffardo,
    gioca a nascondino
    rispunta all’improvviso.
    Seppellito ,risorge
    s’insinua da invisibili crepe
    aggira il tempo e ti sorprende
    Come vento improvviso si risveglia
    scompiglia e rimescola i colori
    Vincente, impera
    sfavilla nello sguardo

     



    L'amore beffardo | 18 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    L'amore beffardo
    Contributo di: jane on Tuesday, 12 September 2017 @ 13:51
    Molto carina e lodevole Anche se mi ha vagamente ricordato qualcosa che scrisse Pirandello E l'amore guardò il tempo e rise, perché sapeva di non averne bisogno. Finse di morire per un giorno, e di rifiorire alla sera, senza leggi da rispettare. Si addormentò in un angolo di cuore per un tempo che non esisteva. Fuggì senza allontanarsi, ritornò senza essere partito, il tempo moriva e lui restava. Spero di aver fatto prima di Epitteto l'avvoltoio che ultimamente si posa su ogni primo commento per far morie le poesie. --- Lady Jane

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Titta on Tuesday, 12 September 2017 @ 14:20
    Bentornata Maria. Un titolo perfetto per questa lirica di notevole impatto emotivo. C'è chi è in grado di colorare le sfumature dell'amore riappropriandosi di quella magia che non conosce età ! E si va oltre oltre il grigiore di certi animi dalla vita triste. Sono con Jane su tutta la linea perchè anche qui di poesia si parla. --- Titta

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 12 September 2017 @ 14:31
    bentornata anche da me Maria...convengo con le due belle Signore di sopra sul valore della tua poesia (e non solo)...bravissima, mi piace la delicatezza del tuo testo --- Elysa

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: gricio on Tuesday, 12 September 2017 @ 15:44
    E' un testo semplice che tratta una argomento nemmeno tanto originale, tuttavia si legge bene e per certi versi mi ci riconosco. Quindi, a conti fatti, cosa chiedere di più a una poesia...? --- "parlare di musica è come ballare di architettura" (F.Zappa) http://gricio-gricio.blogspot.com/

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Carmen on Tuesday, 12 September 2017 @ 15:58
    Noi siamo abituati da tempi immemori ad associare l' amore alle sofferenze che esso procura a chi ama, nell' accezione di essere innamorati.
    Dovrebbero insegnarci fin da piccoli che l' amore che fa solo soffrire non è amore, ma solo vano tormento.
    Questa mia parentesi per dirti come siamo diversi in base alla quantità e alla qualità dell' amore ricevuto.
    Tu lo descrivi quasi come un fanciullo dispettoso che si dà e si nega per capriccio, per poi rifulgere vittorioso.
    Invece, per chi ne ha avuto poco o per chi non l'ha conosciuto, l' amore ha un volto crudele, solo crudele e beffardo, con tristi conseguenze.

    Vi mancano le sfumature. Così questa poesia è piatta, scialba, incolore. A volte ho l' impressione di essere sola al mondo, in un mondo che è in massima parte sinistro e malvagio, dalle logiche incomprensibili.
    E voi, i soliti benpensanti e guai a chi scalfisce le vostre cretine certezze.

    ---
    La sofferenza passa. Ma è l'aver sofferto che non passa mai.

    Fëdor Dostoevskij

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Guevara on Tuesday, 12 September 2017 @ 17:38
    Il sentimento che procura dolore , si chiama -ossessione d'amore- è qualcosa di parallelo che, invece di costruire, distrugge .Purtroppo questo modo di pensare molto diffuso , ha formato un'errata equazione ... amore = sofferenza. Forse , per questo modo immaturo di concepire l'amore , la poesia non mi prende.Distinti saluti

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: tendre on Tuesday, 12 September 2017 @ 17:50
    Incede con eleganza.

    Una bella poesia!!!

    Cari saluti,

    ---
    tendre

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Donato Desiderat on Tuesday, 12 September 2017 @ 20:23
    Un testo un po' scarno.

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Ganimede on Tuesday, 12 September 2017 @ 23:05
    No, ma Carmen, certe volte, mi diverte proprio perché pareva partita tutta
    calma, poi il commento gli si è andato via via incarmensendo, come una
    persona che inizi a parlare sottovoce, piena di buoni propositi ma poi
    finisca per gridare come un predicatore apocalittico :-)
    Maria, la tua poesia non è propriamente il mio genere però è simpatica...
    descrive l'amore come un folletto burlone e invoglia a crearsi un punto di
    vista proprio; per me, l'amore è un inerme cioccolatino profumato (un po'
    tipo boero) che, noi umani, ci ostiniamo continuamente ad accusare e
    divorare, accusare e divorare... e lui che poverino ricresce ogni volta come
    il fegato di Prometeo...
    Ciao Maria

    ---
    Nadia Rizzardi
    ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: A.Sal.One on Wednesday, 13 September 2017 @ 09:40

    Sintatticamente, questa parte:

    "Seppellito ,risorge
    s’insinua da invisibili crepe
    aggira il tempo e ti sorprende",

    credo sia da rivedere. Inoltre
    l'uso di una corretta punteggiatura
    credo gioverebbe molto a distenderne
    i versi e facilitarne il significato.

    Non sempre, la nuova verve che fa a
    meno della punteggiatura, puo` servire
    ad un componimento didascalico come
    questo.

    Buona l'intenzione. Un Sal.uto

    ---
    a' scutulasti
    'a tuvagghia?

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: epitteto on Wednesday, 13 September 2017 @ 09:56
    Jane altrove sostiene che mi precipito sempre a commentare per primo, come un avvoltoio sulle prede, uccidendo così le poesie.
    In verità talora giungo prima degli altri perchè da pensionato non ho un cacchio da fare e tempo da perdere a iosa.
    Eppoi vorrei sottolineare che certe poesie nascono già morte, per cui mi limito a fare il Maramaldo del Club.
    Ciò premesso vengo al testo quivi pubblicato.
    Dove l'amore viene presentato con diverse sfumature descrittive, tutte scontate.
    In realtà esso è lo stratagemma della natura per assicurare la propagazione della specie e quindi il suo successo numerico.
    A pena d'estinzione.
    Si dice che la natura segua sempre la via più breve: non si capisce allora perchè abbia optato per i due generi con tutto il casino conseguente, invece dell'ermafroditismo assa più semplice e redditizio in termini di tempo.
    In conclusione, inutile sprecare tante energie solo per generare, spingendo i poeti ad esaltare impulsi sessualsentimentali dai risvolti irrazionali e folli.
    Epitteto

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: trimacassi on Wednesday, 13 September 2017 @ 14:09
    ---Ripetitivo, ripetitivo, e mai competitivo il povero
    epitteto : s'affanna s'affanna e non conclude...!

    Anche per me, cara Maria, non è il genere preferito, ma la
    trovo veritiera, nel suo disimpegno, con una vena
    distinguibile di poeticità.
    Un caro saluto.

    ---
    trimacassi



    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: cordaccia on Wednesday, 13 September 2017 @ 23:11
    un'ode all'amore
    estemporaneo, ben accetto
    in questo caso.
    Rimane però sul celebrativo,
    senza mettere in gioco gli
    "innamorati".
    Buona scrittura, molto
    fluida.

    ciao , alla prossima :)

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: franca canapini on Thursday, 14 September 2017 @ 09:33
    Piccola, carinissima, positiva! Ci sono tanti modi di parlar d'amore e ognuno ne
    dice un frantume di verità.

    franca

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: gianna.curto on Friday, 15 September 2017 @ 17:06
    Se è amore non muore mai ,risorge sempre ---** --- Gianna

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: Pale shelter on Saturday, 16 September 2017 @ 11:10
    è ben scritta, ha senz'altro ritmo, ma forse scappa via
    lasciando un po'troppo poco il segno.
    Un saluto.

    Franco

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: scoriaindustrial on Saturday, 16 September 2017 @ 13:28
    Molto scontata e banale e alla fine retorica, purtroppo. L L'amore non è strano. L'amore è amore. E' strano chi vuole definirlo a tutti i costi --- "Scopavamo l'amore nella stanza e la polvere ci respirava fino a soffocare" - scoriandustrial -

    [ ]

    L'amore beffardo
    Contributo di: ~Vanja~ on Saturday, 16 September 2017 @ 16:45
    Non so. Sarà che l’amore come argomento è un po’ un jolly
    che sta bene ovunque. Oppure è proprio il componimento che
    mi dà l’idea di essere abbastanza fungibile, adattandosi
    un po’ a tutto. Ad esempio, prendo la prima cosa che mi
    ritrovo sulla scrivania. La Settimana enigmistica:

    E’ strano il cruciverba
    sotto mille sfumature si camuffa
    ride beffardo,
    gioca a nascondino
    rispunta all’improvviso.
    Seppellito ,risorge
    s’insinua da invisibili crepe
    aggira il tempo e ti sorprende
    Come vento improvviso si risveglia
    scompiglia e rimescola i colori
    Vincente, impera
    sfavilla nello sguardo

    E così via, o una cosa del genere. Per di più anche nel
    linguaggio trovo pochi
    spunti. Mi verrebbe da dire poca ricercatezza, ma non è
    esattamente questo che intendo. È che in generale, ritmo a
    parte, mi sembra un componimento un po’ debole e generico,
    privo di una identità o della capacità di portare un
    messaggio specifico.
    Peccato, perché il verseggiare è diretto e suggeriva ben
    altri esiti. Alla prossima

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.