NormalitÓ

Monday, 11 September 2017 @ 13:30

Leggi il profilo di: gianna.curto

I figli ad uno ad uno
sono andati via,
nel cuore avevano un sogno,
volevano andare
a conquistare il mondo.

A me hanno lasciato
tanta nostalgia,
e cose ferme nel tempo:
un salvadanaio con monete fuori corso,
un calice di vetro con sassolini colorati,
libri e quaderni
che non ho il coraggio di buttare.

Ora che sono rimasta sola ad aspettarli,
passano lentamente le ore,
il tempo ha cambiato
il suo valore ,
troppo largo come un pullover slabbrato
per chi come me ,a torto o a ragione,
ha voluto fare la mamma.....
quasi fosse una missione.

16 Commenti



http://vetrina.clubpoeti.it/article.php?story=20170909202634719