club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Tuesday, 17 October 2017 @ 15:15 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2662/0)
Racconti (1020/0)
Saggi (7/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Sunday 04-Jun -
Monday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2017

  • Tuesday 20-Jun -
    Thursday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2017-2018 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Thursday 22-Jun -
    Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    Nessun nuovo contributo

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • blackout [+7]
  • come fiaba [+4]
  • Il falò [+4]
  • osso di mela [+4]
  • Pioggia d'estate
  • Today at 1:50 AM [+4]
  • Il verde della mela [+2]
  • L'orologio d'argento
  • Collezionista di  [+3]

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Rosa - Luna bifronte   
     Thursday, 07 September 2017 @ 17:30
     Leggi il profilo di: Enea Solinas
     Visualizzazioni: 295

    Poesie

    Rosa

    Senza nessun altro sfoggio
    che l'esistere per esistere
    ove si è, sin d'ora incoraggio
    il mio viaggio ad assistere
    al miraggio d'una minuta rosa.

    Senza alcun fioco rimedio
    che al fuoco che arde riservi
    una funzione, che il tedio
    o i significati dei troppi servi
    han disposto al suo senso.

    Ebbene, io vedo una cosa
    che pure se bianca è impura
    come l'anima di una rosa,
    accesa dal moto della natura
    che aggiunge un tocco di rosso.

    Sei stata rosa dei venti
    per un diletto orientabile,
    e per difetto rosa dai venti
    degli eventi; e, instabile,
    sei divenuta una rosa di scelte.

    Posata sulle dita dell'aurora
    hai assunto quel colore
    che impone il tatto nell'ora
    del dolore e dell'amore,
    per giovarsi del suo risveglio.

    Quale indugio potrei mai
    opporre al vederti nella fine?
    Giacché, come tu ben sai,
    ogni rosa ha le sue spine.
    E qui la sera s'è fatta notte.

    Ma non è poca cosa averti colta
    in questa rosa che, per un istante,
    può dar stima e gioia a chi ascolta,
    senza altro senso più invitante
    del puro esistere per esistere.

    **************


    Luna bifronte


    Con la sua tonda chiarità,
    circonderebbe questa ora;
    con la sua bianca pelle,
    toccherebbe il nostro buio;
    con i suoi quarti di tempo,
    darebbe un metro alla musica
    di questo mese mesto e blu.
    Ma ora, ciò che mi garba
    è che questa luna bifronte
    permetta alla distanza
    che ci separa, di svanire
    con un colpo di sguardo.
    Un colpo notturno
    per un risveglio nel sole
    del nostro prossimo incontro.
    E se per caso domani piove
    rimarremo un poco appena
    più bagnati del solito.

     



    Rosa - Luna bifronte | 14 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: Carmen on Thursday, 07 September 2017 @ 19:43
    sfoggio
    incoraggio
    il mio viaggio
    al miraggio

    Troppe assonanze fastidiose come un acufene.
    La seconda è peggiore della prima.


    ---
    La sofferenza passa. Ma è l'aver sofferto che non passa mai.

    Fëdor Dostoevskij

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: dario moletti on Friday, 08 September 2017 @ 07:44
    a me piace soprattutto la seconda

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: Elysa on Friday, 08 September 2017 @ 10:28
    luna -bifronte per me bellissima! della prima mi piace molto questa strofa :Sei stata rosa dei venti per un diletto orientabile, e per difetto rosa dai venti degli eventi; e, instabile, sei divenuta una rosa di scelte. bravo --- Elysa

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: epitteto on Friday, 08 September 2017 @ 20:00
    Per essere bruttolotte, sono bruttolotte bene...
    Oggi gli accademici del ramo per non soccombere sterzano a tutto tondo, calandosi nella realtà indeterminata della poesia contemporanea.
    Sono diventati paladini dell'informe letterario: basta grammatica, sintassi, punteggiatura, significato e significante.
    Chi sono io per sottrarmi all'andazzo corrente?
    Non sia mai, mica ho responsabilità valutative come da giuria d'un tempo, legata ancora a sottigliezze scolastiche.
    Per questa volta mi accodo ai più del Club, plaudenti all'indistinto liberatorio.
    Come quel tale che < ottimo disse, e vomitò >.
    Magari così verrò osannato e portato sugli scudi, non si sa mai...
    Epitteto

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: scoriaindustrial on Friday, 08 September 2017 @ 20:47
    Questo trascinarsi d'assonanze intrecciate della prima è a dir poco spossante, specie se il tutto si trascina attrorno ad una rosa che non ci mette del suo per sbocciare diversamente dalle miriadi di rose di cui è già stato scritto . Luna bi-fronte è molto meglio, anche se avrei tanto ma tanto da ridire su quel "E se per caso domani piove" (perché non rivedere il tempo verbale?), ed è una buona immagine per auspicare un accorciarsi delle distanze in qualsiasi rapporto. ... --- "Scopavamo l'amore nella stanza e la polvere ci respirava fino a soffocare" - scoriandustrial -

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: Paolo_C on Saturday, 09 September 2017 @ 13:20
    Ciao,

    Ci sono felici intuizioni a volte vanificate dalla forma che andrebbe un
    pochino rivista ma non completamente rivisitata: sento che sfoltendo o
    cambiando poche cose diventerebbero delle poesie bellissime.
    La seconda la preferisco ma mi sono piaciute entrambe.

    Paolo


    ---
    Paolo C.

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: Ganimede on Saturday, 09 September 2017 @ 23:13
    Secondo me hai adottato una brillante strategia: l'illeggibilità della prima (è
    illeggibile per me che non sono assolutamente in grado di seguire cose
    scritte in questa maniera, d'altro canto non tutti hanno la stessa capacità di
    concentrazione... e mi fa sorridere il fatto, che la strofa regina, quella che
    piace alle dolcelysa, corrisponda al momento in cui ho iniziato a strapparmi
    i capelli dall'esasperazione :), fa, per forza di cose, apparire la seconda
    come una distensiva boccata d'ossigeno.
    Poi basta con queste rose!! :-) ma poi perché? Solo perché la rosa è bella
    (e nemmeno oggettivamente, come, del resto, nessuna cosa lo è) e
    grintosa? Io, se pensassi ad una persona con un lato oscuro, la
    paragonerei al papaver sommiferum: apparenza delicata, sostanza letale;
    tu non trovi che sia un fiorellino mostruosamente affascinante?
    Così capita che un fiore più di un altro, si animi, non per scelta propria
    poiché tutto gli è irrilevante, ma sempre nella più assoluta casualità di chi lo
    capta e nonostante l'osservatore lo sappia perfettamente, non rinuncia mai
    del tutto a vedere in esso, il riflesso illusorio della propria sensibilità
    percettiva che, immediatamente, si rivela per quello che è veramente:
    vanità.
    La seconda, come già detto, non mi dispiace; praticamente mi trovo
    d'accordo con la maggior parte dei commentatori e vedo che, a questo
    punto, il responso sta acquisendo le caratteristiche del verdetto unanime.
    Per il mio modo di vedere, contiene un bel messaggio e qualche buona
    immagine anche se non mi suona bene quel "chiarità"; chissà perché
    alcune parole si amano smodatamente, altre invece suonano come una
    colata di cemento sul germoglio di un verso bramoso di luce. Ciao Enea

    ---
    Nadia Rizzardi
    ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: jane on Sunday, 10 September 2017 @ 16:07
    Le assonanze sono il tuo stile, il tono che ti dai per solidificare una poesia che a tratti ha una ricerca della parola svelante di un significato che lascia intravvedere una profondità alla quale devi arrivare. Questa maniera di scrivere mi appare un pochino esasperata nella ricerca di una classicità che poi non viene così apprezzata, almeno in questo sito. Dovresti rilassarti, allargare il nodo della cravatta! C'è una facilità di linguaggio una tessitura ed una sensibilità interessanti che tuttavia devono ancora affondare in un pensiero + computo che ancora non ti giunge, forse è solo questione di tempo. Continuare... C'è comunque qualcosa di affascinante nella struttura, piaciute entrambe, certo molto più di tante cavolate che scrivono qui dentro. Ciao. --- Lady Jane

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: cordaccia on Sunday, 10 September 2017 @ 21:47
    sonettessa prolissa quanto
    basta, pesante.
    "la sera s'è fatta notte"
    veramente poco elegante( in
    un componimento come questo
    che vorrebbe esserlo).

    La seconda leggermente
    meglio, ma scivola su "mi
    garba" e la chiusa
    sconclusionata.

    Pollice verso, alla
    prossima.

    ciao :)


    Rosamunda di fronte

    l'ensemble sextet
    suona Rosamunda,
    a destra una lambada
    scucita
    su quella camicetta.

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: ~Vanja~ on Monday, 11 September 2017 @ 09:48
    Non mi dispiace. È la prima volta che leggo qualcosa di
    tuo se non sbaglio. Sono portato a credere che la prima
    faccia della forma una corrispondenza di significato. Non
    è di facile lettura, così come non è semplice cogliere una
    rosa per via delle spine. Della seconda io salvo proprio
    quel “E se per caso domani piove” che ho avvertito come un
    cortocircuito poetico, una crepa da cui passa la luce. Dei
    limiti, invece, li scorgo proprio in alcuni giochi di
    parole che sembrano autoreferenziali, come in generale
    nella sensazione di parlarsi addosso che emerge da
    entrambe le poesie. Per questo motivo posso ben
    comprendere chi parla di involuzione o chiusura. Eppure,
    come dicevo, queste poesie non mi dispiacciono. È una
    lettura che trovo interessante, concettuale (forse
    troppo), ma a suo modo significativa. A tratti ridondante
    e sbavata. Ben lontana dal mio sentire, ma in equilibrio
    tra il consapevole e l’ingenuo, il rigore e
    l’autocompiacimento. Come se indossando un vestito troppo
    stretto si riuscisse ciononostante a non apparire goffi o
    ridicoli. Un po’ weird per dirla in inglese :)

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: gianna.curto on Monday, 11 September 2017 @ 13:10
    Ti vedo per la prima volta nel club,BENVENUTO Nel tuo curriculum scrivi che sei pignolo,preciso e che sei nato alla fine dell'estate -Sei nato per caso sotto il segno della vergine ? Mi spiegherei tante cose. A me le tue poesie sono piaciute, ci sono belle immagini , un soffio di giovinezza inquieta alla ricerca di qualcosa di più grande di quello che è a portata di mano . SUERTE ----** --- Gianna

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: nanà on Monday, 11 September 2017 @ 13:34
    Non riesco a leggeere la poesia fino in fondo... tuttavia, i tuoi versi,mi ricordano questo testo:

    "Rosa,amatissimo fiore delle fancille,
    fiore dell'amore,
    dolce rosa,
    se un giorno dovrai appassire,
    sarà nell'amore,
    fiore della fanciulla,
    dolce rosa.
    j.L.Tieck

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: tendre on Tuesday, 12 September 2017 @ 11:24
    Proposte piu che interessanti.
    La prima spicca per originalità e per alcune felici
    intuizioni (rubo la frase a Paolo), la seconda, più incisiva
    della prima, si mostra con belle immagini

    ---
    tendre

    [ ]

    Rosa - Luna bifronte
    Contributo di: Donato Desiderat on Monday, 18 September 2017 @ 18:19
    Tra le proposte più interessanti pubblicate ultimamente.
    Come Patty toglierei qualche sonorità in eccesso. Ma le poesie funzionano
    e bene

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.