club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 18 November 2017 @ 00:06 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2666/3)
Racconti (1019/0)
Saggi (7/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Tuesday 20-Jun -
Thursday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2017-2018 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Thursday 22-Jun -
    Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  •        Il  Ragno [+14]
  • Giunchi, appunto.
  • Il miraggio in fo... [+4]
  • Tango
  • Moules-frites 
  • Un sole che non b...
  • Tinder Sorpresa -... [+2]
  • La casa di Gino [+5]
  • Casa Natia
  •  La bionda
  • Abisso
  • Una nuova esistenza [+3]
  • Checco
  • Il pero selvatico 
  • 24 h.

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Boom   
     Wednesday, 12 July 2017 @ 17:30
     Leggi il profilo di: Carelli
     Visualizzazioni: 124

    Racconti

    Illustri strizzacervelli di tutto il pianeta hanno sostenuto e sostengono le tesi più variegate, il più famoso si chiamava Sigmund Freud, che come tutti gli studiosi della mente umana, emise le sue illuminate sentenze.
    In data odierna elargirò a coloro che leggeranno, tutte le mie conoscenze acquisite in anni di doloroso e faticoso lavoro.

    Meravigliosa e controversa é la psiche umana, risulta a volte inconcepibile come ci possano essere opinioni contrastanti su fatti oggettivi. Nella vita di ognuno di noi, è capitato e capiterà di non essere d’accordo con affermazioni altrui, di arrabbiarsi per difendere la propria opinione, raramente si accetta di ascoltare le opinioni altrui se sono diverse dalle nostre, soprattutto quando ci sembrano ottuse e bigotte.
    Di seguito farò alcuni esempi su affermazioni poco razionali:
    1) Marx diceva che “la religione è l’oppio dei popoli”, io onestamente non ho mai visto una persona che si pippa un prete o una suora, probabilmente Marx doveva essersi fumato qualcosa di forte;
    2) Voltaire sosteneva che avrebbe dato la vita per difendere l’opinione altrui anche se diversa dalla propria, i manoscritti dell’epoca narrano la frase esatta detta orgogliosamente dal gentiluomo “darei la tua vita per difendere la tua stupida idea plebeo dei miei stivali”;
    3) Un proverbio popolare afferma “chi fa da se fa per tre”, si ma allora chi fa per 3 fa per 9, chi fa per 9 fa per 81, chi fa per 81 fa per 6561, fino arrivare alla cifra di chi fa per 7.810 fa per 60.996.100, l’intera popolazione italiana (in contraddizione con il detto che in Italia per ogni persona che lavora c’è ne sono dieci che guardano).

    Sostanzialmente ritengo errate le opinioni del mio illustre predecessore per quanto riguarda il sesso.
    Il sesso non è altro che una malattia contagiosa, i primi contagi avvengono da ragazzini, a nulla servono gli anatemi dei preti, che ci esortano a non toccarci, se non vogliamo diventare ciechi, una volta toccati non si smetterà più, la dipendenza diventerà totale, per quanto riguarda il sesso di coppia o di gruppo non sono ancora arrivato a una conclusione, per correttezza verso chi legge non parlerò di cose che non conosco.

    L’io, l’egocentrismo, o come dicono a Roma l’er mejo, influisce sostanzialmente nel vivere quotidiano, stare al centro dell’attenzione è da sempre cosa ambita da tutti, tranne da coloro che lavorano ai poligoni di tiro, per ovvie ragioni che non sto ad esporre.
    Solo pochi uomini riescono a tenersi fuori da questo gioco al massacro, uomini eroici, che ad esempio scrivono questo magnifico saggio sulla mente umana, senza volersi mettere al centro, ma fuori, al botteghino, a ritirare i soldi per la vendita del manuale.

    I sogni, chi di voi non ha mai sognato una volta nella vita, di essere ricco, ricchissimo, pieno di donne meravigliose (o uomini a secondo dei casi), che fanno a gara per stare con te, per poi svegliarci, in una pozza di sudore (eufemismo), con a fianco la nonna dell’incredibile Hulk, con annesso alitone del cammello dello sceicco Al Alabin.

    Infine nel concludere la mia dotta e raffinata opera, citerò le deviazioni più terribili.
    I deviati più pericolosi, sono gli interisti, specie in via di estinzione, riconoscibili per il loro abbigliamento nero/azzurro, ma soprattutto per il loro sguardo perso nel vuoto, vivono in branchi, il loro capobranco è un milanese, un certo Massimo, il suo braccio destro si chiama Roberto, depressi costantemente, in letargo per circa 11 mesi all’anno, scatenati ed esaltati per un solo mese (quando va bene), all’inizio del loro calendario, il campionato di calcio. Sono innocui, si consiglia comunque di vigilare sui nascituri, perché non vengono attaccati dalla devastante malattia nei primi anni di vita.

     



    Boom | 2 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Boom
    Contributo di: Carmen on Tuesday, 18 July 2017 @ 15:30
    oggi mi taglierei le vene

    ---
    La sofferenza passa. Ma è l'aver sofferto che non passa mai.

    Fëdor Dostoevskij

    [ ]

    Boom
    Contributo di: Elysa on Wednesday, 19 July 2017 @ 17:43
    a me risulta simpatico questo trattato anche se fondato su un bel po' di cose risapute direi...novità particolare è la parte degli interisti (vigilerò attentamente che mia figlia non ne sposi uno!) per la simpatia. --- Elysa

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.