club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Friday, 15 December 2017 @ 16:47 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2666/0)
Racconti (1020/0)
Saggi (7/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Thursday 22-Jun -
Saturday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2018

  • Friday 23-Jun -
    Tuesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2018

  • Wednesday 28-Jun -
    Monday 30-Apr
  • Premio Letterario Marguerite Yourcenar 2018
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Spifferi
  • d'amore so [+5]
  • Sai [+2]
  • Essenza [+3]
  • Zen zero
  • è  NATO [+2]
  • Il freddo di fine... [+2]
  • La gara [+3]
  • Maschere
  • Il miraggio in fo... [+2]
  • Come una nuvola

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Checco   
     Wednesday, 26 April 2017 @ 12:00
     Leggi il profilo di: Schiggio
     Visualizzazioni: 613

    Poesie

    Io e Checco ci conoscemmo bambini
    colpa di madri e di padri viaggianti
    su strade sterrate, vicoli ciechi
    Checco giocava col pallone aveva

    torace possente voglia di essere
    Checco sopportava problemi al cuore
    "Perché cambiarlo" diceva "che poi
    potrebbero cambiare i sentimenti"

    E una mattina dopo tanti mesi
    fece all'amore con lei che tremava
    Poi più leggero andò in bagno e tornò
    nel letto con la sua bocca contenta
    e non parlò, non parlò mai più

     



    Checco | 21 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Che coccolone!
    Contributo di: cordaccia on Wednesday, 26 April 2017 @ 17:14
    che coccolone!
    Un ricordo tragicomico
    di un amico d'infanzia.
    Prosa e poesia a tratti
    legano bene.

    ciao :)

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Carmen on Wednesday, 26 April 2017 @ 22:42
    Amaramente.........piaciuta --- La sofferenza passa. Ma è l'aver sofferto che non passa mai. Fëdor Dostoevskij

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Titta on Thursday, 27 April 2017 @ 13:57
    Ci sono storie che divengono poesia grazie all'emozione intensa di chi quella storia l'ha vissuta. Ciao Checco, che amavi la vita. --- Titta

    [ ]

    Checco
    Contributo di: gianna.curto on Thursday, 27 April 2017 @ 18:13
    sapevo che l'amore rendesse ciechi non muti. Ma Checco è simpatico ---** --- Gianna

    [ ]

    Checco
    Contributo di: frank69 on Thursday, 27 April 2017 @ 18:33


    A che serve il verso? Forse, forse … a scrivere diverso
    Piacevole storia dell’amico Checco che morì nel provare l’ebbrezza dell’amore.

    ...

    [ ]

    Checco
    Contributo di: fred on Thursday, 27 April 2017 @ 22:48
    Scheggia di vita
    Piaciuta.

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Ganimede on Thursday, 27 April 2017 @ 23:08
    Sì, molto toccante

    ---
    Nadia Rizzardi
    ---"Cristo è ateo" Ivan Kramskoj.

    [ ]

    Checco
    Contributo di: clair79 on Friday, 28 April 2017 @ 09:09
    Vita in breve. Avrei staccato l'ultimo verso ... per regolarità. --- «... Speriamo piova, la stampa se ne accorga e voglia darne la notizia, triste.»

    [ ]

    Checco
    Contributo di: rita iacomino on Friday, 28 April 2017 @ 12:48
    Bellissima
    Ciao, Rita

    ---


    rita iacomino ---

    www.ritaiacomino.weebly.com



    [ ]

    Checco
    Contributo di: epitteto on Saturday, 29 April 2017 @ 17:21
    Già, ma nessuno pone l'accento sul terrore-sgomento della povera lei...
    Chissà se le Autorià avranno archiviato il caso dopo un'opportuna autopsia.
    Con i ricami dei soliti maldicenti.
    Per la punteggiatura consiglierei il ritorno sui banchi di scuola.
    Però le due virgole vaganti farebbero ben sperare sul ravvedimento grammaticale.
    Orbilio il manesco.

    [ ]

    Checco
    Contributo di: franca canapini on Sunday, 30 April 2017 @ 04:56
    Probabile che anche De andré avrebbe apprezzato e magari ci avrebbe scritto
    una canzone, chissà!
    Ciao
    Franca

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Donato Desiderat on Monday, 01 May 2017 @ 06:12
    Una bella poesia

    [ ]

    Checco
    Contributo di: scoriaindustrial on Wednesday, 03 May 2017 @ 12:34
    Dai, Checco è morto d'infarto, per quel suo problema al cuore....si alla De André, compresol'inciso del protagonista raccontato, e non so se sia un male o un bene. ed in un certo senso trovo, a torto o a ragione, "ruffiano", per stare sulla cordaccia, il modo di parlarne. --- "In testa a Gozilla, tra le sue ciglia, non prendere l'acme...". (Alberto Ferrari - Verdena)

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Pale shelter on Saturday, 06 May 2017 @ 19:15
    Buona poesia, bentornato (ricordo alcune tue cose,
    prevalentemente in endecasillabo diciamo "moderno", non
    classico, come questa, valide, ben scritte).

    Franco

    [ ]

    Checco
    Contributo di: indio on Monday, 08 May 2017 @ 10:01
    ...la chiusa è prepotentemente
    d'effetto.

    la poesia drammaticamente bella!












    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Checco
    Contributo di: minosse on Wednesday, 10 May 2017 @ 05:28
    un bel racconto in versi, semplice e carico dell'umano e dolcissimo coraggio di fronte al destino. --- ***mynosse***

    [ ]

    Checco
    Contributo di: federicosecondo on Wednesday, 10 May 2017 @ 11:22
    Questo modo di fare poesia mi piace.
    Condivido il commento di minosse.

    Bravo.

    ---
    federicosecondo

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Lawrence on Wednesday, 10 May 2017 @ 12:12
    Niente da dire. Molto vera quasi "morte assistita" --- Lawrence

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Elysa on Saturday, 13 May 2017 @ 13:13
    mi piace questo racconto in versi delicato ma con una chiusa forte, ricordo di un amico che ti resterà sempre dentro --- Elysa

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Schiggio on Wednesday, 17 May 2017 @ 10:54
    Ringrazio tutti per i commenti. E' una storia vera, che ho vissuto in prima persona e mi ha segnato. Epitteto hai ragione, ci sono due virgole in più... Grazie

    ---
    Schiggio

    [ ]

    Checco
    Contributo di: Lorens on Thursday, 16 November 2017 @ 18:44
    ... mi dispiace per l'amico Checco ...

    A riguardo della poesia e della suddivisione del contenuto,
    ho annotato una mancanza di separazione congenita tra un
    verso e l'altro, oltre alla punteggiatura sconnessa con le
    maiuscole a capoverso che non hanno luogo di essere.

    Scusami ma preferisco rivisitarla così:

    Io e Checco ci conoscemmo bambini
    colpa di madri e padri viaggianti
    su strade sterrate di vicoli ciechi.

    Checco giocava col pallone
    aveva torace possente
    voglia di vivere.

    Checco sopportava tutto
    anche i suoi problemi al cuore:
    "Perché cambiarlo che poi
    potrebbero cambiare i sentimenti".

    Una mattina dopo tanti mesi
    fece all'amore con lei.

    Poi più leggero andò in bagno
    ritornò nel letto
    con la sua bocca contenta
    che non disse più nulla
    non parlò e tacque per sempre.

    ciao
    Lorens


    ---
    Lorens

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2017 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.