club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Thursday, 14 November 2019 @ 12:00 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2684/0)
Racconti (1021/0)
Saggi (15/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Friday 11-Jan -
Saturday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2019-2020 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 20-Jan -
    Monday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Oggi sui giornali [+2]
  • Atteso amore [+4]
  • Conchiglia [+4]
  • Monochrome
  • La panchina vista...
  • Una pallottola la...
  • Incontrovertibile...
  • xxx
  • Ti racconto, Luna
  • Tre stelle (A Raf... [+4]
  • Mil-ano (ovvero l...
  • I Murticeddi (Dop...
  • Halloween [+2]
  • Nomi nuovi sul muro [+2]
  • Avanguardie pedag...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Distrazione di padre e marito modello   
     Monday, 06 June 2016 @ 12:00
     Leggi il profilo di: Anais
     Visualizzazioni: 1203

    Poesie

    Ti chiedi quanto gli altri mentono
    e quanto menti agli altri, tu
    quando all’alba ti vesti:
    camicia pantaloni calzature e imprechi
    contro lo spigolo del letto, al buio?
    Non vuoi disturbare, non si sappia
    che ingurgiti il caffè.
    Speri non sentano dal cigolio dei cardini
    che hai preso il vuoto delle rampe, stoico.
    La resilienza
    del motore,
    sghiaia, porco zio!, i suoceri i vicini il cane.
    Sulla cantonale accendi un po’ di musica
    il primo sigaro del giorno, forse l’ultimo
    fino ai neon del posto di lavoro.
    Ancora frasi fatte e ghigni
    negli occhi dei colleghi
    puntati alle tue scarpe.

     



    Distrazione di padre e marito modello | 29 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: dario moletti on Monday, 06 June 2016 @ 14:18
    a me piace tantissimo è così perfetta in ogni componente...bravissima

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Carmen on Monday, 06 June 2016 @ 16:42
    Ho notato alcuni difetti in questo
    componimento, tra i quali quella consueta
    tendenza, che tutti abbiamo, in fondo, a
    controllare talune espressioni, come
    quell' obbrobrioso " porco zio", in luogo
    di porco Dio, che tanto toglie all'
    estemporaneità e all' autenticità del
    sentire, evidenziando uno stra-maledetto
    addomesticamento delle più legittime e
    sacrosante reazioni. Ne risulta una
    grottesca esibizione da scimmietta da
    circo,
    cosa che mi fa soffrire non poco,
    provocandomi un' orticaria da intolleranza
    ai guinzagli.
    Inoltre, ho notato che il discorso si
    struttura sull' altro ( lui, str... o,
    prima che stoico) mentre non c' è la
    minima traccia dei tuoi sentimenti.
    Beh, potrebbe trattarsi dell' obbedienza,
    consapevole o meno, ad uno dei canoni del
    Modernismo. Tuttavia, il componimento mi
    risulta perturbante, angoscioso nella
    descrizione dell' oggetto della tua
    osservazione, quasi un automa di carne e
    ossa, insopportabile per me, sebbene mi
    appaia come un interessante caso umano di
    apparenza d' equilibrio ma di latente,
    sotteranea malattia spirituale.



    ---
    Carmen

    La vita può essere capita solo all’indietro ma va vissuta in avanti.
    (Soren Kierkegaard)

    [ ]

    Distrazione e modello
    Contributo di: ablablabla on Monday, 06 June 2016 @ 20:34

    Qui non si può parlare
    di bicchiere mezzo pieno
    c’è di mezzo il vuoto.



    Speri non sentano dal cigolio dei cardini
    la resilienza del motore
    non vuoi disturbare, non si sappia
    quanto gli altri mentono
    e quanto conta al buio lo spigolo del letto.
    Allo specchio ti rendi conto
    che hai perso il vuoto delle
    rampe proprio adesso che scendere
    all'inferno sembrava cosa fatta.
    L'alba si sveste con il primo sigaro del giorno
    i suoceri i vicini il cane proprio mentre S_vieni
    ...negli occhi del poeta
    puntati alle tue scarpe
    risuona ancora il neon pesca
    feroce delle labbra.


    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Ganimede on Monday, 06 June 2016 @ 22:33
    Ciao Anais, della tua poesia mi piace il senso di immediatezza, per questo
    la commento per prima; forse è proprio la figura dell'automa che
    infastidisce Carmen ad interessarmi.

    Nel contempo ci vedo anche qualcosa di profondamente stereotipato.... di
    luogo comune, mi sembra tu descriva l'inizio giornata tipo dello sfigatus
    communis che caratterizza certi film; va bene, nella realtà ci potrà anche
    riguardare un po' tutti ma comunque leggo e penso: essere ricchi, altolocati
    e muniti di Laboutin ti mette al riparo dal famigerato incontro con lo spigolo
    del letto? Io non penso, per quello basta essere rintronati, come è normale
    essere la mattina presto. Nel complesso mi sembra proporre una disamina
    sull'imprescindibile assoggettamento comportamentale umano all'altrui
    opinione, del resto il concetto di "padre e marito modello" non è un fatto di
    per sé stesso ma più una proiezione della società sull'individuo, un' idea
    convenzionale che trascende la caratteristica comportamentale propria,
    prendendo forma nel collettivo conformista. Il tutto viene condito con una
    punta di paranoia sul finale che porta a chiedersi: siamo sempre certi della
    fondatezza delle nostre manie di persecuzione o c'è piuttosto una sorta di
    contaminazione che trova troppo spesso terreno fertile nel nostro
    influenzabile cervello?

    Ho trovato comunque la poesia interessante e apprezzabile anche se avrei
    evitato "la pittoresca espressione".

    ---
    Nadia Rizzardi
    ----
    Ganimede é la splendida luna gioviana su cui andró a vivere quando la terra sarà definitivamente sommersa dalle chiacchiere.

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: cordaccia on Monday, 06 June 2016 @ 23:50
    quando il "tu" potrebbe diventare "
    io".
    Parlavi tempo fa di "sporcarsi le
    mani" invitando ad usare la prima
    persona per rendere il testo piu'
    credibile.
    Quell'interrogativo (e imprechi al
    buio?) mi sa di rimprovero e sottende
    la mal sopportazione della donna
    narrante verso l'uomo impacciato
    andante.
    Mi chiedo:è marito o amante?
    Ci sono contraddizioni(impreca ma non
    vuole disturbare) cosi come avverto
    molte volte nei tuoi commenti, spesso
    volubili.
    La poesia mette a nudo paranoie da
    borghese piccolo piccolo e chiude
    simpaticamente con le scarpe additate
    (scollate dopo l'urto? sbagliate?
    invertite?)
    Tutto sommato l'ho gradita.

    ciao, cordaccia :)








    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: zio-silen on Tuesday, 07 June 2016 @ 07:51
    Poesia di rara intensità in cui il pathos prevale sul logos. L'autrice sembra comporre di getto, non smussa, non scende a compromessi stilistici e soprattutto non asseconda il razionalismo parolaio di certi Narcisi di riflesso che scrivono e, purtroppo, dissertano - in costante egotica strafottenza della Musa universale - nella finalitas della chaise-longue (altrui), possibilmente seriale e pingue.

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Sandro Moscardi on Tuesday, 07 June 2016 @ 09:22
    Interessante, mi ha fatto pensare alla parola amo nelle due accezioni antitetiche Di elargire e predare o alla parola tronco attribuibili al ceppo in una scansione temporale Il tutto costipato nell’ inscatolamento di una geometria dimensionata e temporalizzata. Il risultato è una quantificazione del contenitore messo in luce aggirando il buio del contenuto Nella sua indolente inperscutabilità . L’addomesticamento sta nel contenuto per il semplice fatto Di averlo formattato col contenitore o nell’essere costretti a creare un contenitore che distrae Dalla sostanza oscura del contenuto che si sottrae alla visibilità? Direi una Poesia simmentall, molto interessante . Ciao Sandro

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: indio on Tuesday, 07 June 2016 @ 10:14
    bella poesia
    mi è piaciuta molto
    compreso lo zio :-)
    e non condivido tutte quelle pippe mentali dei primi commenti ...

    ci vedo un marito-padre che esce prestissimo e va a lavoro
    e tutto quello che succede durante la vestizione mattiniera/notturna magari nel rinco.gli.onimento totale sbagliando calzature!

    sai cambierei una piccolissima cosa...anzi toglierei una piccolissima cosa:
    l'articolo prima di "caffè"

    "...che ingurgiti caffè."

    per il resto complimenti
    soprattutto per lo
    sghiaiare



    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Titta on Tuesday, 07 June 2016 @ 10:19
    Una poesia all'insegna dell'immediatezza e come Indio, non mi porta a riflessioni pazzesche (non ne sono proprio capace). Resta il fatto che mi sembra proprio di vederlo quest'uomo così concreto, essenziale come la sua vita. Sempre molto brava, Anais. --- Titta

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Elysa on Tuesday, 07 June 2016 @ 11:20
    conosci mio marito??? ...ovviamente scherzo (ma non si sa
    mai)...come Indio e Titta, brava...

    ---
    Elysa

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Francob on Tuesday, 07 June 2016 @ 12:02
    Penso sia tu il padre distratto e marito modello. Troppo immediata e dettagliata
    perché si tratti di qualcun'altro. Il sigaro, e le scarpe poi, ti accusano
    inesorabilmente. ***** Bravo. Molto bravo. Complimenti

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: trimacassi on Tuesday, 07 June 2016 @ 12:34
    Condivido molti punti di cui parla Cordaccia, e qualcuno di
    Carmen, e la stellerei con parsimonia, non avendo trovato in
    essa quasi niente che possa portare al'entusiasmo.
    Descrivi l'onesto mattino di un pover'uomo che va a lavorare(
    manca solo il tragitto in tram...), quasi un raccontino, dove
    emergono in verità due parole eccezionali, come resilenza e
    sghiaiare, poco usate ma molto significative, che non stonano
    nella sequenza descrittiva. In sostanza sembra proprio uno
    specchietto per le allodole, dove le allodole potremmo essere
    noi che leggiamo. Saluti

    ---
    trimacassi



    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: robin70 on Tuesday, 07 June 2016 @ 15:37
    A me sembra molto triste: vi colgo il contrasto tra l’aspetto forse più vero di
    quest’uomo che emerge in un momento di debolezza come quello del risveglio
    all’alba e il resto della sua vita in ufficio o in famiglia. I tentativi, di tutti, di
    nascondere la propria vera essenza sono goffi, troppo maldestri per non essere
    evidenti e tuttavia sottaciuti. Non se ne esce se non con il coraggio di rispondere
    alla spietata domanda dei primi due versi.
    Perfetto lo stile. Poesia molto apprezzata.
    Saluti


    ---
    Stefania Del Frate

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: joshua on Wednesday, 08 June 2016 @ 20:07
    In ogni poesia (almeno in ogni poesia che piace a me, neanche poi soggettivamente a me, ma oggettivamente a nicky, in una sorta di sinteticità a priori) ci stanno, credo ma cedo non troppo spesso a contrariis, una pars destruens ed una pars costruens. Distraiamo parole - alla cultura; non possiamo certo asserire che le parole siano un prodotto di natura, Chomsky permettendo - per costruire nuovi discorsi. Come tagliamo abeti o rovi per ricavarne fuochi non fatui, ma che possano riscaldarci (va bene, a volte ci abbiamo abbruciato qualche eretico o diverso, ma, incivilendo, cerchiamo di farlo meglio e senza fumo o incendio, solo con qualche bomba invisibile o qualche virus ben costruito per resistere a, o sterminare, ogni linfocito).

    Non prenderTela a malissimo, perciò, se esordisco dicendoTi che il Tuo testo somiglia a quello di una canzone del Battisti Lucio, scritta dal solito Mogol (credo che un giorno potrei scrivere un grosso tomo sulla reciproca influenza – etcì - tra canzonetta da barba o da spiaggia a sdraio e web&nonwebpoesia del secondo Novecento e del primo ventennio del Duemila). Cito:

    Per te che è ancora notte e già prepari il tuo caffé
    ti vesti senza più guardar lo specchio dietro te
    poi entri in chiesa e preghi piano
    e intanto pensi al mondo ormai per te così lontano (etc…)

    Curiosamente, le scarpe spaiate (perché il paterfamilias le ha calzate spaiate, a giudicare dai furtivi sguardi di chi potrebbe averle notate. O forse son quelle coi tacchi a spillo dei momenti di travestitismo sostitutivo al piacere di Cinderella a lui simbolicamente forcluso) potrebbero essere le stesse del violinista verde di Chagall (sul rapporto fallo/piede e, per traslato, scarpa, non dico o aggiungo niente, rimando a Edipo, o all’EDIPO, per non dire al claudicante mitico).

    Dunque stiamo discutendo dello spaiamento o del disaccoppiamento, Habermas direbbe ‘decentramento’ (ma per l’analisi migliore della perdita del centro rimando al classico testo di Hans Sedlmayr). Perché i calzini o le scarpe si spaino tanto sovente è un problema filosofico tanto irreale quanto imminente (cfr.: https://www.youtube.com/watch?v=D6FrDNlksOk&feature=youtu.be o, per i più intraprendenti: http://www.scuolafilosofica.com/1903/il-mistero-dei-calzini-spaiati#more-1903)
    che, sorpreso antifilosoficamente alle spalle, porterebbe a chiedersi: chi è quello scimunito che ci ha calzati e vestiti - o travestiti?

    Da qui alla genesi della vergogna il passo sarebbe breve e io, da pigrotto, non ruggisco un MIAO neanche con le fusa. Convengo solo, con Spinoza, che la vergogna nostra la scorgiamo negli occhi degli altri, un po’ come la bellezza (Kant, probabilmente, la esporrebbe nel rapporto tra Befehlsempfanger e Befehlstrager, e per questo non amo mai farla troppo candida o semplice, perché nessuno è, pur credendo in buona o cattiva fede di esserlo, SIMPLICISSIMUS o CANDIDISSIMUS nei rapporti degli occhi, figuriamoci di quei felini mostruosi delle parole).

    Nooooo, nOOOOO, per carità, basta con questi appeNsantimenti da dissenteria, stiamo solo assaggiando
    una poesia!!!!!! - ciurlerebbero nonna Pigna coi suoi pignolini, intenti e protesi a nozze coi fichi secchi e svaporose economie di sussistenza a prezzi scontati.

    Giusto, nonnina, ribatto io: der Mensch ist was er isst. È una faccenda da cucina alla buona, semplice, casereccia, naïf di tendenza. Voler ESSERE quel che ruminiamo squotidianamente ( e chi sceglierebbe di NON ESSERE sotto le specie di tartufo bianco di Alba o caviale Almas?).

    Mai sparlerò alla cuoca.
    n

    p.s.: quanto tirerà le cuoia questo Club (domanda Tua, non da un milione di Euri, ma da qualche sesterzio sì)? Dalla mia personale seduta spiritica con le Fox sisters è emerso: a) il tavolino era tarlato in anticipo; b) l’Entità Guida ha strappato la patente C e minacciato col Raid i tafani cocchieri che disturbavano il channelling ronzando sulle solite materie morte ma non inodore; d) il medium ha inghiottito messaggio e bottiglia, teleannunziando che non è colpa sua se la papera scarsegggia e l’acqua non galleggia abbastanza da abbattere un polpo psicocineticamente; e) ma nei fondi di camomilla son riuscito a prevedere ‘PIÙ PRESTO È MEGLIO È’.

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: jane on Thursday, 09 June 2016 @ 08:17
    Bella Anais , questa grande sensibilità di immedesimarsi nella vita di un povero Cristo dedito al lavoro. Gli uomini che ancora tengono su questo Paese e si sacrificano alzandosi presto al mattino. Le controversie di ogni giorno ed i nemici le stesse persone vicine. Descrivi in poche parole una società ingiusta ed invidiosa per niente unita, in una consuetudine di giorni infiniti dove la consolazione sta unicamente in quel letto che si deve lasciare al mattino. --- Monna Jane

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: percefal on Thursday, 09 June 2016 @ 09:22
    Distrazione esemplare: modello calzari di stoica aderenza. Scarpe in pelle umana perversione: troppo lucide o dure a sostenere la foggia? All’indice pure quelle. Questo in sintesi,per esteso Josh. --- «La figura del mio caos ha dimensione alcuna, punto.».

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: A.Sal.One on Thursday, 09 June 2016 @ 10:56

    Credo ci sia molto di vero
    tra quello che ti dicono
    Carmen e cordaccia, ma trovo
    che il grande trimacassi abbia
    centrato il punto.

    Leggendo questo mini raccontino
    viene automaticamente da chiedersi
    cosa veramente si nasconda dietro
    di esso (dal punto di vista sia del
    significato quanto dell'ispirazione
    che abbia potuto smuovere l'autore
    a scriverlo).

    Ma quello che salta subito all'attenzione
    del lettore e` lo spietato modo di giudicare
    l'oggetto descritto (in questo caso una
    persona) da parte dell'entita` che racconta
    o che descrive: un modo di fare poesia che
    ho sempre trovato riprovevole qualsiasi il
    soggetto in questione.

    Per me una prova da scartare assolutamente.



    ---
    Il piu`sublime lavoro della poesia e`
    alle cose insensate dare senso e passione
    (Giambattista Vico)

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: PattiS. on Thursday, 09 June 2016 @ 21:46
    dire: porco zio, o: 'co zio, eufemisticamente è imprecazione normalissima dalle
    nostre parti, e trascinando la pronuncia: 'cozziiooo!!!......
    in effetti la parte "più viva" sta proprio lì, cioè, qui:

    "La resilienza
    del motore,
    sghiaia, porco zio!"

    per il resto, mi sono scervellata su chi potesse essere l'uomo virile che fuma sigari
    a go-go (ma sai che non ne conosco nemmeno mezzo??). Scartato il padre (di UNA
    distrazione il figlio nemmeno ne viene a conoscenza), il marito (troppo neutra
    sentimentalmente ed eroticamente), l'amante (stessi motivi del marito
    però...potrebbe pure essere, erotismo raffreddato...) vabbè, tagliamo gli attributi a
    chi di dovere: una tale Gina, tua
    amica mi ha spifferato
    tutto!!! :-)
    Per dire che di enigmi la poesia ben si nutre. Dei finali a barzelletta (anche se a
    volte la vita lo può esserlo) no.

    ---
    "Amo i poemi che trasudano la mancanza e non i pasti ben preparati" A. Artaud

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Kitty Woof on Friday, 10 June 2016 @ 17:52
    è anche un ritratto ben fatto ma quella - resilienza - è davvero insostenibile. come un gregge di pecore sul cofano tutte... le senti? reeee eee eeeee eeeee (silienza)....

    con stima


    K.W.

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: oletra on Thursday, 16 June 2016 @ 14:12
    Una poesia gradevole che dipinge bene, ironicamente,
    questo maritino dal motore resiliente.
    Con simpatia. **

    ---
    Leo D'Amico :.

    "A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca
    e togliere ogni dubbio."
    (O. Wilde)

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: telemaco on Sunday, 19 June 2016 @ 01:03
    Ci sono dei versi belli, già sviscerati dagli altri, però voglio dire che non mi piace lo stereotipo della figura, anche se fosse reale, scientificamente reale, sarebbe una finzione, come un finto realismo per descrivere qualcosa di reale, ma non so se mi spiego.

    ---
    telemaco

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: tendre on Sunday, 19 June 2016 @ 11:52
    Pregevole lirica, giocata sul contraddittorio tra l'essere e l'apparire. Resto sempre stupita dalla tua capacità di rendere fluido e musicale un concetto legato alla banale quotidianità. --- tendre

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Armida Bottini on Wednesday, 06 July 2016 @ 07:25
    Mi assomiglia, ciao. --- Midri

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: federicosecondo on Tuesday, 19 July 2016 @ 09:24
    Ho imparato resilienza!
    grazie

    Mi piace nel complesso e anche a me non turba più di tanto lo zio e nemmeno mi sono arrovellato il cervello (qualora l'avessi potrebbe aggiungere qualcuno) sulle analisi della prima parte della poesia.

    Mi piace molto la piccola "attenzione" ai suoceri


    ---
    federicosecondo

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: Lorens on Tuesday, 04 October 2016 @ 22:54
    Poesia che al di la del contesto narrativo in versi, non
    dice nulla di nuovo se non rimarcare la giornata tipo di un
    marito che si alza dal letto per recarsi al lavoro.

    Mi sembra quasi il percorso di un Fantozzi alla Neri
    Parenti, già ampiamente considerato, discusso, odiato o
    amato dal pubblico.

    Voti da (1 : 10)
    incipit = (7)
    musicalità = "e penso a te) L.Battisti (9)
    fantasia = legata all'evento di routine giornaliero (7)
    verso = libero (6)
    contenuto = scenario di consueta situazione sfigata (6)
    messaggio = di totale scontata vita ripetitiva (5)
    scrittura =
    narrativa =
    emozionalità = di grottesca natività abusata e nota (5)
    interesse = generale di deprimente giornata tipo (5)

    ciao
    Lorens


    ---
    Lorens

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: frank69 on Thursday, 06 October 2016 @ 12:21


    Che distrazioni!
    Arrivo in ritardo ringraziando il mio predecessore per leggere di un tran tran tradotto in poesia.
    Questo sì è un saper verseggiare, malgrado due nei mi disturbino un pochino (stoico e porco).
    Chiusa magnifica.



    La cultura per la poesia è come il denaro per la felicità.



    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: scoriaindustrial on Thursday, 06 October 2016 @ 20:28
    Ma guarda cosa ha ripescato Frank.
    Interessante lettura che, letta fra le righe, offre anche
    un'interessantissima prospettiva sulle STEREOTIPIE. Ma
    non maschili, che pur ci sono in tutto il loro
    "provincialismo". Quelle femminili. Il tutto mi conferma
    l'idea che la donna è l'artefice di tutto questo
    orrore:-)))))))))))))))))))))))!!!!!!!! Bi-direzionale.
    Vorrei, infatti, leggere, se di tuo marito si tratta,
    qualche scritto di qualche anno addietro dove SICURAMENTE
    ti "lamentavi" che L'UOMO IN QUESTIONE non era un marito-
    padre modello...e magari quelli che sicuramente terrai
    nascosti dove imprecavi perché lo diventasse!!!!!!
    Ed ora che lo è, ecco qua, a criticare!!!!!!!!!!
    Fate pace con voi stesse signore, fate
    pace!!!!!:-))))))))
    Chiusa questa parentesi dedicata alla SOLIDARIETA'
    MASCHILE:-))))), parliamo della poesia....
    la poesia....? E' tutta in quelle scarpe della chiusura.
    C'è tutta la strada compiuta e spesso disprezzata. E non
    solo dai colleghi.
    Il resto è vero, è molto immediata, a "flash abitudinari"
    direi e la lettura scorre piacevolmente, anche se a dire
    il vero, non trovo molta "poetica".


    ---
    "In testa a Gozilla, tra le sue ciglia, non prendere l'acme...". (Alberto Ferrari - Verdena)

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: gianna.curto on Saturday, 03 December 2016 @ 18:12
    Essere ed apparire . Mi vengono in testa tre parole per definire un rapporto d'amore.PAROLINE ,PAROLONI,PAROLACCE. Se si potesse evitare le ultime sarebbe meglio. Mi ha rattristata perché dice cose vere ---** --- Gianna

    [ ]

    Distrazione di padre e marito modello
    Contributo di: vincenzocusimano on Friday, 26 July 2019 @ 14:15
    Ti invidio Anais perchè sai verseggiare (veleggiare?) con grazia nella palude del modernismo che ci inonda purtroppo di scribacchini (non poeti) che descrivono fatti come (e peggio)di cronisti. Vorrei saperlo fare bene anh'io ma non mi ci metto... suggestiva la chiusura.

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2019 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.