club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Saturday, 04 April 2020 @ 19:15 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2685/0)
Racconti (1025/0)
Saggi (20/0)

Eventi  
Eventi nel sito

Wednesday 01-Jan -
Thursday 30-Apr
  • XXVII Giro d'Italia delle Poesie in cornice 2020

  • Thursday 02-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Concorso Internazionale di poesia Città di Montegrotto Terme 2019

  • Friday 03-Jan -
    Thursday 30-Apr
  • Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2020

  • Saturday 04-Jan -
    Friday 15-May
  • Premio Letterario Nazionale Poesia a Chiaromonte 2020

  • Sunday 05-Jan -
    Sunday 31-May
  • Premio Ebook in…versi 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Thursday 30-Jul
  • XXV Edizione Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2020

  • Tuesday 07-Jan -
    Tuesday 30-Jun
  • Premio Letterario Nazionale «Versi e parole in Lomellina» 2020
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    1 Contributo nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Preghiera
  • Nemico invisibile
  •       La stretta ... [+9]
  • Foglie di libertà [+4]
  • Stai muta [+4]
  • Come Penelope
  • Il vantaggio di u... [+2]
  • Dimentica
  • Peeling Potatoes ...
  • Mattino di metà m...
  • Presente & Fu...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Il mestiere   
     Friday, 11 July 2014 @ 11:00
     Leggi il profilo di: Seeker
     Visualizzazioni: 941

    Racconti

    Osservo, non faccio nient'altro. E al momento opportuno inserisco una leva.
    Basta allora una lievissima pressione per rompere l'equilibrio, il resto avviene da sé, per forza d'inerzia.
    Generalmente, prima di compiere l'operazione esamino minuziosamente il terreno sottostante e quando sono sicuro che la percentuale degli incerti è ridotta al minimo...tac.

    Erano mesi che ne osservavo la posizione, la forma, l'impassibile staticità.
    Si trovava ad una discreta altezza e già si potevano notare i primi evidenti effetti del paesaggio intorno:
    un lento ma inarrestabile offuscamento dei contorni; ancora qualche anno e non si sarebbe più potuto fare nulla, forse sarebbe addirittura scomparsa inghiottita dalla vegetazione.
    Noi siamo professionisti, non andiamo mai al di là delle nostre reali possibilità, ma quando vediamo che possiamo intervenire in tempo ci mettiamo a lavorare con serietà ed impegno.
    Il risultato è sempre appagante.

    L'unica regola che il mestiere c'impone, a scapito della nostra integrità fisica e morale è
    -Nessun genere di coinvolgimento emotivo-.
    Alle volte è difficile, specialmente se l'intensità delle forze che entrano in gioco raggiunge certi livelli.
    Raramente accade.
    Quando capita può seguire un periodo di insonnia, di debolezza, di sbalzi emotivi e instabilità psichica.
    Bisogna allora sottoporsi ad un lungo iter di auto disciplina.
    Per questa eventualità la Ditta ci mette a disposizione degli chalets immersi nella natura incontaminata, situati in varie località del mondo. Lì, normalmente, dopo un periodo di alcune settimane passato in completa solitudine, si riacquista l'energia sufficiente per "guarire" e ritornare ad operare.
    Chi non guarisce completamente viene sostituito e cancellato dall'albo professionale, senza possibilità di reinserimento.

    Mi avvicino.
    -Scusa per il ritardo-, dico. -Arrivo ora da un lungo viaggio.-

    Lei si chiama Giulia, 42 anni sposata da 12, tre figli, un marito molto ricco, tale per cui lei non ha mai avuto bisogno di lavorare, una vita perfetta....se non fosse per quella quasi impercettibile zona d'ombra in fondo allo sguardo.

    Inizio da lì.

     



    Il mestiere | 16 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Il mestiere
    Contributo di: clair79 on Friday, 11 July 2014 @ 11:47
    Seeker a ore (12) a progetto; la fatica di individuare una professione. :-) che fine abbia inizio ... --- «... Speriamo piova, la stampa se ne accorga e voglia darne la notizia, triste.»

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: indio on Friday, 11 July 2014 @ 13:40
    mi piace molto il punto di osservazione di questa storia
    con zero retorica
    e l'impostazione del testo originale
    :-)

    ---
    mitakuye oyasin

    indio

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: zio-silen on Friday, 11 July 2014 @ 21:51
    Di recente ho visto un film in cui la leva veniva auto-azionata attraverso un complicato sistema di corde, pulegge e sabbia.
    Non poteva emergere pertanto l'umanità del manovratore di mestiere così bene tratteggiata, invece, nel tuo racconto.

    Ciao

    __________________________________________

    Approfitto del tuo spazio per una riflessione:

    Sono felice che l'aggressore verbale seriale abbia finalmente sbrogliato la matassa comunicativa. Stavo in pena per Lui. Io non porto rancore... mi limito a toccare ferro.

    ---
    zio-silen

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: Sandro Moscardi on Friday, 11 July 2014 @ 21:54
    E' un mestiere difficile,a farlo bene, anche se ben pagato, ci vuole occhio, non solo per individuare il punto che sarà fulcro della leva, ma anche per prevedere quale struttura il crollo porterà alla luce. Auguri al professionista, ma anche al materiale in lavorazione.
    Bella sintesi. Ciao Sandro

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: Nausicaa on Saturday, 12 July 2014 @ 01:01
    Don Giovanni, playboy, sciupafemmine, conquistatore seriale, questo, per me, è il mestierante del quale hai descritto in maniera perfetta e sottile, come prototipo nel tuo racconto; e, sempre, come hai ben espresso, in certi casi non si può mai dire ciò che avverrà, perchè non si tengono in conto i possibili sviluppi (sentimenti) che, come molecole impazzite, danno forma e vita al Cuore, eludendo ogni qualsivoglia consapevolezza razionale. ----------------------------- --- ----- Nausicaa *Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un gesto rivoluzionario* (George Orwell)

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: amentaceous on Friday, 18 July 2014 @ 16:34
    Ciao Seeker, mi è piaciuto molto il tuo
    racconto. Ciò che mi ha fatto intendere
    che tu non facessi riferimento a una vera
    e propria professione nel senso
    convenzionale è stata quella D maiuscola
    di fronte a Ditta. Quasi a renderla
    universale, comune a tutti gli uomini /
    operai. Con operai non faccio chiaramente
    riferimento al lavoro in sé. Quindi se la
    Ditta è un certo tipo di ordine superiore
    (Dio, entità, essenza, che dir si voglia),
    ogni individuo è lavoratore.
    In questa però mi viene da pensare che ci
    sia una certa soggettività che offusca la
    completa comprensione del testo(ovvero, la
    tua professione è il tuo essere come sei,
    attento, riflessivo) poiché non tutti
    parrebbero essere appartenenti a tale
    categoria di cui parli.
    Se così fosse, non penso che la suddetta
    Giulia verrebbe solamente sedotta e poi
    abbandonata in stile Don Giovanni, quanto
    piuttosto scoperta, svelata a sé stessa
    (magari anche attraverso l'amore senza A
    miuscola) nelle sue imperfezioni celate
    sotto la maschera del quotidiano.
    Forse è nello studiare gli altri il
    mestiere, per poterli capire e di
    conseguenza capire sé stessi(senza
    coinvolgimento emotivo, si rischierebbe di
    dimenticarsi della propria persona).
    Un mestiere non da tutti.

    Bravo

    ---
    -Filippo

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: PattiS. on Tuesday, 22 July 2014 @ 11:08
    devo non averti inviato il commento giorni fa... beh...che dire....ottimo incipit,
    senza dubbio, io avevo pensato all'agrimensore di kafkiana memoria ma
    smaliziati suggeriscono altro....ottimo; cattura, racchiusa c'è già l'intera storia:
    "Osservo, non faccio nient'altro". Un buon personaggio, un buon ritmo. Direi di
    andare avanti e sviluppare il resto. L'incipit è tutto.

    ---
    "chiedete all'albero
    se sa perché vive"

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: loreine on Sunday, 27 July 2014 @ 16:21
    ottimo , attendo il seguito con curiosita' e interesse. Mi sembra un perfetto
    guastatore :-)

    ---
    loreine

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: laura tosi on Friday, 01 August 2014 @ 13:31
    molto intrigante e un bel rimbalzo tra analisi minuziosa e sintesi. Interessante davvero!
    Laura

    ---
    laura

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: ~*Maurizio*~ on Friday, 01 August 2014 @ 18:19
    -c'è.cchi/no-n ha capito
    chi invece sì
    di che mestiere trattasi.

    Beh, io -sparo- la mia.
    Il portinaio?

    Ben scritto.
    Buone vacanze.

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: Armida Bottini on Saturday, 02 August 2014 @ 15:22
    Continua da qui! E' intrigante. --- Midri

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: Carmen on Saturday, 06 December 2014 @ 19:22
    Non ho capito però a quale mestiere alludi in particolare.
    Mi viene da obiettare:
    Magari fosse la vegetazione ad inghiottire qualcosa e non il contrario considerata la sempre più spietata cementificazione.
    Non capisco cosa c'entri quella donna.
    Il racconto è scritto bene, forse con troppo ordine espositivo, senza sorprese, e nemmeno quegli occhi inquieti mi hanno trasmesso alcunché.

    ---
    Carmen

    "Bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante".
    Friedrich Nietzsche

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: Lorens on Monday, 04 January 2016 @ 18:59
    ... mestierante brano da sintesi curiosa, passaggio a nord
    ovest per un sesso a pagamento risolutivo e illuminante,
    laddove ataviche zone d'ombra percorrono lo schermo di umane
    tristi diapositive ... scrittura limpida, cristallina,
    attraente in perfetta sintassi da spot narrativo ...

    Voti da (1 : 10)
    incipit = (7,5)
    musicalità = "american gigolo" G.Moroder (7)
    fantasia = da sesso, video tape e sentimento (7)
    verso =
    contenuto = ben sorretto dallo stile ed idea (7)
    messaggio = da mestierante stile American Gigolò (7)
    scrittura = in perfetta sintassi attraente (7)
    narrativa = di pregio (7)
    emozionalità = lascia riflettere, affascina e conquista (7)
    interesse = personale riferito al mestiere (7)

    ciao
    Lorens



    ---
    Lorens

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: Odranoel&Franka on Wednesday, 19 December 2018 @ 23:26
    cose di poca importanza

    Contributo di: Seeker on Wednesday, 19 December 2018 @ 12:52 Vede, Sig. Leonico io non ce l'ho con lei, e mi dispiace sentirlo così irritato, non ma oggettivamente, più ritratto la sua "poesia", più traspare da essa un moralismo da piccolo paese di provincia e l'ostentazione di un simbolo, la croce, che presentato in questo modo fà quasi sorridere. Non crede anche lei che un tema così importante meriti una maggior cura espositiva? Se non altro per non correre il rischio di sminuirne l'essenza. Detto questo, la invito caramente ad accostarsi alla poesia con spirito più umile, se riesce, e a leggerne più che può. La abbraccio caramente, Antonio


    Antonio, come potresti? La tua incapacità di giudizio ti giustifica solo in parte.

    Ho lètto sopratutto il contenuto del tuo commento.

    Cambia la forma espressiva ma il significato rimane uguale al primo intervento.

    Cosa dirti di diverso che già non ti ho detto, che sei pretestuoso o presuntuoso?

    Il mestiere
    Contributo di: Seeker on Friday, 21 December 2018 @ 13:14
    Sig. Leonico, se ne faccia una ragione.
    Non se la prenda più di tanto, non è il caso, investa meglio
    il suo tempo. Sicuramente riceverà molti apprezzamenti da
    persone che leggeranno le sue future "poesie". Non da me.
    Mi permetta di insistere, per la sua formazione, sulla buona
    abitudine di leggere poesia, ma "soprattutto" (mi è venuto da
    metterci una T in più) leggere, leggere e leggere...

    Saluti

    [ ]

    Il mestiere
    Contributo di: franca canapini on Saturday, 22 December 2018 @ 20:19
    Concordo con altri lettori: può essere l'ottimo incipit di un romanzo.
    Ciao
    Franca

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2020 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.