Wang Meng - Il Tibet del pensiero

Monday, 07 July 2014 @ 15:00

Leggi il profilo di: telemaco

Wang Meng – Il Tibet del pensiero (trad: G. Locarno)



Wang Meng è nato nel 1934 a Pechino, giovanissimo si avvicina al partito comunista cinese e
scrive le sue prime prove sui giornali di partito. Nel 1956 pubblica il racconto “Il novizio del
dipartimento organizzativo”, nel quale approfittando della campagna di apertura culturale dei
Cento fiori” critica la struttura burocratica dello stato. Questo gli valse l’accusa di essere un
controrivoluzionario, e un esilio di riabilitazione per mezzo del lavoro durato vent’anni, nella
provincia dello Xinjiang ai confini con il Kazakhstan, la regioni degli Uyghuri, una minoranza
etnica di religione islamica sempre in lotta con il governo di Pechino. Wang Meng ne impara la
lingua e diventa un profondo estimatore di quella cultura, e lo XinJiang diventerà la sua
seconda casa, anche dopo la riabilitazione e il rientro a Pechino nel 1979. In pochi anni
diventa uno trai i migliori scrittori cinesi, nel 1986 diventa anche ministro della cultura nel
governo della Repubblica Popolare cinese di Deng Xiaoping. Viene dimissionato nel 1989 non
avendo sottoscritto l’appoggio alla repressione dopo i fatti di Tienanmen, così come
richiedeva Deng Xiaoping a tutti i membri del governo.

In italia nel 1987 è stato pubblicato da Scheiwiller il volumetto di poesie di Wang Meng
“Pensieri vaganti nel Tibet”, in edizione bilingue e con la traduzione di Vilma Constantini.
Da questo volumetto ho scelto cinque poesie delle quali propongo una mia traduzione.


°


Allo Straniero stremato
serve ossigeno
ha il respiro difficile
adesso cessa del tutto
nel batticuore
ha bisogno
di una fiaschetta
per fiumi d’acque frizzanti

così la mia pietà della vita
ha bisogno
di aggiungere al tutto
una calma


外乡人
需要氧
喘 息
心跳
需要
水瓶中
汨汨气泡
如生命之怜'惜
需要
补充的
平静


°

L’essenziale
è essere umili
non così!
ancora più umili
così è ancora poco!
bisogna accucciarsi nella merda
piegarsi
cedere perpetuamente
non alzarsi mai in piedi

stare

nella nobile e luminosa prova
come si fosse in cielo



卑贱些
更卑贱些
更肮脏些
匍伏
永不起立在
你的
高贵辉煌
证明了
如天


°

Quanta gente si può racchiudere
nel valzer
dentro il registratore sony
o sharp che sia
o chitarra hawaiana

vorrei precipitare con te su un punto di questa terra

e con una penna
riempire di parole inglesi
la camicetta slacciata
e le splendide cosce di donna
che trasmettono ogni giorno
il tormento e le angosce
ai lama
以及众多的
圆舞曲
夏普索尼
夏威夷电吉他
伴祁
尔在土上
踢踏
落下了
写满英文字的
圆珠笔
年轻人的
紧身衫
明媚的
女性的腿
使
嘛烦恼


°


Da altre spiagge
vieni a noi col Boeing
col tuo “gruppo vacanze”

stai nell’hotel
girando con la “Diamond” e con la “Crown”

ti stupisci per le vette
il cielo
il Buddha
e li incensi.

Io vivo
in alto
sotto la volta blu del cielo
a fianco del Buddha
al centro del suo profumo

non lascio mai il mio e il suo margine
non vado in vacanza all’hotel
non sono mai salito sul Boeing
sulla “Crown” o sulla “Diamond”

cammino
a fianco dello yak
tu contempli tutto questo
io
non contemplo niente.


你从彼岸来
你乘波音来
住在”假日集团”
经营的
酒店
乘着 ”钻石” ”皇冠” 来
欣赏
高原
蓝天

香火
我生活在
高原上
蓝天下
佛旁
香火中
没有去过男边
没有去过假日酒店
没有登过波音
钻石皇冠
铺伏在
牦牛旁边
尔羡慕

不羡慕


°

………….
Il Tibet
è solo
nel poeta

nel suo cuore e nella sua mente

saldamente appoggiato
su nessuna base.

…………….
而”西藏”是
诗人的
头脑和心的
永远的依据
无凭

13 Commenti



http://vetrina.clubpoeti.it/article.php?story=20140706001153556