club.it
clubpoeti.it
club.it
 Benvenuto su ..::Il Club dei Poeti::.. Tuesday, 16 October 2018 @ 14:27 
Invia il tuo racconto | Invia la tua poesia | Faq | Contatti
Argomenti  
Home
Poesie (2671/0)
Racconti (1019/0)
Saggi (12/0)

Clubpoeti.it sostiene la coscienza degli animali  

Eventi  
Eventi nel sito

Monday 12-Mar -
Tuesday 30-Oct
  • Premio di Poesia Ottavio Nipoti - Ferrera Erbognone 2018

  • Wednesday 28-Mar -
    Friday 30-Nov
  • Premio Il Club degli autori 2018-2019 Trofeo Umberto Montefameglio

  • Sunday 01-Apr -
    Sunday 30-Dec
  • Premio Jacques Prèvert 2019

  • Wednesday 03-Oct -
    Wednesday 30-Jan
  • Premio Il Club dei Poeti 2019
  • Ultime novità  
    CONTRIBUTI
    2 Contributi nelle ultime 24 ore

    COMMENTI
    nelle ultime 48 ore

  • Alla mia ragazza ... [+4]
  • Strenua inertia [+6]
  • Ho sparso il mio ...
  • Metamorfosi [+2]
  • Tu sei [+3]
  • D'ottobre
  •            Destin...

  • LINKS
    nelle ultime 2 settimane

    Nessun nuovo link


     Argoletta 315   
     Monday, 19 May 2008 @ 21:45
     Leggi il profilo di: grigua
     Visualizzazioni: 496

    Poesie

    Argoletta 315
    
    È febbraio. Si inondano  di luci le banchine    
    dove attendono gli umili  pescherecci e il salino    
    splende sui consunti abiti;  quasi un’epifania    
    che alza, dopo le lacrime,  un ciglio di illusione.  
    
    È qui che si ritrovano,  in momentanee stasi,
    altre deturpate anime  e il pescatore non cura    
    se gli si aggancia il sarago  vorace ma confuso   
    dona un giro di briciole  ai passeri del molo.
    

     



    Argoletta 315 | 42 Commenti | Crea un nuovo Account

    I seguenti commenti sono proprieta' di chi li ha inviati. Club Poeti non e' responsabile dei contenuti degli stessi.
    Argoletta 315
    Contributo di: roberto minardi on Monday, 19 May 2008 @ 22:48
    L'atmosfera è carica di poesia. A parte qualche scelta lessicale che scaturisce in un tono a mio sentire "pomposo", mi piace ciò che la poesia trasmette.

    r.

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: erandoro on Monday, 19 May 2008 @ 23:00
    Immagini che mi comunicano il lento e sereno fluire del tempo.

    '......e il pescatore non cura
    se gli si aggancia il sarago vorace ma confuso
    dona un giro di briciole ai passeri del molo.'

    ..qui molto bella per me.

    ---
    erandoro

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: casti85 on Monday, 19 May 2008 @ 23:28
    Bella. Scritta con eleganza e senso della misura nel suo incedere lungo e calmo, riesce a trasmettere un'atmosfera e a restare piuttosto "oggettiva" (l'oggettività di cui parla Eliot); altri, più avvezzi forse al poeta "passionale" col cuore in mano, diranno forse "fredda": non per me; lo stile e l'ambientazione mi ricordano un po' (troppo?) il Montale degli Ossi (banchine, salino, epifania). Con roberto condivido la perplessità per qualche scelta/appesantimento lessicale. Molto bello l'ultimo verso. --- "Siamo due che usano queste rose come siamo,/ vedendole. Ed e' questo che le fa sembrare/ cosi' lontane dal tocco del retore." (Wallace Stevens, "Mazzo di

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: giovanni67 on Tuesday, 20 May 2008 @ 00:03
    Poesia buona per me, anche la scelta del linguaggio la trovo appropriata, compreso i termini citati da Casti (non sono certo ad uso esclusivo di Montale).
    Alla prossima,
    Giovanni

    ---
    GIOVANNI67

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Giacomoni79 on Tuesday, 20 May 2008 @ 00:03
    A parte l'oggettivazione temporale-che interrompe la partitura- fluisce bene.giacomo

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: penelope960 on Tuesday, 20 May 2008 @ 00:54
    È febbraio. Si inondano di luci le banchine
    dove attendono gli umili pescherecci e il salino
    splende sui consunti abiti; quasi un’epifania
    che alza, dopo le lacrime, un ciglio di illusione.

    Molto bella, l'ho vista quella banchina, mi ci sono ritrovata, sarà perchè amo il mare in tutte le sue manifestazioni e i villaggi di pescatori mi affascinano mi è piaciuta moltissimo la tua poesia, stelle per te *******

    ---
    penelope

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: babbo corso on Tuesday, 20 May 2008 @ 00:54
    **
    SI-NI-SO-NO-Mah!
    **

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: _Lg_ on Tuesday, 20 May 2008 @ 01:46
    condivido il parere di roberto minardi, alla prossima

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: A.Sal.One on Tuesday, 20 May 2008 @ 04:00
    . Mi ha fatto pensare al carattere di un quadro post-impressionista, per quelle immagini cosi` forti e nitide. Ovviamente Argoletta 315 e` il nome della tua barca. Bella. --- Sal Gen

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: mimma on Tuesday, 20 May 2008 @ 07:57
    Molto piaciuta la struttura col verso lungo che gira su se stesso, non facile da effettuare in maniera incisiva. Io comunque per alleggerire questa poesia la coagulerei addensando. Sì, lo so che pretendo il capolavoro. Il paesaggio non è fine a se stesso anche se sembra un semplice bozzetto ed è qui, per me, il nocciolo della tua poesia: la generosità del pescatore che, invece di affrettarsi a mettere al sicuro la propria preda, sparge il pane agli uccelli. --- Mimma

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: lindarc on Tuesday, 20 May 2008 @ 08:14
    mi piace molto
    perchè vedo la scena

    poi, la scelta del verso lungo mi intriga sempre
    un atto di coraggio - secondo me - perchè può confondere un lettore poco navigato

    colpisce molto la figura del pescatore
    quasi un rito di ringraziamento quello spargere il pane intorno

    ---
    lindarc

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: trimacassi on Tuesday, 20 May 2008 @ 08:42
    Bella l'atmosfera che emana, l'umido e il salino che viene dal mare , e la calma sul molo col volo dei passeri. Ti si attacca addosso e lascia il segno. Un saluto --- trimacassi

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Serenella on Tuesday, 20 May 2008 @ 09:07
    Desti sensazioni e percezioni visive dai contorni sfumati. Sì, un bel quadro. Ciao, Serenella

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Riccardo Vandoni on Tuesday, 20 May 2008 @ 09:38
    Innanzitutto complimenti per l'editing. Sono sempre molto attratto da chi cura con particolare attenzione l'abbigliamento con cui poi adrà in giro.
    Questa tua "Argoletta 315" (scusa ma cos'è l'argoletta?) è certamente elegante ma mi lascia in alcuni tratti perplesso. In alcuni casi avrei fatto altre scelte (ad esempio perchè "sui consunti abiti" e non il più musicale "sugli abiti consunti?). Queste la rendono un tantino ostica alla lettura e quasi attorcigliata. ric

    ---
    Riccardo Vandoni

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: fra on Tuesday, 20 May 2008 @ 09:44
    Mi trovo d'accordo con Roberto... Una buona poesia, ben scritta e dalla musicalità pacata e calibrata, ma quei pochi termini un po' "pomposi", come dice lui, mi sembra stonino un po'. Un parere per una poesia comunque ben scritta . --- Fra

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Iverson on Tuesday, 20 May 2008 @ 09:50
    Non perfetta nella forma ma ricca di sostanza,
    con piacere a rileggerti

    ---
    iverson

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: scollo salvatore on Tuesday, 20 May 2008 @ 10:27
    Poesia pacata e dolce nel suo fluire: i tuoi occhi sanno guardare nel mentre il cuore trasmette alla penna i versi giusti per immergersi in un'atmosfera brumosa e colma di fascino.

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Namy on Tuesday, 20 May 2008 @ 11:18
    Poesia morbida d'atmosfera, ma mi appare più l'inizio di un racconto
    a rileggerti

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Bruno Mario on Tuesday, 20 May 2008 @ 11:33
    Una bella poesia che trasmette Complimenti e un saluto. --- junior

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: telemaco on Tuesday, 20 May 2008 @ 14:37
    Bella poesia, che presenta un'atmosfera modulata su toni di grigio e bianco, che corrispondono a uno stato di veglia ma che risente ancora del sonno nell'attesa dei pescherecci. Mi piace come scorre la lingua, un'unica osservazione di dettaglio riguarda gli aggettivi "umile" e "consunti" che non mi suonano molto bene.

    ---
    telemaco

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Isola on Tuesday, 20 May 2008 @ 15:21
    Mi riaggancio a casti. Sono versi che potrebbero dettare un senso di algidità ed apatia,ma li trovo per questo molto belli ed interessanti. L'atmosfera che evocano è certamente oggettiva e perentoria e si affida ad una articolazione prosatica ed antimelodica del verso con delle affermazioni assolute,che trovo parecchio gradevoli,nuove ed ed incisive. Bravo! --- Isola

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Paolam. on Tuesday, 20 May 2008 @ 16:39
    Piaciuta tanto l'atmosfera, incantata quasi: il pescatore che non bada al suo pescato e sfama i passeri sul molo seguendo un suo sentimentodelicata e bella --- Paola

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: pierino on Tuesday, 20 May 2008 @ 17:09
    è una poesia che lascia buone sensazioni.
    il suo incedere è pacato,musicale, elegante.

    pierino

    ---
    Pietro Massaro

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: nat on Tuesday, 20 May 2008 @ 17:31
    Splendida --- nat

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: carabinakid on Tuesday, 20 May 2008 @ 17:32
    Mi piace ...il mare d'inverno è come un film in bianco e nero visto alla tv .... cantava la Mannoia, ecco come vedo questa tua. . Ciao

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Alleluhia on Tuesday, 20 May 2008 @ 20:29

    Piaciuta, grigua, 'umanizzata' dal gesto e dall'atmosfera, non suona affatto fredda.
    Toglierei senz'altro 'umili' perché con gli 'abiti consunti' suona ripetitivo e un po' miserabile... secondo me.
    Bella poesia, ciao.

    ---
    alleluhia

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Gipo on Tuesday, 20 May 2008 @ 20:44
    È qui che si ritrovano, in momentanee stasi, altre deturpate anime. --- Gipo

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: penna bianca on Tuesday, 20 May 2008 @ 21:37
    Un po' con gramuglio, un po' con minardi. Una buona poesia, lascia un bel sentire.
    Argoletta 315, forse è il nome di un piccolo peschereccio?

    ---
    penna bianca

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: franca canapini on Tuesday, 20 May 2008 @ 21:41
    A me ricorda Carducci, figurati.
    La trovo, come altri hanno già detto, elegante e la seconda strofa stupenda

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Anais on Tuesday, 20 May 2008 @ 21:44
    Mi piace tutto! A partire dal titolo bellissimo, non cambierei una virgola, potrebbe essere una barca l'Argoletta? Quasi un'epifania la sento quasi come una manifestazione di Luce e questo contribuisce a dare calore e spessore alle immagini. In questo contesto si inseriscono le anime deturpate trovando forse una propria dignità e bontà come il pescatore che teneramente si proccupa dei passeri e lascia da parte la sua pesca pregiata in favore degli ultimi fra gli ultimi(esagero se dico che mi viene in mente S.Francesco e tutte le sue creature?)
    Un tempo lento evanescente nelle mattine ancora fredde che mi ha preso completamente, mi piacerebbe scrivere qualcosa del genere.

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: erick on Tuesday, 20 May 2008 @ 23:14
    vorrei commentarla ma non so che dire... sarà un mio limite ma non la capisco...
    bella... erick

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Lawrence on Wednesday, 21 May 2008 @ 16:14
    splende sui consunti abiti; quasi un’epifania...
    Doppi settenari, tranne questo
    6,70

    ---
    Lawrence

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: ari on Wednesday, 21 May 2008 @ 18:22
    Si, mi è piaciuta, soprattutto " e il pescatore non cura dona un giro di briciole ai passeri del molo " --- ari

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: raffaelesaccoman on Wednesday, 21 May 2008 @ 19:03
    "E' febbraio". Buon Inizio, subito stremato da tanti articoli e preposizioni ed un incolore "umili".
    Di gran lunga meglio la seconda quartina.
    Auguri. Continua.


    ---
    Saccomanno R.P.

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: chiara58 on Wednesday, 21 May 2008 @ 19:15
    Bella, semplicemente bella. Un saluto Chiara58

    ---
    chiara58

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: Ivan Costanzo on Thursday, 22 May 2008 @ 17:15
    Molto bella, molto apprezzata.
    Complimenti
    Ciao
    Ivan

    ---
    ivan costanzo

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: malcolm on Wednesday, 28 May 2008 @ 15:17
    --- malcolm

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: chilleus on Thursday, 05 June 2008 @ 14:06
    Una poesia dall'abito molto elegante. Bei versi composti da ottonari e settenari interni che anche a me ricordano vaghe atmosfere montaliane. Non per questo voglio però sminuirne il loro valore.

    Complimenti!

    ---
    Achille

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: claretta orlandi on Monday, 15 September 2008 @ 12:44
    molto bella. in un giro di briciole si risolve una vita fatta di stenti e di fatica, sono lì sul molo con te e il pescatore.

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: jane on Friday, 19 September 2008 @ 09:35
    Ho apprezzato soprattutto la parte finale.

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: rita iacomino on Friday, 14 November 2008 @ 21:39
    Ciao, commentando un'altra poesia, mi è capitata per caso sotto gli occhi la tua. Mi ha incuriosita il titolo, in quel periodo in cui l'hai inserita non ero ancora al Club. L'ho letta volentieri, è molto bella, mi sembra di vedere il mio paese, il porticciolo e i pescherecci. Mi è piaciuta. ciao, Rita --- rita iacomino

    [ ]

    Argoletta 315
    Contributo di: zio-silen on Friday, 10 August 2018 @ 18:44
    Quando il commento era partecipazione. --- zio-silen

    [ ]

    Opzioni  
  • Invia il Contributo a un amico
  • Contributo in Formato Stampa

  •  Copyright © 1999-2018 ..::Il Club dei Poeti::..
     Associazione Culturale Il Club degli autori Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153
    Tutti i marchi e copyrights su questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.